MA LORO SONO GLI HONESTI

4 messaggi in questa discussione

Questi godono del "vento nuovo" che portano, e che portavano anche berlu e soci...speriamo solo non finisca come allora o peggio....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non  c'è  nulla   da  fare ,   ormai    di  quello  che  hanno detto  i grilli  non  è rimasto  nulla  di  coerente  ... ma    i  bugiardi e  voltagabbana   naturalmente  sono  solo  gli ALTRI  pensavo  che  il  pregiudicato  piduista  fosse  imbattibile  come   pinocchio della  politica   ma  è   stato   battuto  e  di gran  lunga.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

hanno   votato cani e  porci   ma   bastava  il segno  sui   5s   tanto  arriva  il reddito  di cittadinanza...  anche se   oggi il  di mejo  dice  anche  no...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
27851941_2020931144840623_8380967162986102784_n.jpg?_nc_cat=0&oh=4bfc802b5274ab1bf56e034497ada0fa&oe=5B3C2A3D
 
-PAXP-deijE.gif
 
Riproduci
 
 
 
-0:47
Impostazioni visive aggiuntive
Inserisci Guarda e scorriClicca per ingrandire
 
 
 
Disattiva suoni
 
 
 
 

In pieno scandalo Rimborsopoli, in campagna elettorale Di Maio andò in tv dalla D’Urso ad annunciare: ‘Ho fatto firmare ai furbetti la rinuncia alla candidatura, se non lo faranno li denuncio chiedendo un risarcimento danni’. Come al solito era una bugia, propalata a milioni di persone in quella come in altre trasmissioni tv tra le maggiori per numero di ascoltatori.
Di Maio illustrava addirittura la fattispecie di reato, il danno di immagine, ma era una bufala. Quale è il raggiro più grave, la truffa dei falsi bonifici o le menzogne a milioni di italiani dette da chi vorrebbe fare il presidente del Consiglio?
Sono passati oltre dieci giorni dal voto, tutti i furbetti M5s che hanno truffato gli elettori coi falsi bonifici sono stati regolarmente eletti, come denunciavamo prima delle elezioni, ma nessuno ha rinunciato alla poltrona, né tantomeno si ha notizia di eventuali denunce di Di Maio.
In quale Procura il leader M5s ha depositato la citazione giudiziaria? Che fine hanno fatto le espulsioni tanto annunciate, alle quali starebbero lavorando ormai da quasi due mesi i probiviri del loro partito? Cecconi, Martelli, Buccarella e gli altri sono mai stati denunciati? Non risulta.
Intanto Giulia Sarti, la deputata che girava i falsi bonifici al fidanzato, assunto come collaboratore, ha annunciato che la sua autosospensione farlocca è finita con la fine della campagna elettorale, ora è tornata a pieno titolo nel gruppo M5s. Passata la festa, gabbato lo santo… Era l’ennesima presa in giro in una truffa colossale perpetrata umiliando la buona fede degli elettori.
Le Iene, che hanno avuto il merito di scoperchiare questo raggiro targato cinque stelle, andranno da Di Maio e dalla decina di furbetti eletti a chiedere conto di queste ulteriori menzogne? Speriamo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora