Lazio:non c'e' il wi-fi:picchia volontaria

Un senegalese di ventisei anni ha aggredito e minacciato la dipendente di una cooperativa di accoglienza richiedenti asilo. Il giovane fancazzista esigeva il servizio wi-fi assente nella struttura.

In breve è passato dai toni alti all’aggressione vera e propria. Non è la prima volta purtroppo che, all’interno delle strutture di accoglienza, si registrano simili episodi proprio a causa dell’insistenza con la quale gli ospiti esigono il servizio wi-fi, essenziale per scommettere, guardare *** e organizzarsi per lo spaccio.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

sti volontari PiDdini o di SX in genere si dan da fare x accogliere al meglio la massa extcmt?  bravi! allora si prendano quello ke arriva e zitti: ki é causa del suo mal pianga se stesso.... e quando voteranno, ripensino al trattamento ricevuto dalle risorse africane.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
41 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

sti volontari PiDdini o di SX in genere si dan da fare x accogliere al meglio la massa extcmt?  bravi! allora si prendano quello ke arriva e zitti: ki é causa del suo mal pianga se stesso.... e quando voteranno, ripensino al trattamento ricevuto dalle risorse africane.

il 5 li mandiamo tutti in africa..a cominciare dalla loro kapA

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963