False partenze

Foto con testo in due tempi

Scalo dimenticato

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Le strade che portano dove i treni partono, se...

 

(la vita è una strada che non porta da nessuna parte)

 

 

 

Non sapere più niente.

non volere sapere,

che sono,chi sono,

o che voglio

se mai ho voluto qualcosa.

E le strade mi portano, là

dove i treni partono.

Le strade che portano,

i treni che partono,

arrivano,partono,

e io, che rimango.

Gli uomini che parlano,
gli uomini che ascoltano
aspettando di parlare,

che amano, che odiano,

si consumano e vanno

e partono,

con i treni che arrivano

e arrivano,

con i treni che partono,

camminano

sulle strade che portano

dove portano le strade

dove partono i treni,

se partono.

Ed io che arrivo, che parto

e le strade mi portano,
le strade che arrivano

dove i treni partono

e partire col treno

ma col treno sbagliato

e arrivare in un luogo

da cui un altro è partito,

e aspettare che torni
per sapere se è andato
per sapere se è giusto
il treno che ha preso
e invecchiare aspettando,

era il treno sbagliato.
Perché il treno era vivo
ma il binario morto,
perché il treno era inutile,
perché il binario era inutile

perché era morto,

come il treno.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963