Votate la Democrazia !

Inviata (modificato)

 PD FINO AL 2021   

 "Resterò segretario del Pd fino al     
 2021. Lo hanno deciso le primarie". Lo 
 ha detto Renzi. Il candidato premier?  
 "Togliamo me dall'elenco. Abbiamo messo
 in campo una squadra che ha lavorato   
 bene, Gentiloni, Minniti, Martina".    

 "Alcune frasi di Salvini mi hanno fatto
 paura.Questa campagna ha visto uno del-
 la Lega sparare alla sede del Pd e a 6 
 ragazzi di colore. Certo,non è colpa di
 Salvini, però abbassiamo i toni", dice.
 "Non voglio che lunedì l'Italia sia in 
 mano ai professionisti della paura"."Io
 con Berlusconi? E' una barzelletta".   
 Il voto è "un bivio tra chi ha portato 
 il Paese fuori dalla crisi e chi vuole 
 tornare allo spread".                  
Modificato da wronschi
2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

4 ore fa, wronschi ha scritto:

 PD FINO AL 2021   

 "Resterò segretario del Pd fino al     
 2021. Lo hanno deciso le primarie". Lo 
 ha detto Renzi. Il candidato premier?  
 "Togliamo me dall'elenco. Abbiamo messo
 in campo una squadra che ha lavorato   
 bene, Gentiloni, Minniti, Martina".    

 "Alcune frasi di Salvini mi hanno fatto
 paura.Questa campagna ha visto uno del-
 la Lega sparare alla sede del Pd e a 6 
 ragazzi di colore. Certo,non è colpa di
 Salvini, però abbassiamo i toni", dice.
 "Non voglio che lunedì l'Italia sia in 
 mano ai professionisti della paura"."Io
 con Berlusconi? E' una barzelletta".   
 Il voto è "un bivio tra chi ha portato 
 il Paese fuori dalla crisi e chi vuole 
 tornare allo spread".                  

xDxD:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Votate la democrazia, dunque NON votate per un delinquente NEMICO DELLA NAZIONE (così come sono bollati i delinquenti nei paesi seri) né per i fascioleghisti della sua coalizione e per tutti quelli che non si vergognano di allearsi con un simile squallido personaggio.

Votate per la democrazia, dunque NON votate per il Pd e per quel bugiardo del suo capetto che hanno tenuto in piedi per 5 anni un parlamento abusivo e una maggioranza abusiva con la quale hanno provato perfino a manomettere la Costituzione. In plateale, inaudito spregio dei fondamentali princìpi costituzionali di sovranità popolare e rappresentanza democratica violati dalla legge elettorale che aveva determinato quel parlamento e quella maggioranza. 

Votate per la democrazia, dunque andate a votare, TUTTI. Nonostante la pioggia, la neve e il ghiaccio, e nonostante la legge elettorale assurda, con le quali gli incapaci e gli incompetenti NEMICI DELLA DEMOCRAZIA che hanno governato vorrebbero tenerci a casa. E nonostante la SFIDUCIA, profonda, nello Stato, nelle istituzioni e nella politica, che questi sciagurati hanno inculcato in tutti noi. VOTARE È DOVERE CIVICO dice la Costituzione, con buona pace anzi alla faccia del capetto piddino, analfabeta della democrazia, che in occasione di un referendum vi raccontò il contrario.

Votate per la democrazia, dunque votate per MANDARE A CASA, una volta per sempre, i NEMICI DELL'ITALIA E DELLA DEMOCRAZIA, che negli ultimi 25 anni la democrazia se la sono messa sotto i piedi e l'hanno usata solo per bassi e sporchi interessi personali, aziendali, di partito e di casta. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
53 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Votate la democrazia, dunque NON votate per un delinquente NEMICO DELLA NAZIONE (così come sono bollati i delinquenti nei paesi seri) né per i fascioleghisti della sua coalizione e per tutti quelli che non si vergognano di allearsi con un simile squallido personaggio.

Votate per la democrazia, dunque NON votate per il Pd e per quel bugiardo del suo capetto che hanno tenuto in piedi per 5 anni un parlamento abusivo e una maggioranza abusiva con la quale hanno provato perfino a manomettere la Costituzione. In plateale, inaudito spregio dei fondamentali princìpi costituzionali di sovranità popolare e rappresentanza democratica violati dalla legge elettorale che aveva determinato quel parlamento e quella maggioranza. 

Votate per la democrazia, dunque andate a votare, TUTTI. Nonostante la pioggia, la neve e il ghiaccio, e nonostante la legge elettorale assurda, con le quali gli incapaci e gli incompetenti NEMICI DELLA DEMOCRAZIA che hanno governato vorrebbero tenerci a casa. E nonostante la SFIDUCIA, profonda, nello Stato, nelle istituzioni e nella politica, che questi sciagurati hanno inculcato in tutti noi. VOTARE È DOVERE CIVICO dice la Costituzione, con buona pace anzi alla faccia del capetto piddino, analfabeta della democrazia, che in occasione di un referendum vi raccontò il contrario.

Votate per la democrazia, dunque votate per MANDARE A CASA, una volta per sempre, i NEMICI DELL'ITALIA E DELLA DEMOCRAZIA, che negli ultimi 25 anni la democrazia se la sono messa sotto i piedi e l'hanno usata solo per bassi e sporchi interessi personali, aziendali, di partito e di casta. 

 

Ha ragione il Cazzaro !!!  Mi raccomando non votate il Caudillo . No , no !!  Oibo’ !! Non votate chi ha guidato il governo ed ha portato a casa quel che e’ elencato sotto .  Mi raccomando , votate per qullo di cui fa il tifo il Cazzaro , il comunista comunitarista . Ah , per chi non lo sapesse cosa vuol dire comunista comunitarista significa essere leninista . Significa qualcuno che vi dirà a che ora dovrete uscire e rientrare in casa , vestirvi tutti uguali e mangiare tutti l stesse cose . Significa abolire i conti correnti , significa lavorare o stare a casa e’ la stessa cosa tanto ci penserà il partito a stabilire ciò di cui avrete bisogno . Significa statalizzare tutto: Banche , energia , autostrade , consumi . Significa abolire il libero mercato . Significa aprire una tabaccheria ed i proventi cedergli allo stato che penserà ai bisognosi . Insomma , un qualcosa che non esiste più nemneno a Cuba ed in Cina . Pure la Cina compete sui mercati . Ah , dimenticavo : esiste nel Venezuela di Maduro e la gente e’ in strada .   Si sì date retta al Cazzaro di Napoli .!!

 

Cinque anni fa una coppia di persone dello stesso *** non aveva alcun diritto. Oggi ci sono le unioni civili.
Cinque anni fa le volontà di un malato sul proprio fine vita non avevano alcun valore. Oggi c'è il biotestamento.
Cinque anni fa si pagava l'IMU sulla prima casa. Oggi la pagano solo i proprietari di case di lusso.
Cinque anni fa i genitori di persone con disabilità  non avevano alcuna certezza per il futuro dei loro figli. Oggi c'è la legge sul "Dopo di noi".
Cinque anni fa non esistevano misure universali contro la povertà. Oggi c'è il Reddito d’Inclusione.
Cinque anni fa i reati ambientali non erano punibili. Oggi c'è la legge sugli ecoreati.
Cinque anni fa tonnellate di cibo in eccesso venivano sprecate. Oggi, con la legge sullo spreco alimentare, è più semplice destinarle a fini di solidarietà sociale.
Cinque anni fa non c'era l'Autorità nazionale anticorruzione. Oggi c'è.
Cinque anni fa non c'era il codice antimafia. Oggi c'è.
Cinque anni fa non c'era il reato di omicidio stradale. Oggi c'è.
Cinque anni fa dieci milioni di dipendenti sotto i 1.500 euro non ricevevano alcun aiuto. Oggi ricevono 80 euro al mese in più.
Cinque anni fa datori di lavoro disonesti potevano far firmare alle loro dipendenti un documento  per poterle "dimissionare" in caso di gravidanza. Oggi le "dimissioni in bianco" sono impossibili. 
Cinque anni fa il PIL era a -2,4. Oggi è +1,6.
Cinque anni fa gli occupati in Italia erano 22 milioni. Oggi sono 23 milioni. Un milione di posti di lavoro in più (la metà a tempo indeterminato).
Cinque anni fa non c'era la legge sulla ciclabilità. Oggi c'è.
Cinque anni fa i miliardi recuperati dall'evasione fiscale erano 12. Oggi sono 20.
Cinque anni fa 100mila docenti erano precari. Oggi sono di ruolo.
Cinque anni fa per ottenere il divorzio bisognava aspettare tempi lunghissimi. Oggi c'è il divorzio breve.
Cinque anni fa nessuno credeva che i lavori per la Variante di Valico, per il Quadrilatero, per la Salerno-Reggio Calabria sarebbero terminati. Oggi sono terminati.
Cinque anni fa punire il caporalato era complicato. Oggi c'è una legge apposita. 
Cinque anni fa non c'era il processo civile telematico. Oggi c'è.
Cinque anni fa non c'era la riforma del Terzo settore. Oggi c'è. 
Cinque anni fa non c'era il bonus cultura per i 18enni. Adesso c'è. 
Cinque anni fa i docenti non ricevevano alcun sostegno per la loro formazione. Oggi hanno una card da 500 euro. 
Cinque anni fa non c'era la responsabilità civile dei magistrati. Oggi c'è.
Cinque anni fa non c'era il bonus bebè. Oggi c'è.
Cinque anni fa non c'era la dichiarazione dei redditi precompilata. Oggi c'è.
Cinque anni fa non c'era il cumulo gratuito delle pensioni. Oggi c'è.
Cinque anni fa i furbetti del cartellino proliferavano nella totale impunità. Oggi per legge rischiano il licenziamento immediato.
Cinque anni fa chi investiva in cultura non aveva alcuna agevolazione. Oggi c'è l'Art Bonus.
Cinque anni fa non c'erano giorni gratuiti per l'ingresso nei musei. Oggi si entra gratis ogni prima domenica del mese.
Cinque anni fa non c'era un piano nazionale per la Banda ultra larga. Oggi c'è.
Cinque anni fa l'imposta sul reddito delle società (IRES) era al 27.5%, ora è al 24%. 

Con orgoglio, a testa alta, e senza paura. Questo è il PD!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, mark55550 ha scritto:

Ha ragione il Cazzaro !!!  Mi raccomando non votate il Caudillo . No , no !!  Oibo’ !! Non votate chi ha guidato il governo ed ha portato a casa quel che e’ elencato sotto .  Mi raccomando , votate per qullo di cui fa il tifo il Cazzaro , il comunista comunitarista . Ah , per chi non lo sapesse cosa vuol dire comunista comunitarista significa essere leninista . Significa qualcuno che vi dirà a che ora dovrete uscire e rientrare in casa , vestirvi tutti uguali e mangiare tutti l stesse cose . Significa abolire i conti correnti , significa lavorare o stare a casa e’ la stessa cosa tanto ci penserà il partito a stabilire ciò di cui avrete bisogno . Significa statalizzare tutto: Banche , energia , autostrade , consumi . Significa abolire il libero mercato . Significa aprire una tabaccheria ed i proventi cedergli allo stato che penserà ai bisognosi . Insomma , un qualcosa che non esiste più nemneno a Cuba ed in Cina . Pure la Cina compete sui mercati . Ah , dimenticavo : esiste nel Venezuela di Maduro e la gente e’ in strada .   Si sì date retta al Cazzaro di Napoli .!!

 

Cinque anni fa una coppia di persone dello stesso *** non aveva alcun diritto. Oggi ci sono le unioni civili.
Cinque anni fa le volontà di un malato sul proprio fine vita non avevano alcun valore. Oggi c'è il biotestamento.
Cinque anni fa si pagava l'IMU sulla prima casa. Oggi la pagano solo i proprietari di case di lusso.
Cinque anni fa i genitori di persone con disabilità  non avevano alcuna certezza per il futuro dei loro figli. Oggi c'è la legge sul "Dopo di noi".
Cinque anni fa non esistevano misure universali contro la povertà. Oggi c'è il Reddito d’Inclusione.
Cinque anni fa i reati ambientali non erano punibili. Oggi c'è la legge sugli ecoreati.
Cinque anni fa tonnellate di cibo in eccesso venivano sprecate. Oggi, con la legge sullo spreco alimentare, è più semplice destinarle a fini di solidarietà sociale.
Cinque anni fa non c'era l'Autorità nazionale anticorruzione. Oggi c'è.
Cinque anni fa non c'era il codice antimafia. Oggi c'è.
Cinque anni fa non c'era il reato di omicidio stradale. Oggi c'è.
Cinque anni fa dieci milioni di dipendenti sotto i 1.500 euro non ricevevano alcun aiuto. Oggi ricevono 80 euro al mese in più.
Cinque anni fa datori di lavoro disonesti potevano far firmare alle loro dipendenti un documento  per poterle "dimissionare" in caso di gravidanza. Oggi le "dimissioni in bianco" sono impossibili. 
Cinque anni fa il PIL era a -2,4. Oggi è +1,6.
Cinque anni fa gli occupati in Italia erano 22 milioni. Oggi sono 23 milioni. Un milione di posti di lavoro in più (la metà a tempo indeterminato).
Cinque anni fa non c'era la legge sulla ciclabilità. Oggi c'è.
Cinque anni fa i miliardi recuperati dall'evasione fiscale erano 12. Oggi sono 20.
Cinque anni fa 100mila docenti erano precari. Oggi sono di ruolo.
Cinque anni fa per ottenere il divorzio bisognava aspettare tempi lunghissimi. Oggi c'è il divorzio breve.
Cinque anni fa nessuno credeva che i lavori per la Variante di Valico, per il Quadrilatero, per la Salerno-Reggio Calabria sarebbero terminati. Oggi sono terminati.
Cinque anni fa punire il caporalato era complicato. Oggi c'è una legge apposita. 
Cinque anni fa non c'era il processo civile telematico. Oggi c'è.
Cinque anni fa non c'era la riforma del Terzo settore. Oggi c'è. 
Cinque anni fa non c'era il bonus cultura per i 18enni. Adesso c'è. 
Cinque anni fa i docenti non ricevevano alcun sostegno per la loro formazione. Oggi hanno una card da 500 euro. 
Cinque anni fa non c'era la responsabilità civile dei magistrati. Oggi c'è.
Cinque anni fa non c'era il bonus bebè. Oggi c'è.
Cinque anni fa non c'era la dichiarazione dei redditi precompilata. Oggi c'è.
Cinque anni fa non c'era il cumulo gratuito delle pensioni. Oggi c'è.
Cinque anni fa i furbetti del cartellino proliferavano nella totale impunità. Oggi per legge rischiano il licenziamento immediato.
Cinque anni fa chi investiva in cultura non aveva alcuna agevolazione. Oggi c'è l'Art Bonus.
Cinque anni fa non c'erano giorni gratuiti per l'ingresso nei musei. Oggi si entra gratis ogni prima domenica del mese.
Cinque anni fa non c'era un piano nazionale per la Banda ultra larga. Oggi c'è.
Cinque anni fa l'imposta sul reddito delle società (IRES) era al 27.5%, ora è al 24%. 

Con orgoglio, a testa alta, e senza paura. Questo è il PD!

Se fossi un pezzo grosso del PD ti manderei a casa un bel cesto di arance ben assortite, complimenti. Ma ti pagano o sei uno di loro?   E poi un appello a tutti i votanti del PD :  non fatelo ; votate Mark che e' meglio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Votate la democrazia, dunque NON votate per un delinquente NEMICO DELLA NAZIONE (così come sono bollati i delinquenti nei paesi seri) né per i fascioleghisti della sua coalizione e per tutti quelli che non si vergognano di allearsi con un simile squallido personaggio.

Votate per la democrazia, dunque NON votate per il Pd e per quel bugiardo del suo capetto che hanno tenuto in piedi per 5 anni un parlamento abusivo e una maggioranza abusiva con la quale hanno provato perfino a manomettere la Costituzione. In plateale, inaudito spregio dei fondamentali princìpi costituzionali di sovranità popolare e rappresentanza democratica violati dalla legge elettorale che aveva determinato quel parlamento e quella maggioranza. 

Votate per la democrazia, dunque andate a votare, TUTTI. Nonostante la pioggia, la neve e il ghiaccio, e nonostante la legge elettorale assurda, con le quali gli incapaci e gli incompetenti NEMICI DELLA DEMOCRAZIA che hanno governato vorrebbero tenerci a casa. E nonostante la SFIDUCIA, profonda, nello Stato, nelle istituzioni e nella politica, che questi sciagurati hanno inculcato in tutti noi. VOTARE È DOVERE CIVICO dice la Costituzione, con buona pace anzi alla faccia del capetto piddino, analfabeta della democrazia, che in occasione di un referendum vi raccontò il contrario.

Votate per la democrazia, dunque votate per MANDARE A CASA, una volta per sempre, i NEMICI DELL'ITALIA E DELLA DEMOCRAZIA, che negli ultimi 25 anni la democrazia se la sono messa sotto i piedi e l'hanno usata solo per bassi e sporchi interessi personali, aziendali, di partito e di casta. 

 

potevi dire semplicemente di votare grillino....come se fossero seri, il loro leader è un evasore che si è parato il didietro ancora Prima di cominciare emigrando in Svizzera....

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, wronschi ha scritto:

 PD FINO AL 2021   

 "Resterò segretario del Pd fino al     
 2021. Lo hanno deciso le primarie". Lo 
 ha detto Renzi. Il candidato premier?  
 "Togliamo me dall'elenco. Abbiamo messo
 in campo una squadra che ha lavorato   
 bene, Gentiloni, Minniti, Martina".    

 "Alcune frasi di Salvini mi hanno fatto
 paura.Questa campagna ha visto uno del-
 la Lega sparare alla sede del Pd e a 6 
 ragazzi di colore. Certo,non è colpa di
 Salvini, però abbassiamo i toni", dice.
 "Non voglio che lunedì l'Italia sia in 
 mano ai professionisti della paura"."Io
 con Berlusconi? E' una barzelletta".   
 Il voto è "un bivio tra chi ha portato 
 il Paese fuori dalla crisi e chi vuole 
 tornare allo spread".                  

vai a .......votare!!

6a00d83467e2d969e200e54f485fd38834-500wi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, director12 ha scritto:

vai a .......votare!!

6a00d83467e2d969e200e54f485fd38834-500wi

Come fai ha sapere che è quello che faccio quando sento il ber..lu in tv?........xD

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'immagine può contenere: 10 persone, persone che sorridono, sMS

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ti sbagli, Los. Il figlio naturale del piazzista di Arcore, politicamente parlando, non è il prof. Monti, è il tappetaro Renzi. Lo capì subito un grande esperto di renzusconismo, Giuliano Ferrara, che al figlioccio politico del piduista dedicò un libro: The royal baby. Sottotitolo: Matteo Renzi e l'Italia che vorrà. Non a caso, il primo atto politico del royal baby, appena eletto segretario del Pd, fu il patto del Nazareno con il papi, appena condannato ed espulso dal parlamento. E ai giornalisti i due dissero di trovarsi "in profonda sintonia". Talora anche due bugiardi dicono la verità. Un altro esperto, Andrea Scanzi, ha scritto un libro di maggior successo del precedente: Renzusconi. Sottotitolo: l'allievo ripetente che (non superò) il maestro. Dopo una finta separazione, i due sono tornati insieme approvando il Rosatellum. Mancano 5 minuti agli exit poll. Il Cielo protegga l'Italia. 

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Ti sbagli, Los. Il figlio naturale del piazzista di Arcore, politicamente parlando, non è il prof. Monti, è il tappetaro Renzi. Lo capì subito un grande esperto di renzusconismo, Giuliano Ferrara, che al figlioccio politico del piduista dedicò un libro: The royal baby. Sottotitolo: Matteo Renzi e l'Italia che vorrà. Non a caso, il primo atto politico del royal baby, appena eletto segretario del Pd, fu il patto del Nazareno con il papi, appena condannato ed espulso dal parlamento. E ai giornalisti i due dissero di trovarsi "in profonda sintonia". Talora anche due bugiardi dicono la verità. Un altro esperto, Andrea Scanzi, ha scritto un libro di maggior successo del precedente: Renzusconi. Sottotitolo: l'allievo ripetente che (non superò) il maestro. Dopo una finta separazione, i due sono tornati insieme approvando il Rosatellum. Mancano 5 minuti agli exit poll. Il Cielo protegga l'Italia. 

Saluti

Beh  ora   sarai  contento,  con  i  tuoi  discorsi   siamo arrivati  dove   volevi  Renzi  è cancelllato   ma  hai  fatto   risorgere  la  dx.  Complimenti.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963