Una scarsa pensione preoccupa gli italiani: il 26% pensa di andare all'estero

Tanti italiani pensano che i contributi versati non basteranno a rendere la propria pensione serena e per questi molti (il 26%) pensano di trasferirsi all'estero, soprattutto in Spagna.

A rilevare tale preoccupazione è il Monitor Allianz Global Assistance , attraverso una ricerca condotta in collaborazione con l'istituto di ricerca Nextplora. Un italiano su tre, nella fascia d'età tra 25 e 64 anni, associa infatti il proprio periodo post lavorativo ad un momento in cui dovrà affrontare delle difficoltà economiche: le motivazioni sarebbero innanzitutto economiche e si andrebbe alla ricerca di un Paese con un costo della vita inferiore. Il 26% andrebbe in cerca di una meta dove il sistema di tassazione è meno oppressivo rispetto all'Italia.

Non so che dire: insomma, per quelli della mia generazione la pensione credo sia davvero un miraggio (troppi pochi anni di lavoro e quasi mai con i contributi pagati). ma andare all'estero è poi così conveniente? Allora perché non farlo prima???

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

15 messaggi in questa discussione

Io sono certa che non avrò pensione... stando così le cose... vivrò di inventiva 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Argomento buio... anche io pensavo di andare all'estero... in Martinica

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La soluzione è non andare mai in pensione :o

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, crocy75 ha scritto:

La soluzione è non andare mai in pensione :o

Anche questa è una ipotesi... tanto con tutti gli anni da maturare a me toccherebbe forse a 90 anni... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

beh io alla pensione ci sono arrivato anche se l'euro poi è stato come un calcio nelle.... parti intime. Ma se gli italiani continuano an andare all'estero l'Italia si trasformerà in una succursale dell'Africa, e non sono sicuro che questo sia un bene-  :ph34r:

Modificato da refusi
solito refuso

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, refusi ha scritto:

beh io alla pensione ci sono arrivato anche se l'euro poi è stato come un calcio nelle.... parti intime. Ma se gli italiani continuano an andare all'estero l'Italia si trasformerà in una succursale dell'Africa, e non sono sicuro che questo sia un bene-  :ph34r:

scenario inquientante e non così improbabile, purtroppo. Ma io faccio parte dei sognatori. Resto e combatto!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, tomriddle72 ha scritto:

scenario inquientante e non così improbabile, purtroppo. Ma io faccio parte dei sognatori. Resto e combatto!

beh non è che io abbia molte altre alternative, potrei al limite andare a fare il pensionato in Costa Rica, sicuramente a livello economico starei meglio, ma vuoi mettere l'Italia?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, refusi ha scritto:

beh non è che io abbia molte altre alternative, potrei al limite andare a fare il pensionato in Costa Rica, sicuramente a livello economico starei meglio, ma vuoi mettere l'Italia?

portogallo! dicono sia un paradiso... dicono

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
58 minuti fa, tomriddle72 ha scritto:

portogallo! dicono sia un paradiso... dicono

conosco il Portogallo ci sono stato diverse volte nei miei viaggi di lavoro, decisamente un paese vivibile e ottimo pesce a prezzi non proibitivi, un po' monotono nel complesso e un po'(non so se sia migliorato nel frattempo) disastrato ad di fuori delle grandi città e delle zone turistiche, ma il guadagno in  termini di pensione e di costi della vita non è poi così elevato e poi mi mancherebbero comunque i miei monti :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, refusi ha scritto:

conosco il Portogallo ci sono stato diverse volte nei miei viaggi di lavoro, decisamente un paese vivibile e ottimo pesce a prezzi non proibitivi, un po' monotono nel complesso e un po'(non so se sia migliorato nel frattempo) disastrato ad di fuori delle grandi città e delle zone turistiche, ma il guadagno in  termini di pensione e di costi della vita non è poi così elevato e poi mi mancherebbero comunque i miei monti :)

ah ma ti capisco, io dall'italia non andrei mai via, nonostante tutto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, tomriddle72 ha scritto:

ah ma ti capisco, io dall'italia non andrei mai via, nonostante tutto

assolutamente vero, bisognerebbe solo fare un po' di pulizia, e non sto parlando dell'immondizia. beh sì insomma non di quella nei cassonetti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chiudiamo un anno in deflazione e questo è quello che tiene a galla milioni di italiani, specie qui al Sud. Ma per il 2017 è pronta la stangata sull'energia. I gestori hanno scoperto il trucco per incrementare i profitti anche quando i consumi sono bassi: con la scusa del mercato libero si privilegia non chi consuma di meno (i poveri e i ceti medi) ma chi consuma di più (i ricchi). Nel 2017 i primi si troveranno grossi rincari in bolletta, i secondi risparmieranno. Alla faccia dell'efficienza energetica e della green economy. Ma soprattutto alla faccia delle politiche di sinistra. Siamo nelle mani di incapaci, servi delle lobby, ormai indistinguibili dalla peggiore destra berlusconiana, di cui peraltro sono da anni saldamente alleati.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963