Scalfari: "Tra Salvini e Di Maio scelgo Di Maio"

Inviata (modificato)

Ma guarda: una nuova sinistra senza Rensusconi si potrebbe affacciare al vaglio di Mattarella? La mia indole in parte lo desidera esattamente come Scalfari, anche perchè il 5Stelle proviene da una sinistra sinistrata e più trasgressiva. E voi cosa ne pensate?

Eugenio Scalfari: "Tra Salvini e Di Maio scelgo Di Maio".

Il fondatore di Repubblica: "Il leader 5 Stelle è radicalmente cambiato"

"Un tempo li consideravo uguali. Nel senso che non si votano. Perché erano al centro uno della chiusura e l'altro del populismo, il movimento grillino. Oggi tra Salvini, che è quello di prima, e Di Maio che sembra radicalmente cambiato, sceglierei Di Maio". Così il fondatore di Repubblica Eugenio Scalfari in un'intervista a Di Martedì.

"Di Maio ha dimostrato - sostiene Scalfari - un'intelligenza politica notevole, perché di fatto il Movimento è diventato un partito. Lui addirittura ha steso la lista dei ministri e l'ha voluta portare al Quirinale".
"Facendo un'alleanza con il Pd - aggiunge - non è che ci sono due partiti, diventa un unico partito, Di Maio è il grande partito della sinistra moderna. Allora la faccenda cambia, se lui diventa la sinistra italiana voterò per questo partito". Se, aggiunge, "questo partito (quello che nascerebbe dall'alleanza Pd-M5S, ndr) diventa un partito di maggioranza assoluta, Mattarella ha un governo che ha la maggioranza assoluta. Renzi ha detto no, ma Di Maio non parla di alleanza con Renzi ma di alleanza con il Partito Democratico".
Ma al momento, conclude, "il Pd è in uno stato di abbattimento, l'abbattimento porta alla confusione. Il Pd è un partito confuso".
 
Modificato da fotonis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

Di Maio non diventerà la sinistra italiane neppure se diventa mancino, ammesso che non lo sia,  e perdonate Scalfari, non sa raccontare le barzellette.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'ho letto e mi ha colpito al cuore, io sono di sinistra anche se ho votato 5Stelle, ma non sono addentro alla politica, per cui era giusto per parlarne senza pretese, Renzi non ci piace, e ciò la popolazione l'ha espresso molto chiaramente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A una certa età si diventa poco riflessivi e si dice quel che si pensa. Fino al giorno delle elezioni Scalfari era irrazionalmente terrorizzato dai 5Stelle, quasi quanto lo sono, ma con buone ragioni dal loro punto  di vista, Berlusconi e De Benedetti. E allora si aggrappava a Renzi e diceva che tra Di Maio e Berlusconi lui avrebbe votato Berlusconi. Poi, dopo il voto, ha capito che Berlusconi e Renzi sono politicamente finiti e oggi si aggrappa a Di Maio. D'altra parte alla sua età non ha grossi interessi né imperi economici da difendere dall'assalto della banda grillina degli onesti. Inoltre il 94enne Scalfari, pur acciaccato, resta pur sempre più lucido dell'81enne Berlusconi (ovvio: uno ha vissuto negli studi, l'altro negli stravizi) e sa bene che quest'ultimo è un populista (oltre che un delinquente) molto meno affidabile di Di Maio. Con la sua precedente dichiarazione intendeva semplicemente fare un dispetto al leader pentastellato (i vecchi somigliano ai bambini): dipingendolo come peggio del Caimano sperava di portargli via voti. I vecchi diffidano sempre delle posizioni troppo radicali dei giovani. Tuttavia, da liberal-socialista, Scalfari è perfettamente cosciente che il M5s oggi è molto più a sinistra del Pd di Renzi (perfino troppo per i suoi  gusti), ma anche sul piano dell'affidabilità (una qualità alla quale gli anziani sono sensibilissimi) non vede Di Maio affatto peggio di Renzi, cioè di un egoarca arrogante e pieno di sé che in tempi meno grami lui definì più volte "pifferaio". Presa coscienza, sia pure a fatica, del fatto che la stirpe degli indegni eredi di Berlinguer è avviata all'estinzione, ma non rassegnandosi all'estinzione della sinistra, Eugenio Scalfari vede o sogna in Di Maio il leader non più di un movimento populista ma di un grande e nuovo partito della sinistra. E sogna addirittura un rassemblement, una fusione di tutta la sinistra parlamentare, Pd e Leu, sotto un'unica bandiera a 5 Stelle. In modo da dare per la prima volta all'Italia un vero governo di sinistra, senza intrusi dal centro e dalla destra (come i vari Mastella, Alfano, etc.) e abbastanza forte e coeso da durare un'intera legislatura. Anche i sogni dei vecchi somigliano a quelli dei bambini. Sono molto inverosimili, ma un po' mi commuovono. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, fosforo31 ha scritto:

A una certa età si diventa poco riflessivi e si dice quel che si pensa. Fino al giorno delle elezioni Scalfari era irrazionalmente terrorizzato dai 5Stelle, quasi quanto lo sono, ma con buone ragioni dal loro punto  di vista, Berlusconi e De Benedetti. E allora si aggrappava a Renzi e diceva che tra Di Maio e Berlusconi lui avrebbe votato Berlusconi. Poi, dopo il voto, ha capito che Berlusconi e Renzi sono politicamente finiti e oggi si aggrappa a Di Maio. D'altra parte alla sua età non ha grossi interessi né imperi economici da difendere dall'assalto della banda grillina degli onesti. Inoltre il 94enne Scalfari, pur acciaccato, resta pur sempre più lucido dell'81enne Berlusconi (ovvio: uno ha vissuto negli studi, l'altro negli stravizi) e sa bene che quest'ultimo è un populista (oltre che un delinquente) molto meno affidabile di Di Maio. Con la sua precedente dichiarazione intendeva semplicemente fare un dispetto al leader pentastellato (i vecchi somigliano ai bambini): dipingendolo come peggio del Caimano sperava di portargli via voti. I vecchi diffidano sempre delle posizioni troppo radicali dei giovani. Tuttavia, da liberal-socialista, Scalfari è perfettamente cosciente che il M5s oggi è molto più a sinistra del Pd di Renzi (perfino troppo per i suoi  gusti), ma anche sul piano dell'affidabilità (una qualità alla quale gli anziani sono sensibilissimi) non vede Di Maio affatto peggio di Renzi, cioè di un egoarca arrogante e pieno di sé che in tempi meno grami lui definì più volte "pifferaio". Presa coscienza, sia pure a fatica, del fatto che la stirpe degli indegni eredi di Berlinguer è avviata all'estinzione, ma non rassegnandosi all'estinzione della sinistra, Eugenio Scalfari vede o sogna in Di Maio il leader non più di un movimento populista ma di un grande e nuovo partito della sinistra. E sogna addirittura un rassemblement, una fusione di tutta la sinistra parlamentare, Pd e Leu, sotto un'unica bandiera a 5 Stelle. In modo da dare per la prima volta all'Italia un vero governo di sinistra, senza intrusi dal centro e dalla destra (come i vari Mastella, Alfano, etc.) e abbastanza forte e coeso da durare un'intera legislatura. Anche i sogni dei vecchi somigliano a quelli dei bambini. Sono molto inverosimili, ma un po' mi commuovono. 

 

Ahahahah, hai capito il Cazzaro Napoletano Fosforo ?? Fino ad una settimana fa Scalfari *** , ora invece ritorna ad essere un 94 enne lucido, uno che ha studiato e sa bene quel che afferma . Tra le righe rivaluta pure De Benedetti che era un finanziere da arrestare è colluso con i poteri forti . Ora , l’idio ta oltre che Cazzaro Napoletano , rivaluta pure Giggino O’Steward , un tempo da lui definito un mediocre a tutto vantaggio del Dibba marxista  leninista . Ahahahaha !! Lo sce mo oltre che idio ta e Cazzaro di Napoli , da una lettura politica da barzelletta, da sceneggiata pulcinelliana oltre che di meroliana memoria e , presupponendo, anzi dandolo per scontato, che Di Maio sia un personaggio di sx , si augura che il PD li appogggi in un eventuale governo a 5 stelle !! Sissignori , quel PD che il Cazzaro ha detto ripetutamente di non essere più di sx ma anzi un traditore della sx . Quel PD che il Cazzaro di Napoli ha detto essere alleato dei mafiosi e dei *** di potere e con le mani sporche  di sangue . Tra 2/3 giorni , quella facciaaculo di Fosforo , rivaluterà pure De Luca trasformandolo da sceriffo colluso a paladino della Giustizia . Si augura , quindi , che il PD , assieme a L&U , confluiscano nel M5S ed insieme formino un unico movimento/partito . Perché se non lo avete capito quel che il Cazzaro di Napoli mette in bocca a Scalfari e’ quello che invece sogna lui . Ahahahah, il Cazzaro di Napoli , e’ pure un idio ta a piede libero !! Insomma , in attesa che lo arrestino prima di aver condotto al suicidio il di lui parrucchiere e Pizzaiolo , offendetelo pure !! Saluti                                       

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, fotonis ha scritto:

Comunque mi sono salvata votando 5Stelle, perchè malgrado appartengo ad una categoria sociale che mi spingeva naturalmente a votare a sinistra ora non mi ci riconosco affatto nei teppistelli da strapazzo che continuano a tirare bombe invece di trovare soluzioni utili per la rinascita del nostro paese, non mi piace il terrorismo nè nero nè bianco!

Siamo sicuri come 5Stelle che ci piacerebbe averci a che fare proprio adesso?  :ph34r:

Ha ragione mia madre: meglio Salvini che Renzusconi...

Come ho già avuto modo di scrivere, e come mi ero augurato nel corso della campagna elettorale, non ti sei salvata solo tu, si è salvata l'Italia. Ci siamo salvati dai due mali peggiori: il governo populista Salvini + delinquente rinkoglionito, e l'ultrapopulista governo Renzusconi, cioè tappetaro + rinkoglionito (che sarebbe stato anche peggio, MOLTO PEGGIO, e qui sono d'accordo con tua madre). E dobbiamo ringraziare Di Maio, i 5 Stelle e gli elettori del Sud. Senza i quali oggi Salvini potrebbe già portare le sue felpe nel guardaroba di palazzo Chigi. Quanto alle violenze, dobbiamo ancora essere grati ai 5 Stelle che sono stati capaci, e questo è già un dato storico, di incanalare la protesta e la rabbia di milioni di cittadini in un movimento politico assolutamente non violento. Molto meglio i vaffa che le pietre o le bombe. Saluti

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Momentaneamente sospendo i miei interventi nel forum, lo lascio ai perdenti, mi pare giusto abbiano quantomeno la soddisfazione di sfogarsi un po'. Quando ritroveremo pace allora mi rivedrete nel tema anche politico che non sarà più mafieggiato ed aperto anche alle donne che non sono in grado di confrontarsi con chi sa solo offendere da vero perdente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma  Scalfari  non  era  quello  che  poco  tempo fa     si era  bevuto  il cervello   quando  aveva  scelto   il pregiudciato  ???   Ora  lo  portano  come    esempio      le  solite   giravolte  grullesche   e  siamo  solo   agli  inizi

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Caro Monello, non so se ti ricordi, ma una volta, verso fine del secolo scorso, era consuetudine dei leghisti pubblicare sui loro giornalacci padani certe cartine geografiche dal sapore razzista e antimeridionale. Ne conservo ancora qualcheduna ritagliata. Le usavo per educare le mie figlie all'amore per il Sud e per la Patria unita, e al disprezzo per i razzisti e i secessionisti. Oggi le pubblica un lekkino del caudillo bastonato. Un lurido fasciopidino decerebrato (come tutti i razzisti) che dal 4 marzo HA IL KULO IN FIAMME. Noi meridionali glielo abbiamo ficcato in quel posto. E gli brucia, eccome se gli brucia! Di non poter rivedere il suo capetto di nuovo al governo, alleato con un delinquente rinkoglionito. Che poi era il fine malcelato del Rosatellum. Leggiaccia demenziale che io ridenominerei BOOMERANGHELLUM. Ahahahahaha! Come avevo facilmente previsto, ha dato  una grossa mano al cdx. Ma non è bastata a portare Salvini a palazzo Chigi, proprio per merito di noi elettori del Sud, noi che non lasceremo mai l'Italia nelle mani di un razzista xenofobo. Però ti assicuro al 100% che al nostro fasciopidino decerebrato brucia anche questo. Dovendo scegliere tra Salvini e Di Maio, lui, a differenza di Scalfari, sceglierebbe Salvini. Al 100%. In Toscana al Senato la Lega è quasi al 18% ma il decerebrato non pubblica cartine della Toscana.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963