Finalmente un keynesiano all'Economia!

Non c'è che dire, quella di Di Maio sembra, almeno sulla carta, una buona squadra. In sostanza la sua proposta è quella di un governo tecnico a guida politica. Ok, come ho sempre pensato e scritto, nel XXI secolo la funzione di un organo di governo, a ogni livello (europeo, nazionale, locale), dovrebbe essere essenzialmente tecnica. A maggior ragione in una democrazia parlamentare come la nostra. Dove la guida politica dell'esecutivo, nella persona del presidente del Consiglio, deve garantire, in continuità e in sintonia con il parlamento, il principio democratico e costituzionale di sovranità. Una cosa è certa: nel 2018 piazzare un mestierante della politica o un incompetente a capo di ministeri come gli Esteri o l'Istruzione è poco meno folle che dare il bisturi a un macellaio in sala operatoria. Un buon premier deve anche saper scegliere le persone giuste per il posto giusto. Cosa tutt'altro che semplice (si chiama "problema dell'assegnazione" ed è uno dei problemi centrali della moderna Ricerca Operativa) e qui devo ammettere che il giovane Di Maio (31 anni) mi ha positivamente sorpreso per la qualità delle sue scelte. Mi soffermo brevemente sul ministro in pectore dell'Economia. É il prof. Andrea Roventini, 41 anni, docente alla prestigiosa Scuola Sant'Anna di Pisa. Da quanto leggo, è un economista keynesiano (finalmente!) coautore di lavori con il Nobel Stiglitz, avverso al liberismo, alla deregolamentazione dei mercati e alle privatizzazioni (tutta musica per le mie orecchie!) e intende usare gli investimenti pubblici come "leva per abbattere il debito". Roventini evidentemente conta sul famoso "moltiplicatore keynesiano dell'investimento", oggetto di lunghe dispute del sottoscritto con il forumista docgalileo, più che sul "moltiplicatore della detassazione" (leggasi i vari, populistici e inefficaci bonus e flat tax di Renzi e Berlusconi). Leggendo il suo profilo 

http://www.santannapisa.it/it/andrea-roventini

ho notato che tra i suoi maggiori interessi di ricerca c'è l'ACE (Agent-Based Computational Economics) un set di modernissime tecniche di simulazione econometrica. Mi piace ricordare che di ACE aveva parlato l'umile sottoscritto, in un post di 4 anni fa nel vecchio forum di politica ed economia,  che invito tutti a leggere o a rileggere. Il titolo era: La democrazia diretta di Rousseau forse non è più utopia. Sostenevo che la Rete, con il supporto di un'adeguata potenza di calcolo distribuito (grid computing) e di avanzate tecniche di simulazione di sistemi complessi, come per l'appunto ACE, potrebbe rendere fattibile in un prossimo futuro quella idea di democrazia diretta che si ispira a Rousseau (e più alla lontana ai Greci) e che è il nocciolo dell'ideologia pentastellata nella forma di e-democracy.  Non a caso Di Maio, che non è uno sprovveduto quanto a tecnologie informatiche, ha scelto un giovane economista esperto di tecniche ACE.

http://archivio.forum.virgilio.it/politica-economia/renzi-berlusconi/corruzione-fenomeno-pervasivo-sistemico

P.S. a beneficio dei nuovi forumisti preciso che il mark525 che interviene in quella vecchia discussione per farmi i complimenti è lo stesso che, sotto sigle leggermente diverse e variabili, oggi mi insulta dalla mattina alla sera. Motivo: tratto il suo capetto bugiardo e tappetaro Renzi come merita, cioè quasi con la stessa durezza con cui all'epoca fustigavo il piazzista Berlusconi.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

10 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Non c'è che dire, quella di Di Maio sembra, almeno sulla carta, una buona squadra. In sostanza la sua proposta è quella di un governo tecnico a guida politica. Ok, come ho sempre pensato e scritto, nel XXI secolo la funzione di un organo di governo, a ogni livello (europeo, nazionale, locale), dovrebbe essere essenzialmente tecnica. A maggior ragione in una democrazia parlamentare come la nostra. Dove la guida politica dell'esecutivo, nella persona del presidente del Consiglio, deve garantire, in continuità e in sintonia con il parlamento, il principio democratico e costituzionale di sovranità. Una cosa è certa: nel 2018 piazzare un mestierante della politica o un incompetente a capo di ministeri come gli Esteri o l'Istruzione è poco meno folle che dare il bisturi a un macellaio in sala operatoria. Un buon premier deve anche saper scegliere le persone giuste per il posto giusto. Cosa tutt'altro che semplice (si chiama "problema dell'assegnazione" ed è uno dei problemi centrali della moderna Ricerca Operativa) e qui devo ammettere che il giovane Di Maio (31 anni) mi ha positivamente sorpreso per la qualità delle sue scelte. Mi soffermo brevemente sul ministro in pectore dell'Economia. É il prof. Andrea Roventini, 41 anni, docente alla prestigiosa Scuola Sant'Anna di Pisa. Da quanto leggo, è un economista keynesiano (finalmente!) coautore di lavori con il Nobel Stiglitz, avverso al liberismo, alla deregolamentazione dei mercati e alle privatizzazioni (tutta musica per le mie orecchie!) e intende usare gli investimenti pubblici come "leva per abbattere il debito". Roventini evidentemente conta sul famoso "moltiplicatore keynesiano dell'investimento", oggetto di lunghe dispute del sottoscritto con il forumista docgalileo, più che sul "moltiplicatore della detassazione" (leggasi i vari, populistici e inefficaci bonus e flat tax di Renzi e Berlusconi). Leggendo il suo profilo 

http://www.santannapisa.it/it/andrea-roventini

ho notato che tra i suoi maggiori interessi di ricerca c'è l'ACE (Agent-Based Computational Economics) un set di modernissime tecniche di simulazione econometrica. Mi piace ricordare che di ACE aveva parlato l'umile sottoscritto, in un post di 4 anni fa nel vecchio forum di politica ed economia,  che invito tutti a leggere o a rileggere. Il titolo era: La democrazia diretta di Rousseau forse non è più utopia. Sostenevo che la Rete, con il supporto di un'adeguata potenza di calcolo distribuito (grid computing) e di avanzate tecniche di simulazione di sistemi complessi, come per l'appunto ACE, potrebbe rendere fattibile in un prossimo futuro quella idea di democrazia diretta che si ispira a Rousseau (e più alla lontana ai Greci) e che è il nocciolo dell'ideologia pentastellata nella forma di e-democracy.  Non a caso Di Maio, che non è uno sprovveduto quanto a tecnologie informatiche, ha scelto un giovane economista esperto di tecniche ACE.

http://archivio.forum.virgilio.it/politica-economia/renzi-berlusconi/corruzione-fenomeno-pervasivo-sistemico

P.S. a beneficio dei nuovi forumisti preciso che il mark525 che interviene in quella vecchia discussione per farmi i complimenti è lo stesso che, sotto sigle leggermente diverse e variabili, oggi mi insulta dalla mattina alla sera. Motivo: tratto il suo capetto bugiardo e tappetaro Renzi come merita, cioè quasi con la stessa durezza con cui all'epoca fustigavo il piazzista Berlusconi.

 

Ah siii ?? I complimenti non erano rivolti a te bensì erano critiche al modo di intervenire della testadiminkia Docgalileo . Dipodiche’, siccome non sei un Cazzaro di Napoli a caso , invio quello che scrivevi te . Quel che scrivevi di Renzi che chiamavi confidenzialmente Matteo prima che lo apostrofassi come Caudillo , venditore di Tappeti e di Pentole . Quando la Rai era mamma Rai e non TeleRenzi . Mostro pure quel che dicevi di Napolitano prima che tu lo definissi vecchio addormentato e rimbambito. Udite udite , quel che pensavi , prima di diventare un loro elettore , del M5S che accusavi di essere tra coloro che stavano facendo di tutto per riabilitare il Delinquente di Arcore . Queste cose le hai scritte te , Bufalaro !!!

 
 
 
 
 
 

Messaggi: 4453

Post dell'utenteico_utente_post.png

Lun, 10/02/2014 - 21:26
Top #6
 

>> CORRUZIONE: "FENOMENO PERVASIVO E SISTEMICO"

Buona sera, Mark. Un saluto anche agli amici Los e Ahaha. Ho letto il tuo intervento, del quale ti ringrazio, nella discussione del cerbero, quasi contemporaneo al mio post, e ho capito tutto. Il maleducato è tra i quattro gatti che seguono il programma condotto dal sedicente esperto economico della stampa berlusconiana e, in base a quello che sente e a quel poco che ci capisce o crede di capirci, poi scrive i suoi post. A questo punto, caro Mark, penso proprio che la mia scelta (ignorare i suoi scritti) sia la più logica. Di quel programma io ho visto una sola puntata: la prima. Mi pare di avere letto da qualche parte che fa ascolti da monoscopio (per i più giovani: era la schermata fissa che mandava in onda mamma Rai negli orari in cui non c'era niente in programmazione).

Approfitto per parlare al volo con te di questioni più serie. Oggi il delinquente ha ricevuto un altro assist dai media, così Brunetta e perfino i 5S già lo dipingono come una vittima e un martire del "complotto" di Napolitano e dei poteri forti europei che lo sostituirono con Monti. Roba da matti! Come se il presidente della repubblica avesse il potere di far cadere un governo o di circuire un premier  come se fosse una minorenne e convincerlo a dimettersi. Inoltre pare che in questo momento Renzi sia al Colle, al posto di Letta di cui era previsto l'incontro con il presidente. Spero davvero che Matteo non cada nel trappolone e non abbia ambizioni di salvatore della patria (senza mandato popolare). La patria secondo me la salverà mettendo insieme una legge elettorale purchessia e andando subito al voto. Saluti

TAG: 

 
 
 
 
 
 
Modificato da mark55550

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, mark55550 ha scritto:

Ah siii ?? I complimenti non erano rivolti a te bensì erano critiche al modo di intervenire della testadiminkia Docgalileo . Dipodiche’, siccome non sei un Cazzaro di Napoli a caso , invio quello che scrivevi te . Quel che scrivevi di Renzi che chiamavi confidenzialmente Matteo prima che lo apostrofassi come Caudillo , venditore di Tappeti e di Pentole . Quando la Rai era mamma Rai e non TeleRenzi . Mostro pure quel che dicevi di Napolitano prima che tu lo definissi vecchio addormentato e rimbambito. Udite udite , quel che pensavi , prima di diventare un loro elettore , del M5S che accusavi di essere tra coloro che stavano facendo di tutto per riabilitare il Delinquente di Arcore . Queste cose le hai scritte te , Bufalaro !!!

 
 
 
 
 
 

Messaggi: 4453

Post dell'utenteico_utente_post.png

Lun, 10/02/2014 - 21:26
Top #6
 

>> CORRUZIONE: "FENOMENO PERVASIVO E SISTEMICO"

Buona sera, Mark. Un saluto anche agli amici Los e Ahaha. Ho letto il tuo intervento, del quale ti ringrazio, nella discussione del cerbero, quasi contemporaneo al mio post, e ho capito tutto. Il maleducato è tra i quattro gatti che seguono il programma condotto dal sedicente esperto economico della stampa berlusconiana e, in base a quello che sente e a quel poco che ci capisce o crede di capirci, poi scrive i suoi post. A questo punto, caro Mark, penso proprio che la mia scelta (ignorare i suoi scritti) sia la più logica. Di quel programma io ho visto una sola puntata: la prima. Mi pare di avere letto da qualche parte che fa ascolti da monoscopio (per i più giovani: era la schermata fissa che mandava in onda mamma Rai negli orari in cui non c'era niente in programmazione).

Approfitto per parlare al volo con te di questioni più serie. Oggi il delinquente ha ricevuto un altro assist dai media, così Brunetta e perfino i 5S già lo dipingono come una vittima e un martire del "complotto" di Napolitano e dei poteri forti europei che lo sostituirono con Monti. Roba da matti! Come se il presidente della repubblica avesse il potere di far cadere un governo o di circuire un premier  come se fosse una minorenne e convincerlo a dimettersi. Inoltre pare che in questo momento Renzi sia al Colle, al posto di Letta di cui era previsto l'incontro con il presidente. Spero davvero che Matteo non cada nel trappolone e non abbia ambizioni di salvatore della patria (senza mandato popolare). La patria secondo me la salverà mettendo insieme una legge elettorale purchessia e andando subito al voto. Saluti

TAG: 

 
 
 
 
 
 

Ci siamo , idio ta ?? Quando ti auguravi che Renzi facesse una legge elettorale , una qualsiasi . Ti stai leggendo , Cazzaro ?? Servo e probabilmente figlio di 100 babbi e di ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dato che non posso bendarmi gli occhi quando apro una mia discussione, noto che il fazioso e maleducato del forum, nonché patologico razzista antipartenopeo, stamane ha incollato un mio post datato 10 febbraio 2014, copiato dalla discussione cui accennavo  in precedenza. Pensavo che ci fosse stato un altro intervento, ma era il furbetto che aveva copiato due volte lo stesso post. Non ho letto e non mi interessano i suoi commenti e i suoi insulti, ma lo ringrazio per avermi dato un assist per mostrare ai forumisti seri la mia totale buona fede e assenza di prevenzione nei riguardi di Matteo Renzi. All'epoca lo conoscevo poco, come il 95% degli italiani del resto. Il rampante sindaco di Firenze aveva vinto le primarie del Pd dopo i disastri di Bersani (le larghe intese invece delle elezioni anticipate subito dopo la caduta di Berlusconi nel 2011, e il pasticcio della rielezione di Napolitano dopo il clamoroso veto sul nome di Rodotà e l'ancora più clamoroso siluramento di Prodi) presentandosi come un giovane rottamatore, da sinistra, del vecchiume della sinistra (i D'Alema, i Bersani, etc.) cioè come uno che difendeva l'art.18, che proponeva di tagliare gli F35 ("soldi buttati via"), che polemizzava aspramente con Marchionne e che assicurava che non sarebbe mai andato al governo senza passare per le elezioni ("Enrico stai sereno"). Chi avrebbe mai immaginato, cari forumisti, che di lì a qualche giorno, nella direzione nazionale del 13 febbraio per l'esattezza, come un serpente a sonagli avrebbe morso a tradimento l'amico Letta chiedendone le dimissioni? E chi avrebbe mai immaginato che poi avrebbe tradito l'art.18 e riesumato cadaveri politici della destra come Verdini, Cicchitto, Casini, etc.  Per la verità, come si evince dal mio post, qualche sospetto che l'ultimo arrivato meditasse di ergersi a salvatore della patria senza mandato popolare io ce l'avevo già. In gennaio il cosiddetto rottamatore aveva infatti riesumato il più putrefatto di tutti, il frodatore Berlusconi, fresco di condanna definitiva ed espulsione dal Senato, stringendo con lui il semisegreto patto del Nazareno. Ma sulle prime sembrava un accordo di massima sulle riforme continuamente sollecitate da Napolitano, e non un patto di governo per spodestare Letta. In quel post del 10 febbraio io suggerivo a Renzi, in quanto segretario del primo partito, di far approvare in fretta una nuova legge elettorale per poi tornare subito al voto. E il motivo è presto detto. Due mesi prima la Consulta aveva affossato il Porcellum e avevamo scoperto (si fa per dire perché che quella fosse una porcata incostituzionale era chiaro perfino al suo autore Calderoli) di avere un parlamento "abusivo", ovvero eletto in violazione della Costituzione. Una situazione inaudita, democraticamente insostenibile e pericolosa. Renzi era l'unico in quel momento che poteva risolverla, ed io ingenuamente pensavo che l'avrebbe risolta. Invece la congelò per l'intera legislatura e addirittura tentò di usare una maggioranza abusiva per manomettere la Costituzione e imporre una legge elettorale fascistoide e più incostituzionale della precedente, per poi ripiegare su una terza leggiaccia, più pasticciata e più assurda delle altre due messe insieme e che potrebbe riconsegnare il paese a Berlusconi e alla Lega (che non a caso l'hanno votata fregandosi le mani). Disastri inenarrabili, come vedete (en passant c'è stata pure la scissione del Pd), ma da parte mia, come vedete, non c'era alcun pregiudizio nei riguardi di Renzi. Poi l'abbiamo conosciuto tutti.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo31 ha scritto:

Dato che non posso bendarmi gli occhi quando apro una mia discussione, noto che il fazioso e maleducato del forum, nonché patologico razzista antipartenopeo, stamane ha incollato un mio post datato 10 febbraio 2014, copiato dalla discussione cui accennavo  in precedenza. Pensavo che ci fosse stato un altro intervento, ma era il furbetto che aveva copiato due volte lo stesso post. Non ho letto e non mi interessano i suoi commenti e i suoi insulti, ma lo ringrazio per avermi dato un assist per mostrare ai forumisti seri la mia totale buona fede e assenza di prevenzione nei riguardi di Matteo Renzi. All'epoca lo conoscevo poco, come il 95% degli italiani del resto. Il rampante sindaco di Firenze aveva vinto le primarie del Pd dopo i disastri di Bersani (le larghe intese invece delle elezioni anticipate subito dopo la caduta di Berlusconi nel 2011, e il pasticcio della rielezione di Napolitano dopo il clamoroso veto sul nome di Rodotà e l'ancora più clamoroso siluramento di Prodi) presentandosi come un giovane rottamatore, da sinistra, del vecchiume della sinistra (i D'Alema, i Bersani, etc.) cioè come uno che difendeva l'art.18, che proponeva di tagliare gli F35 ("soldi buttati via"), che polemizzava aspramente con Marchionne e che assicurava che non sarebbe mai andato al governo senza passare per le elezioni ("Enrico stai sereno"). Chi avrebbe mai immaginato, cari forumisti, che di lì a qualche giorno, nella direzione nazionale del 13 febbraio per l'esattezza, come un serpente a sonagli avrebbe morso a tradimento l'amico Letta chiedendone le dimissioni? E chi avrebbe mai immaginato che poi avrebbe tradito l'art.18 e riesumato cadaveri politici della destra come Verdini, Cicchitto, Casini, etc.  Per la verità, come si evince dal mio post, qualche sospetto che l'ultimo arrivato meditasse di ergersi a salvatore della patria senza mandato popolare io ce l'avevo già. In gennaio il cosiddetto rottamatore aveva infatti riesumato il più putrefatto di tutti, il frodatore Berlusconi, fresco di condanna definitiva ed espulsione dal Senato, stringendo con lui il semisegreto patto del Nazareno. Ma sulle prime sembrava un accordo di massima sulle riforme continuamente sollecitate da Napolitano, e non un patto di governo per spodestare Letta. In quel post del 10 febbraio io suggerivo a Renzi, in quanto segretario del primo partito, di far approvare in fretta una nuova legge elettorale per poi tornare subito al voto. E il motivo è presto detto. Due mesi prima la Consulta aveva affossato il Porcellum e avevamo scoperto (si fa per dire perché che quella fosse una porcata incostituzionale era chiaro perfino al suo autore Calderoli) di avere un parlamento "abusivo", ovvero eletto in violazione della Costituzione. Una situazione inaudita, democraticamente insostenibile e pericolosa. Renzi era l'unico in quel momento che poteva risolverla, ed io ingenuamente pensavo che l'avrebbe risolta. Invece la congelò per l'intera legislatura e addirittura tentò di usare una maggioranza abusiva per manomettere la Costituzione e imporre una legge elettorale fascistoide e più incostituzionale della precedente, per poi ripiegare su una terza leggiaccia, più pasticciata e più assurda delle altre due messe insieme e che potrebbe riconsegnare il paese a Berlusconi e alla Lega (che non a caso l'hanno votata fregandosi le mani). Disastri inenarrabili, come vedete (en passant c'è stata pure la scissione del Pd), ma da parte mia, come vedete, non c'era alcun pregiudizio nei riguardi di Renzi. Poi l'abbiamo conosciuto tutti.

 

Non so voi cari forumisti , ma io sento una poderosa arrampicata sugli specchi . Eh no , Cazzaro. Te te ne stavi buono buono perché all’epoca se ne stava buono buono pure Calandrino . Una volta il fascista Travaglio ha iniziato ad attaccare Renzi , anche te , da perfetto Servo come e’ nelle corde della maggioranza dei napoletani , ne hai seguito le gesta . Addirittura mutuandone i termini , i nomignoli , i soprannomi . Renzi e’ divenuto , per motivi commerciali e di tiratura di vendite del Falso Quotidiano, il politico da combattere e te , perdendo definitivamente lo sfintere intellettuale , lo hai pedissequamente seguito . Ed hai cominciato a percorrere la strada del vomito e della vergogna cavalcando tuttocio’ che c’era di disponibile per poterlo attaccare . E sei diventato un luri.do ed infame propagatore di bufale , di notizie false .  E lo hai fatto e continui a farlo incurante dello sterco che ti ha coperto il volto . Qui non siamo a delle legittime critiche che avrei capito e cercato di controbattere su di un piano di confronto civile . Purtroppo non e’ e non e’ stato così . Hai avuto parole e frasi che nemmeno al più sporco degli sciacalli sarebbero venute in mente . Hai accusato Renzi ed il PD per qualsiasi cosa anche quando era chiaro ed evidente che Renzi ed il PD non c’entravano niente . Hai sperato e speri che Renzi possa rimanere incastrato in qualcosa che ti dia la possibilità di dire “ l’avevo detto “. Solo un vomitevole personaggio può sperare in questo . Ma di una cosa sono contento : finalmente lo hanno capito in tanti che razza di personaggio sei. Di sicuro lo hanno capito bene quei forumisti che sono di area di sinistra. Degli altri non me ne importa niente !! E nemmeno a te !! Perché una cosa e’ certa : prendere qualche like da squallidi personaggetti Fascistorazzistoidi e’ un soddisfazione che ti lascio volentieri . Capito oltre che Cazzaro formidabile impostore che dice di non leggermi e che poi , invece , e’ costretto a “giustificare “ perché lo ha fatto ? Da vomito !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963