La terra dei cachi

[  BERLUSCONI, CORTE DEI CONTI INDAGA SU COMPRAVENDITA SENATORI

Silvio Berlusconi nel mirino dei giudici. Non una novità per l'ex Presidente del Consiglio, ancora una volta costretto a fare i conti con il caso della presunta compravendita dei senatori che - secondo l'accusa - portò alla caduta del governo Prodi. Era il 2007 quando nel conto del Movimento Italiani nel Mondo del senatore De Gregorio arrivarono 3 milioni di euro da parte di Silvio Berlusconi: il Cavaliere dichiarò che la sua altro non era che una semplice donazione ma i giudici del tribunale di Napoli, che nel 2015 condannarono in primo grado Berlusconi a 3 anni di reclusione, si dissero convinti che il leader di Forza Italia aveva "pacificamente agito come privato corruttore e non certo come parlamentare nell'esercizio delle sue funzioni". ]

E' possibile che in un Paese civile un pluriindagato, condannato e inquisito per reati vari, debba essere ancora a capo di un partito, possa influenzare le decisioni di una coalizione, possa essere protagonista di campagne elettorali e ricevuto con tutti gli onori anche dalla TV nazionale che paghiamo noi ?? Ditemi in quale altro Paese del mondo possa esserci un tale schifo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

6 ore fa, borneo39 ha scritto:

[  BERLUSCONI, CORTE DEI CONTI INDAGA SU COMPRAVENDITA SENATORI

Silvio Berlusconi nel mirino dei giudici. Non una novità per l'ex Presidente del Consiglio, ancora una volta costretto a fare i conti con il caso della presunta compravendita dei senatori che - secondo l'accusa - portò alla caduta del governo Prodi. Era il 2007 quando nel conto del Movimento Italiani nel Mondo del senatore De Gregorio arrivarono 3 milioni di euro da parte di Silvio Berlusconi: il Cavaliere dichiarò che la sua altro non era che una semplice donazione ma i giudici del tribunale di Napoli, che nel 2015 condannarono in primo grado Berlusconi a 3 anni di reclusione, si dissero convinti che il leader di Forza Italia aveva "pacificamente agito come privato corruttore e non certo come parlamentare nell'esercizio delle sue funzioni". ]

E' possibile che in un Paese civile un pluriindagato, condannato e inquisito per reati vari, debba essere ancora a capo di un partito, possa influenzare le decisioni di una coalizione, possa essere protagonista di campagne elettorali e ricevuto con tutti gli onori anche dalla TV nazionale che paghiamo noi ?? Ditemi in quale altro Paese del mondo possa esserci un tale schifo.

Anch'io mi pongo la questione, non da oggi, da decenni. L'unica risposta plausibile che ho trovato è questa: la politica italiana è così sporca e così squallida da accettare e legittimare Berlusconi come un politico, come uno di loro. Alleato o avversario secondo i casi, avversario sul serio o per finta secondo i casi, ma sempre come un politico e non come un delinquente che usa la politica per i suoi interessi. In parole povere, il livello morale di Berlusconi rientra nella media dei politici italiani. Stando al famoso giudizio di Woody Allen (la morale dei politici è un gradino più giù di quelli che si inchiappettano i bambini) non dovremmo meravigliarci né indignarci più di tanto. Però nell'ultima campagna elettorale qualcuno finalmente ha cominciato a trattare Berlusconi per quello che è: non un avversario politico ma un nemico della società, un delinquente, un frodatore fiscale, un amico di mafiosi, un foraggiatore di Cosa Nostra. Parlo del M5s, e di Alessandro Di Battista in particolare, che è andato ad Arcore a leggere le sentenze che inchiodano il delinquente. Penso che alcuni milioni di italiani abbiano notato questa novità.

  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Hai notato che non c'è stata nessuna reazione destrorsa a questo post ? Sarà per scarsa considerazione del sottoscritto o per mancanza di

argomenti validi in difesa del pregiudicato ?

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, borneo39 ha scritto:

Hai notato che non c'è stata nessuna reazione destrorsa a questo post ? Sarà per scarsa considerazione del sottoscritto o per mancanza di

argomenti validi in difesa del pregiudicato ?

Quoto per la seconda....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma nessuna reazione, eccetto il sottoscritto, nemmeno dall'altra parte. Del resto, una sinistra seria, di fronte a una minaccia epocale come quella di Berlusconi, qualche provvedimento negli anni l'avrebbe preso. Ho scritto per anni di legge sul conflitto d'interesse e di legge sulle televisioni, Nulla è stato fatto, anche se è stato ripetutamente promesso. Non hanno nemmeno applicato una legge dello Stato, la legge del 1957 sull'ineleggibilità dei concessionari pubblici. In compenso hanno fatto bicamerali, inciuci, patti del Nazareno e leggi elettorali insieme. Potevano e dovevano rottamare Berlusconi e invece hanno rottamato la sinistra. Un disastro epocale. Ma il 4 marzo hanno preso la prima spallata, Berlusconi e la ex sinistra. Alla prossima tornata saranno affossati in modo definitivo. Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, fosforo31 ha scritto:

eccetto il sottoscritto, nemmeno dall'altra parte

Nei tempi andati la sx si è presa serie bastonate da quell'elettorato di dx che continuamente lo difendeva, quando la stessa sx proclamava la sua ragione contro quel individuo, i magistrati comunisti che osavano toccarlo e quant'altro, forse si è scelto una via di compromesso per una forza troppo grande nei confronti del berlu, idea mia, magari come nei confronti della raggi che si è voluto aspettare il dopo elezioni per giudicarla, e adesso scommetto che sarà assolta, non di meno trovo anche io che la bicam di d'alema si poteva evitare....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963