Risarcimento Danni Italia: la procedura per ottenere un risarcimento dopo un sinistro stradale

Conoscere i passi da compiere in caso di sinistro stradale e sapere come fare valere i propri diritti nei confronti della controparte è essenziale al fine di ottenere il più rapidamente possibile il giusto risarcimento per i danni subiti: Risarcimento Danni Italia, società specializzata nel settore, spiega come muoversi. 

Milano, novembre 2022 – Risarcimento Danni Italia è una società specializzata nell’*** legale per ottenere il giusto risarcimento in seguito a un sinistro stradale, un incidente sul lavoro o un caso di malasanità. Infatti, in tutti questi casi, è spesso necessario rivolgersi a un team di consulenti esperti, che restano a disposizione del cliente per affiancarlo in tutte le fasi del risarcimento.

Nel caso di un sinistro stradale, per iniziare, indipendentemente dalla dinamica dell’incidente, è sempre necessario denunciare entro 3 giorni l’accaduto alla propria compagnia d’assicurazione, nel rispetto dell’articolo 1913 del Codice Civile. Quando possibile, faciliterà notevolmente la ricostruzione dei fatti e la procedura di risarcimento aver provveduto alla Constatazione Amichevole di Incidente, compilando l’apposito modulo dettagliatamente e in tutte le sue parti, firmandolo e chiedendo di fare lo stesso all’altro guidatore coinvolto nel sinistro. 

Se il contratto di assicurazione lo prevede e nel rispetto dei requisiti del caso – tra questi essenziale l’adesione di entrambi i veicoli coinvolti alla Convenzione CARD – è possibile accedere al risarcimento diretto, che vede l’assicurato ottenere la liquidazione del danno dalla propria compagnia di assicurazione, la quale andrà poi a rivalersi sulla compagnia del responsabile dell’incidente. 

Diversamente, in caso di risarcimento ordinario, chi ha subito dei danni deve provvedere, tramite raccomandata o PEC, a inoltrare alla compagnia assicuratrice della controparte tutte le *** utili a ricostruire l’incidente, incluse fotografie ed eventuali testimonianze. Esaminato nel dettaglio il caso anche attraverso una perizia di parte, la compagnia del responsabile del sinistro formulerà una proposta di risarcimento all’indirizzo del richiedente, entro 60 o 90 giorni, tempistiche variabili a seconda che i danni riguardino solo il veicolo o anche la persona. La proposta di risarcimento può essere ritenuta soddisfacente e accettata, dando così il via alla liquidazione del danno, oppure respinta e contestata. In quest’ultimo caso si apre la strada a una causa civile di risarcimento, preceduta da una fase di negoziazione assistita per la quale è più che consigliabile farsi affiancare da avvocati esperti. Un consulto professionale in questo frangente è utile anche a valutare il caso nella sua completezza, rispetto ai danni effettivamente risarcibili e alle concrete possibilità di successo dell’azione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963