Secondo Roberto Burioni la scienza non è democratica

Ultimamente è tornata a galla la questione VACCINO Sì - VACCINO NO. L'ultima notizia riguarda Roberto Burioni, il virologo e immunologo all’Università Vita-Salute San Raffaele. L'altro giorno sulla sua pagina Facebook, seguita da più di 100mila persone, dove cerca di spiegare perché la vaccinazione è fondamentalealcune sue frasi hanno fatto molto discutere. Il medico ha infatti deciso di cancellare i commenti ad uno dei suoi post, giustificandosi con la frase: “la scienza non è democratica“.

Che ne pensate?

Qui l'intervista in cui spiega le sue ragioni...

http://www.wired.it/scienza/medicina/2017/01/03/burioni-scienza-facebook-intervista/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

9 messaggi in questa discussione

io i commenti li cancellerei ovunque

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Rischio di prendere legnate... ma io sono d'accordo con il medico

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La scienza non è neppure molto ***. Semmai silenziosa

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La scienza non è democratica... vero.. il problema è che la gente è sempre più convinta di poter esprimere pareri su tutto anche su quello che non conosce...

Modificato da lala-mustan1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma che dice sto qui. io no ci ho capito molto, ho una amico che dice che i vicini fanno male, lui di solito ci prendere

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il virologo del San Raffaele deve avere esagerato con lo spumante visto che se ne esce ai primi dell'anno con questa balzana e dunque tutt'altro che scientifica affermazione: "la scienza non è democratica".  Ma che ci azzecca la scienza con la democrazia? E' come se io dicessi che la trigonometria non è salata o che lo scopone scientifico non è sabbioso. Frasi senza senso, banali non sequitur inventati per suggestionare i polli. Come quel forumista che altrettanto banalmente dice che non si può non dare ragione al virologo. E' vero: la scienza non è democratica, così come la trigonometria non è salata, e con ciò? Probabilmente il virologo soffre di un complesso di superiorità e con la sua balzana affermazione voleva solo rimarcare la distanza tra lui e il demos, il popolo, la gente comune non illuminata (secondo lui) dalla conoscenza scientifica. In realtà, alla luce della storia, potremmo meno banalmente dire che la scienza non è democratica ma è tirannica, visto che molto spesso si è posta al servizio del potere e che buona parte delle ricerche scientifiche, incluse quelle dei virologi, hanno avuto e hanno forti correlazioni con la guerra e con le armi. In realtà qui non si parlava astrattamente di scienza e nemmeno di vaccini, bensì si parlava di vaccinazioni, dunque una correlazione con la politica e con la democrazia a ben guardare c'è. Sono gli eletti del popolo, e non certo gli scienziati, che devono stabilire se è opportuno vaccinare l'intera popolazione contro il meningococco. Naturalmente i rappresentanti del popolo devono consultare gli scienziati ma l'ultima parola spetta a loro. Come ho scritto in altra discussione, una vaccinazione di massa contro il meningococco e a carico del SSN costerebbe circa 6 miliardi di euro. Ho spiegato, dati scientifici alla mano, che si tratta di una operazione non solo non necessaria e inopportuna, ma improponibile e impraticabile. Per certe categorie di soggetti la vaccinazione può essere opportuna o addirittura doverosa (es. per il personale medico e paramedico). Solo in questi ultimi casi (relativamente rari) il parere degli scienziati deve essere considerato risolutivo. Se poi la politica stabilisce (democraticamente) che il costo del vaccino deve cadere sui privati, ciascuno si regoli come crede. Quello che va garantito (sempre da parte degli eletti del popolo e nel rispetto della democrazia) è una corretta e scientifica informazione accessibile a tutti i cittadini.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora