GOVERNO SALVINMEJO

Inviata (modificato)

avremo   il  governo    SALVINMEJO     O  FORSE    MEJOSALVI

                                IL MEJO DEI  MEJO   AHAHAHAHAHAH ALTRO  CHE  RENZUSCONI

http://www.repubblica.it/politica/2018/03/14/news/prove_tecniche_di_accordo_fra_salvini_e_di_maio_i_leghista_parlo_con_tutti_tranne_il_pd_-191296149/?ch_id=sfbk&src_id=8001&g_id=0&atier_id=00&ktgt=sfbk8001000&ref=fbbr

Modificato da pm610
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

21 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

si  potrebbe fare   un  sondaggio  cosa dite ?

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vignetta di Vauro:

L'immagine può contenere: sMS
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si stanno mettendo d'accordo per fare una nuova legge elettorale con premio di maggioranza.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, sempre135 ha scritto:

Si stanno mettendo d'accordo per fare una nuova legge elettorale con premio di maggioranza.....

cioè  come quella   che era    anticostituzionale    fatta  dal Piddi  e  bocciata ?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, pm610 ha scritto:

cioè  come quella   che era    anticostituzionale    fatta  dal Piddi  e  bocciata ?

 

Ehh...ma prima pensavano di vincere talmente tanto che avrebbero sfondato il tetto del 51%....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, pm610 ha scritto:

cioè  come quella   che era    anticostituzionale    fatta  dal Piddi  e  bocciata ?

 

Qualunque legge con un forte premio di maggioranza sarebbe incostituzionale, l'unica legge in grado di dare governabilità sarebbe una legge a doppio turno con forte rappresentanza per le minoranze..comunque dubito che deputati e senatori appena eletti rinuncino subito alla poltrona, prenderanno tempo, il presidente della repubblica darà l'incarico a un "saggio" faranno un governo tecnico con vari appoggi esterni e andranno avanti per qualche anno

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, sempre135 ha scritto:

Ehh...ma prima pensavano di vincere talmente tanto che avrebbero sfondato il tetto del 51%....

eh  già

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Qualunque legge con un forte premio di maggioranza sarebbe incostituzionale, l'unica legge in grado di dare governabilità sarebbe una legge a doppio turno con forte rappresentanza per le minoranze..comunque dubito che deputati e senatori appena eletti rinuncino subito alla poltrona, prenderanno tempo, il presidente della repubblica darà l'incarico a un "saggio" faranno un governo tecnico con vari appoggi esterni e andranno avanti per qualche anno

vedremo  cosa  sapranno  ora  partorire    queste  menti  eccelse...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, pm610 ha scritto:

vedremo  cosa  sapranno  ora  partorire    queste  menti  eccelse...

E' evidente che si metteranno subito in forte contrasto con la CASTA ; la richiesta che hanno fatto di avere la presidenza della camera è evidentemente finalizzata a combattere da quella posizione i vitalizi agli ex deputati  (come promesso al loro elettorato) è evidente che la CASTA cercherà in tutti i nodi di difendere i propri privilegi e fare in modo che non possano ottenere la presidenza ; l'accordo con la lega per la presidenza del senato va nella stessa direzione.  Coloro che hanno capito cosa potrebbe accadere nel tentativo di ostacolare  l'accordo  e difendere i propri privilegi vorrebbero proporre  addirittura come candidata  https://it.wikipedia.org/wiki/Emma_Bonino  una signora che alle ultime elezioni ha avuto un consenso da "prefisso telefonico"

E' ovvio che siano tutti curiosi di vedere cosa accadrà 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ahahahhaha   ma  ormai  la casta   sono  loro,  e alle  poltrone  hanno  mostrato  che   ci  sono attaccati  come  se  non  più degli   altri.  A  proposito   dovrebbero  sapere   che  i  vitalizi   non  ci  sono  più dalla  precedente  legislatura.  Se  poi  riescono   incostituzionalmente  a  non  darli  più  a  quelli   che  li  hanno già,   beh  che  dire   tanto  di cappello ,  ma  credo  che  resteranno promesse.   Fatto  salvo  che   d'imperio  tolgano  i  diritti  acquisiti e  allora  poi sarà  un  rischio  per  tutti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pm610 ha scritto:

Se  poi  riescono   incostituzionalmente  a  non  darli  più  a  quelli   che  li  hanno già,   beh  che  dire   tanto  di cappello ,

Pare che i vitalizi agli ex parlamentari non siano stabiliti da una legge ma da una normativa  interna delle camere, quindi potrebbero essere aboliti senza abolire nessuna legge, basterebbe una decisione dei presidenti di camera e senato; poi ci sarebbe da vedere se la corte costituzionale che può dichiarare incostituzionale una legge ha il potere di giudicare una norma interna delle camere e  possa eventualmente  dichiarare incostituzionale la modifica retroattiva a un regolamento delle camere....

staremo a vedere....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non  è  normativa  interna  ma   legge dello stato. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 15/3/2018 in 21:27 , etrusco1900 ha scritto:

Qualunque legge con un forte premio di maggioranza sarebbe incostituzionale, l'unica legge in grado di dare governabilità sarebbe una legge a doppio turno con forte rappresentanza per le minoranze..comunque dubito che deputati e senatori appena eletti rinuncino subito alla poltrona, prenderanno tempo, il presidente della repubblica darà l'incarico a un "saggio" faranno un governo tecnico con vari appoggi esterni e andranno avanti per qualche anno

A me andrebbe benissimo un Mattarellum "francesizzato". Cioè un 25% di quota proporzionale (ma forse si potrebbe scendere al 20% Consulta permettendo), senza sbarramento in modo da garantire una rappresentanza alle minoranze, senza liste bloccate ma con le preferenze, e senza candidature multiple, paracadutismi, ripescaggi e altre strane trovate della kakistocrazia all'italiana. Ci si candida in uno e un solo collegio (uninominale o proporzionale). Il 75% (o l'80%) dei seggi io lo assegnerei con un uninominale a doppio turno con regole identiche a quelle francesi. Cioè chi vince nel collegio al primo turno va direttamente in Parlamento sotto due condizioni: se ha superato il 50% dei voti e il 25% degli elettori iscritti al collegio. Se non sono ambedue verificate, si va al secondo turno a cui accedono i primi due più gli eventuali altri candidati che hanno ottenuto più del 12,5% degli iscritti. Il che vuol dire, per esempio, che se c'è stata un'affluenza pari all'80% accederà anche il terzo (ed eventualmente perfino il quarto) se ha superato il 15,6%, mentre con un'affluenza del 60% servirà almeno il 20,8%. Teniamo conto che alle ultime elezioni in Francia l'affluenza al primo turno è stata inferiore al 50%, di conseguenza in un solo collegio su 577 si è avuto un ballottaggio a tre. Da noi, che abbiamo un'affluenza molto più alta (72,9% il 4 marzo) i ballottaggi a tre sarebbero molto più frequenti e questa mi sembra una buona cosa per un sistema tripolare. Purtroppo dopo quanto accadde nel secondo turno dei ballottaggi per le comunali del 2016 (es. a Roma e a Torino) penso che solo il M5s oggi appoggerebbe un sistema a doppio turno nei collegi (mentre il doppio turno nazionale, cioè l'Italicum, è del tutto incostituzionale). Ma il doppio turno è senza dubbio la soluzione migliore dal punto di vista della governabilità. Migliore del Mattarellum a turno unico perché al secondo turno gli elettori tendono spontaneamente a concentrarsi su chi era andato bene al primo (vedasi Macron in Francia).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Qualsiasi  legge  non  andrebbe   bene  se  fatta   dalla  parte  avversa .    Comunque    hanno  governato   nella  legalità  anche   se Fosforo  purtroppo  ormai  con  il cervello  all'ammasso  per  il  semplice  motivo   che   di mezzo   c'era il Piddi.   Purtroppo  ora   non  c'è  più    si decidano  i  vincitori  a  governare  e  soprattutto   ad  attuare  le  miracolose  promesse   per    far  vivere   gli  Italiani   nell'oro.  Non  hanno  promesso  questo  ?  Ma    credo  che  sarà  come  per  le  amministrazioni  dove  sono  al  governo  non  faranno  nulla o peggio fanno  disastri e  naturalmente   la  colpa  sarà  degli  altri e se  per  caso  c'è  qualcuno  che  fa  bene  lo cacciano...   Parma  e  Pomezia  docet.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A  proposito   sig   Fosforo   sta  usando  lo stesso  linguaggio   di  un   certo  canegalileo  e  del  suo  amico  shinycaghetta non se  ne  accorge  ??   Oh  no troppo   preso  nel  denigrare   come  il peggiore  dei  maldestri,  comunque  un  risultato lo  ha  ottenuto ha  partecipato   al  ritorno delle  destre  becere e  razziste.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, fosforo31 ha scritto:

A me andrebbe benissimo un Mattarellum "francesizzato". Cioè un 25% di quota proporzionale (ma forse si potrebbe scendere al 20% Consulta permettendo), senza sbarramento in modo da garantire una rappresentanza alle minoranze, senza liste bloccate ma con le preferenze, e senza candidature multiple, paracadutismi, ripescaggi e altre strane trovate della kakistocrazia all'italiana. Ci si candida in uno e un solo collegio (uninominale o proporzionale). Il 75% (o l'80%) dei seggi io lo assegnerei con un uninominale a doppio turno con regole identiche a quelle francesi. Cioè chi vince nel collegio al primo turno va direttamente in Parlamento sotto due condizioni: se ha superato il 50% dei voti e il 25% degli elettori iscritti al collegio. Se non sono ambedue verificate, si va al secondo turno a cui accedono i primi due più gli eventuali altri candidati che hanno ottenuto più del 12,5% degli iscritti. Il che vuol dire, per esempio, che se c'è stata un'affluenza pari all'80% accederà anche il terzo (ed eventualmente perfino il quarto) se ha superato il 15,6%, mentre con un'affluenza del 60% servirà almeno il 20,8%. Teniamo conto che alle ultime elezioni in Francia l'affluenza al primo turno è stata inferiore al 50%, di conseguenza in un solo collegio su 577 si è avuto un ballottaggio a tre. Da noi, che abbiamo un'affluenza molto più alta (72,9% il 4 marzo) i ballottaggi a tre sarebbero molto più frequenti e questa mi sembra una buona cosa per un sistema tripolare. Purtroppo dopo quanto accadde nel secondo turno dei ballottaggi per le comunali del 2016 (es. a Roma e a Torino) penso che solo il M5s oggi appoggerebbe un sistema a doppio turno nei collegi (mentre il doppio turno nazionale, cioè l'Italicum, è del tutto incostituzionale). Ma il doppio turno è senza dubbio la soluzione migliore dal punto di vista della governabilità. Migliore del Mattarellum a turno unico perché al secondo turno gli elettori tendono spontaneamente a concentrarsi su chi era andato bene al primo (vedasi Macron in Francia).

Lo  dice  il   vostro   F.Q.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/01/25/italicum-la-decisione-della-consulta-ballottaggio-incostituzionale-ma-sopravvive-il-premio-di-maggioranza/3339824/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/01/25/italicum-la-decisione-della-consulta-ballottaggio-incostituzionale-ma-sopravvive-il-premio-di-maggioranza/3339824/

È questa la decisione della Corte Costituzionale alla fine di una camera di consiglio durata otto ore. “All’esito della sentenza, la legge elettorale è suscettibile di immediata applicazione“, sottolinea il comunicato della Consulta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, pm610 ha scritto:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/01/25/italicum-la-decisione-della-consulta-ballottaggio-incostituzionale-ma-sopravvive-il-premio-di-maggioranza/3339824/

È questa la decisione della Corte Costituzionale alla fine di una camera di consiglio durata otto ore. “All’esito della sentenza, la legge elettorale è suscettibile di immediata applicazione“, sottolinea il comunicato della Consulta.

E' solo questione di volontà politica, il doppio turno alla Francese è il solo che possa garantire SEMPRE la governabilità, se la cosa non è compatibile con l'attuale normativa costituzionale basta fare una legge elettorale non ordinaria ma costituzionale, si fa cioè una modifica alla costituzione con tutti i meccanismi che questa modifica costituzionale prevede  e poi vinca il migliore

(attualmente assistiamo a continue modifiche della legge elettorale, modifiche fatte di volta in volta a favore di chi in quel momento detiene la maggioranza; la legge elettorale deve essere neutra cioè non favorire o sfavorire nessuno deve essere duratura nel tempo, non si può cioè andare di volta in volta a ogni elezione con una legge diversa)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

3 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

E' solo questione di volontà politica, il doppio turno alla Francese è il solo che possa garantire SEMPRE la governabilità, se la cosa non è compatibile con l'attuale normativa costituzionale basta fare una legge elettorale non ordinaria ma costituzionale, si fa cioè una modifica alla costituzione con tutti i meccanismi che questa modifica costituzionale prevede  e poi vinca il migliore

(attualmente assistiamo a continue modifiche della legge elettorale, modifiche fatte di volta in volta a favore di chi in quel momento detiene la maggioranza; la legge elettorale deve essere neutra cioè non favorire o sfavorire nessuno deve essere duratura nel tempo, non si può cioè andare di volta in volta a ogni elezione con una legge diversa)

Ti faccio  notare   che   chi  ha  cambiato  la  legge  per  non far   governare  sono stati  proprio i tuoi  destri ed  è  l'unica   dichiarata  anticostituzionale ,  ma  con  quella  legge  ci hanno  portato  al  disastro   socio economico  OVVERO IL PORCELLUM  ma  chissà  perché  i  giudici  costituzionali   hanno lasciato  passare  tre  governi  per  dichiararlo. 

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963