L'8 Marzo di Antonietta, la mamma di Cisterna è uscita dal coma

Oggi penso a lei a una mamma che ha cercato disperatamente di proteggere le figlie e se stessa e niente ha potuto fare davanti alla insipienza e indifferenza dei colleghi del suo aguzzino. Antonietta si è salvata, si è svegliata dal coma, per morire dentro un'altra volta, condannata ad un terribile dolore per tutta la vita, quello di sapere che le sue bambine sono state barbaramente uccise dal padre.
Il padre Carabiniere ha continuato a fare il carabiniere nonostante plateali gesti violenti anche pubblici, e le denunce di Antonietta, nessuno lo ha fermato, nessuno lo ha disarmato, uomini che dovrebbero proteggere, per l'ennesima volta non lo hanno fatto, che paese è quello che non sa proteggere le sue donne e i suoi bambini da tale orrore?
Festeggerò l'8 marzo quando tutte le donne che denunciano saranno davvero protette e messe al sicuro dai loro aguzzini, oggi piango con Antonietta per lei e per le sue povere bambine, due piccole meravigliose donne che non hanno potuto sbocciare alla vita
https://www.vocedinapoli.it/2018/03/05/strage-di-latina-piccola-uccisa-nel-sonno-mentre-laltra-sorella-era-sveglia/

 

Antonietta Gargiulo, la moglie di Luigi Capasso potrebbe uscire dal coma

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

hai ragione, i carabinieri hanno mancato e non è la prima volta purtroppo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963