CONTE-SALVINI

"Omuncolo"
Conte al governo  con il capitandeimieistivali  nel 2018 abolì il progetto Italia Sicura E nel Decreto per Genova inserì il condono abusi edilizia per Ischia

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

21 messaggi in questa discussione

bisognerebbe demolire gli abusi non condonarli e con il ricavo mettere in sicurezza il territorio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, barbablu16 ha scritto:

bisognerebbe demolire gli abusi non condonarli e con il ricavo mettere in sicurezza il territorio

La frana di stamattina è tutto meno che una novità: arriva dopo quelle del 2006 e del 2009. Allora il professore di Geologia Ortolani diceva che era necessario "intervenire per mettere in sicurezza il versante franoso". L'esperta Micla Pennetta: "Abusivismo e cattiva gestione del territorio sono i responsabili di questa tragedia"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, barbablu16 ha scritto:

bisognerebbe demolire gli abusi non condonarli e con il ricavo mettere in sicurezza il territorio

Demolire costa anche se si fa pagare a chi ha costruito. Aggiungendo  una multa, magari c'è pure un piccolo ricavo. 

Col condono si ricava qualcosa, ma se poi l'abuso causa danni, allora ci sono ancora spese per la collettività. 

Praticamente, in entrambi i casi, mi pare che i ricavi siano, quasi, pari a zero. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Demolire costa anche se si fa pagare a chi ha costruito. Aggiungendo  una multa, magari c'è pure un piccolo ricavo. 

Col condono si ricava qualcosa, ma se poi l'abuso causa danni, allora ci sono ancora spese per la collettività. 

Praticamente, in entrambi i casi, mi pare che i ricavi siano, quasi, pari a zero. 

Ovvero  hanno ragione  quelli che   fanno gli  abusi o  che  evadono ?  Ma  voi grilli non eravate quelli  che  gridavano onestà ai quattro venti  ?   Ops  vero  al vento...

P.S.  I danni   di oggi quanto valgono  anche   in  vite  umane, valgono quanto  gli  abusi  ?

 

Modificato da barbablu16
2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, barbablu16 ha scritto:

Ovvero  hanno ragione  quelli che   fanno gli  abusi o  che  evadono ?  Ma  voi grilli non eravate quelli  che  gridavano onestà ai quattro venti  ?   Ops  vero  al vento...

P.S.  I danni   di oggi quanto valgono  anche   in  vite  umane, valgono quanto  gli  abusi  ?

 

L abusivismo una piaga su cui nessuno è intervenuto, uno scempio da nord a sud,rientra nella italica filosofia, le regole valgono solo per gli altri

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, barbablu16 ha scritto:

Ovvero  hanno ragione  quelli che   fanno gli  abusi o  che  evadono ?  Ma  voi grilli non eravate quelli  che  gridavano onestà ai quattro venti  ?   Ops  vero  al vento...

P.S.  I danni   di oggi quanto valgono  anche   in  vite  umane, valgono quanto  gli  abusi  ?

 

Voi grilli? Ma che sta dicendo sig pm. Dopo che l 'ho  inviata a votare e far votare per Leopoldino? 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Seimila richieste, quasi mille case, per la maggior parte spazzate via dall’onda di fango e detriti che ha ingoiato Casamicciola. Tante sono state le pratiche che hanno goduto della sanatoria voluta da Giuseppe Conte e Matteo Salvini all’epoca del governo giallo-verde nella sola area di Casamicciola e Lacco Ameno. Il condono post sisma su Ischia fu inserito nel decreto Genova, in seguito al disastro del Ponte Morandi. Come denunciava ieri Angelo Bonelli, quel condono ha consentito la regolarizzazione di pratiche che erano pendenti da quasi 40 anni, anche per le abitazioni costruite abusivamente in aree ad alto rischio idrogeologico. Furono 28mila le richieste inviate dai cittadini dell’isola. «Questi edifici, che per le norme vigenti sono abusivi, non solo venivano sanati ma hanno avuto il completo rimborso dallo stato per la ricostruzione», ha spiegato l’esponente di Europa Verde, «solo per Ischia si è voluto un condono per edifici abusivi costruiti in aree a rischio idrogeologico e sismico, con la beffa che sono i soldi pubblici a pagare la ricostruzione». Nei comuni di Casamicciola Terme e Lacco Ameno, che contano circa 13mila abitanti, le richieste di condono furono oltre seimila, una ogni due abitanti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Figliuoli cari

Giuseppi, così lo chiama qualcuno, ha fatto bene a condonare le case che erano lì da 40 anni. Almeno lui ha preso la decisione di farlo mentre i governi precedenti nicchiavano. 

I condonati però  hanno pregato poco per la grazia ricevuta e così il cielo li ha puniti. 

Pregate, figliuoli, pregate che un domani non dobbiate condonare i vostri peccati per entrare in paradiso. 

Pax et bonum figliuoli, pregate anche per me che quando leggo quello che scrivete mi viene l'istinto di non perdonarvi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
45 minuti fa, padre.girolamo ha scritto:

Figliuoli cari

Giuseppi, così lo chiama qualcuno, ha fatto bene a condonare le case che erano lì da 40 anni. Almeno lui ha preso la decisione di farlo mentre i governi precedenti nicchiavano. 

I condonati però  hanno pregato poco per la grazia ricevuta e così il cielo li ha puniti. 

Pregate, figliuoli, pregate che un domani non dobbiate condonare i vostri peccati per entrare in paradiso. 

Pax et bonum figliuoli, pregate anche per me che quando leggo quello che scrivete mi viene l'istinto di non perdonarvi.

Complimenti , sorella Girolama , per l’ottimo ed usuale weekend di solitudine trascorso sul forum . 

Conte sul disastro a Ischia: "Nel 2018 non firmai un condono". Ma la parola 'condono' è nel titolo della norma

di Redazione Politica

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, barbablu16 ha scritto:

fu inserito nel decreto Genova, in seguito al disastro del Ponte Morandi.

come dire...continuiamo con la solita cosa, ma buttando il solito fumo negli occhi ai più allocchi.....dobbiamo far vedere qualcosa visto i tempi, ma nel mentre dobbiamo dare continuità alle farse...il condono su un terreno cosi fragile ci stà...e dato che si era nel tempo della tragedia del ponte era il caso di consolare gli imprenditori....:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, sempre135 ha scritto:

come dire...continuiamo con la solita cosa, ma buttando il solito fumo negli occhi ai più allocchi.....dobbiamo far vedere qualcosa visto i tempi, ma nel mentre dobbiamo dare continuità alle farse...il condono su un terreno cosi fragile ci stà...e dato che si era nel tempo della tragedia del ponte era il caso di consolare gli imprenditori....:D

UN LORO  MINISTRO  DICE " In galera  chi ha  permesso l' abusivismo "   CHE  SI METTANO  D'ACCORDO  i  condoni li  fa  sopratutto  la  destra

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Che figure di M,,,,,
direbbe Emilio Fede.
Il gran ciambellano leghista SAL-VINELLO non si smentisce, vuole sempre essere primo a dare le notizie, solo che questa volta l'ha fatta fuori dal vaso.
Non si può annunciare al mondo il numero delle vittime del disastro di Ischia, senza che la notizia esca dal ministero dell'interno, forse,,,o anche senza il forse,,,si sente anche, o ancora,  ministro dell'interno ?
Lo si vede tutto pimpante alle inaugurazioni di tangenziali, metropolitane, come fosse stato lui l'autore di tali opere.
Più passa il tempo, più dimostra di essere un povero uomo,,,nel parlare e nell'agire.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, barbablu16 ha scritto:

Potrebbe essere un'immagine raffigurante frutta e il seguente testo "Anche il ha votato il condono del 2018 voluto da Conte, Di Maio e Salvini, che è alla base del disastro di Ischia."

si però adesso dice che è vicina alla gente disastrata, oltre a chiunque abbia bisogno, oltre a confindustria, ecc....vuoi mettere la classe della "signora"....:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma infine, siete d'accordo o no, con il fatto di mettere in galera il sindaco del comune che emana la concessione a costruire in zone previste dal piano regolatore, che magari più tardi si rivelano pericolose?

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il regalo a 5stelle
"Morte e distruzione"
Alle elezioni del 2018 a Ischia ebbero oltre il 42% dei voti Il regalo del Movimento fu il condono

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Ma infine, siete d'accordo o no, con il fatto di mettere in galera il sindaco del comune che emana la concessione a costruire in zone previste dal piano regolatore, che magari più tardi si rivelano pericolose?

 

 

e  mettere  in galera  anche   chi fa  i  condoni  chiunque  sia Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Ischia, Giuseppe Conte: "L'articolo 25 del decreto sul Ponte di Genova non era affatto un condono. Era una procedura di semplificazione" MA'NFATTI ART. 25. (Definizione delle procedure di condono). di dare attuazione alle disposizioni di cui a uni di cui all'articolo 17, comma 1, definiscono lative agli immobili distrutti o danneggiati da 7, presentate ai sensi della legge 28 febbraio 1 dicembre 1994, n. 724, e del decreto-legge 30 convertito, con modificazioni, dalla legge 23 pendenti alla data di entrata in vigore dr"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, barbablu16 ha scritto:

e  mettere  in galera  anche   chi fa  i  condoni  chiunque  sia Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Ischia, Giuseppe Conte: "L'articolo 25 del decreto sul Ponte di Genova non era affatto un condono. Era una procedura di semplificazione" MA'NFATTI ART. 25. (Definizione delle procedure di condono). di dare attuazione alle disposizioni di cui a uni di cui all'articolo 17, comma 1, definiscono lative agli immobili distrutti o danneggiati da 7, presentate ai sensi della legge 28 febbraio 1 dicembre 1994, n. 724, e del decreto-legge 30 convertito, con modificazioni, dalla legge 23 pendenti alla data di entrata in vigore dr"

E' una "procedura di condono", non un condono.

Ah è uguale? Ah beh, allora non so, ci vorrebbe un avvocato...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Condono o non condono. Questo è il dilemma. 

Ho ricevuto proprio in questo istante un messaggio vocale wathsapp da parte di Amleto il quale mi fa notare alcune cose.

La prima cosa è che, quando si tratta di condoni, è sempre meglio non fare alla Salvini secondo il quale il.problrma è sempre "il comunque fare anche quando non si può e si deve" e non farsi tornare troppe volte in mente la storiella "del governo del fare" perché, altrimenti, esattamente come la gattina frettolosa, spesso si rischia che più che fare, si fanno danni. Da questo punto di vista, va detto comunque che forse (azzardo il forse) quello di Conte, più che un condono fu una regolarizzazione di precedenti e sempiterni condoni. 

La seconda cosa che l'amico Amleto mi fa notare è la seguente e, per la precisione, questa.

Il fatto cioè che forse è un po' impreciso il titolo del post (CONTE-SALVINI) che andrebbe più opportunamente cambiato in DI MAIO-SALVINI per il semplice fatto che, in quel periodo, ogni decisione di Conte, in realtà, era piuttosto di Salvini e di Di Maio piuttosto che di Conte. 

E non sarebbe male neanche ricordare che qualcuno, tipo Nugnes e Di Falco votarono contro.

Tutto questo conteneva il messaggio anche se mi rendo conto che, in effetti, le cose andrebbero studiate bene perché rimane il fatto che, spesso e volentieri, l'amico Amleto ha l'annoso problema di essere amletico.

Una cosa è certa però che, da che mondo e' mondo, non esiste un solo caso di condono che non sia stato promosso o comunque caldeggiato dagli maldestri, dagli addestrati e dai maldestri addestrati.

Sempre per quel famoso concetto "della politica del fare" (il più delle volte, purtroppo, danni).

Modificato da ildi_vino
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963