IL PROGRESSO DELLA DESTRA

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Romael S città) " Il ministro dell'Istruzione parla di un metodo educativo basato sull'umiliazione, ma è bullismo. E peraltro nella scuoa già si fa quando alcuni insegnanti definiscono gli studenti 'braccia rubate all'agricoltura' MASSIMO AMMANITI, PSICOANALISTA" Nel paese con il più alto numero di Neet in Europa, un impressionante tasso di abbandono scolastico, un corpo docente che invecchia con poche possibilità di ricambio e un'edilizia scolastica fatiscente, il neo ministro dell'Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, pensa ai metodi forti, nevrili. Dice che bisogna «ripristinare la scuola dei diritti e dei doveri», che per contrastare la violenza e il bullismo è necessario introdurre «un metodo educativo basato sull'umiliazione».
Un metodo superato, discutibile ma soprattutto inutile, secondo il professor Massimo Ammaniti, neuropsichiatra e psicanalista, professore ordinario di Psicopatologia generale e dell'Età evolutiva all'università La Sapienza di Roma.

Per Valditara è necessario inculcare il senso del dovere.
«Io preferisco parlare di responsabilità. I ragazzi vanno sostenuti, aiutati a far emergere le loro qualità: è rispetto a esse che dobbiamo aspettarci che siano responsabili. Il senso del dovere, se proprio dobbiamo usare questa espressione, va riferito alla motivazione personale».

Gli studenti italiani vengono aiutati in questo?
«Quelli che ho visto e vedo io, si appassionano quando trovano un insegnante appassionato. Hanno bisogno di adulti appassionati che studiano e hanno amore per la conoscenza, non di burocrati che con loro parlano soltanto di voti e numeri o peggio ancora che li svalutano. Purtroppo ancora oggi alcuni insegnanti chiamano gli studenti "braccia rubate all'agricoltura": ecco cos'è la pedagogia dell'umiliazione. C'è già.».

L'intervista integrale di Simonetta Sciandivasci a Massimo Ammaniti è su La Stampa

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963