La Raggi vieta le auto diesel a Roma, farebbe meglio a preoccuparsi dei bus

Quando si fa demagogia e basta, la Raggi vieta le auto diesel a Roma che inquinano molto meno dei mezzi pubblici, fra l'altro che ne farà dei bus diesel? Quasi 1.500 sui 2.000 circolanti a Roma. Solo 378 sono quelli alimentati a metano. Perfino i 150 bus annunciati recentemente e acquistati dalla sua Amministrazione sono tutti alimentati a gasolio, sia i 120 bus da 12 metri che i 30 da 18 metri, ma doveva farsi bella in Messico e ha vietato le auto diesel private

http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/18_febbraio_27/ambiente-raggi-stop-auto-diesel-centro-roma-2024-29691980-1bba-11e8-812e-cc191dd87fa8.shtml

4332.0.128720226-k6u-U434401104401125pFE

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

9 messaggi in questa discussione

eeeehhhhh da qui al 2024, ne possono succedere di cose. ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E si ma intanto fa crollare le vendite delle auto diesel che restano ancora più convenienti delle auto a benzina per chi fa molti km al giorno in auto e inquinano anche meno

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, rivaviva ha scritto:

E si ma intanto fa crollare le vendite delle auto diesel che restano ancora più convenienti delle auto a benzina per chi fa molti km al giorno in auto e inquinano anche meno

Le auto diesel inquinano meno di quelle a benzina? Ma che stai dicendo? Secondo te, se inquinassero di meno, un colosso come Volkswagen avrebbe avuto bisogno di truccare le centraline? E un gruppo come FCA, che ha il suo punto di forza proprio nel diesel, penserebbe di rinunciare alla produzione di questi motori? I diesel emettono (a parità di potenza) un po' meno CO2 dei motori a benzina. Ma la CO2 non è una sostanza inquinante, è un gas serra presente nell'atmosfera e senza il quale la vita sarebbe impossibile (la Terra sarebbe un pianeta troppo freddo). L'aumento della sua concentrazione può alterare il clima sul lungo periodo, ma non causa malattie. I diesel sono nettamente peggiori dei benzina nelle emissioni di NOx e polveri sottili, inquinanti che in Italia causano decine di migliaia di morti l'anno. E i filtri antiparticolato non risolvono il problema, nemmeno per gli Euro6. Anzi trasformano le polveri sottili in nanopolveri, ancora più pericolose, che periodicamente vengono espulse nell'ambiente nelle fasi di rigenerazione del filtro. Comunque anche i benzina, sebbene molto meno inquinanti, non sopravviveranno a lungo ai diesel. Il global warming va fermato a tutti i costi. Tra il 2O25 e il 2050 verranno messi fuori legge TUTTI i motori a combustione (diesel, benzina, GPL, metano, le sole eccezione potrebbero essere i biocarburanti e i motori a combustione di idrogeno) e anche quelli ibridi, per fare posto alle auto elettriche (full electric a batteria o a fuel cell a idrogeno). Cominceranno Olanda e Norvegia, poi sarà la volta di Germania, Giappone, India, Cina, Francia. Noi probabilmente saremo tra gli ultimi ad adeguarci alla mobilità elettrica (siamo già in fortissimo ritardo) a meno che non ce lo imponga l'Europa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I motori a diesel hanno una cattiva reputazione perché il loro inquinamento è visibile, ma in realtà è l’inquinamento invisibile proveniente dalla benzina che è peggio del precedente. “Ovviamente parliamo di motori diesel di ultima generazione –  spiega Hayes –  e non quelli che vennero costruiti qualche decina di anni fa. Gli ultimi sono davvero molto più puliti dei motori a benzina”.

https://it.businessinsider.com/contrordine-ora-il-diesel-inquina-meno-della-benzina/

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

1 ora fa, fosforo31 ha scritto:

Le auto diesel inquinano meno di quelle a benzina? Ma che stai dicendo? Secondo te, se inquinassero di meno, un colosso come Volkswagen avrebbe avuto bisogno di truccare le centraline? E un gruppo come FCA, che ha il suo punto di forza proprio nel diesel, penserebbe di rinunciare alla produzione di questi motori? I diesel emettono (a parità di potenza) un po' meno CO2 dei motori a benzina. Ma la CO2 non è una sostanza inquinante, è un gas serra presente nell'atmosfera e senza il quale la vita sarebbe impossibile (la Terra sarebbe un pianeta troppo freddo). L'aumento della sua concentrazione può alterare il clima sul lungo periodo, ma non causa malattie. I diesel sono nettamente peggiori dei benzina nelle emissioni di NOx e polveri sottili, inquinanti che in Italia causano decine di migliaia di morti l'anno. E i filtri antiparticolato non risolvono il problema, nemmeno per gli Euro6. Anzi trasformano le polveri sottili in nanopolveri, ancora più pericolose, che periodicamente vengono espulse nell'ambiente nelle fasi di rigenerazione del filtro. Comunque anche i benzina, sebbene molto meno inquinanti, non sopravviveranno a lungo ai diesel. Il global warming va fermato a tutti i costi. Tra il 2O25 e il 2050 verranno messi fuori legge TUTTI i motori a combustione (diesel, benzina, GPL, metano, le sole eccezione potrebbero essere i biocarburanti e i motori a combustione di idrogeno) e anche quelli ibridi, per fare posto alle auto elettriche (full electric a batteria o a fuel cell a idrogeno). Cominceranno Olanda e Norvegia, poi sarà la volta di Germania, Giappone, India, Cina, Francia. Noi probabilmente saremo tra gli ultimi ad adeguarci alla mobilità elettrica (siamo già in fortissimo ritardo) a meno che non ce lo imponga l'Europa.

Non date retta al Cazzaro Napoletano noto Bufalaro seriale . Tutte le vetture Diesel che montano Filtro Antiparticolato, ovvero le vetture diesel dell’ultIma generazione , inquinano assai meno di Quelle a green benzina. Se non ci credete basta leggere il rapporto di Scientific Report . Oppure pensare che un semifallito come il Cazzaro abbia molte più competenze degli ingegneri di Scientific Report . 

Modificato da mark55550

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

4 ore fa, rivaviva ha scritto:

I motori a diesel hanno una cattiva reputazione perché il loro inquinamento è visibile, ma in realtà è l’inquinamento invisibile proveniente dalla benzina che è peggio del precedente. “Ovviamente parliamo di motori diesel di ultima generazione –  spiega Hayes –  e non quelli che vennero costruiti qualche decina di anni fa. Gli ultimi sono davvero molto più puliti dei motori a benzina”.

https://it.businessinsider.com/contrordine-ora-il-diesel-inquina-meno-della-benzina/

Attenzione a non confrontare mele con pere. Stai confrontando motori diesel dotati dei più avanzati (e costosi) sistemi di abbattimento degli NOx e del particolato, con motori a benzina che ne sono privi.  Se poi consideri i cosiddetti dieselizzati, cioè i motori a benzina a iniezione diretta e ad altissima pressione di iniezione, come sono ormai quasi tutti i motori ad accensione comandata più recenti  (per limitare consumi ed emissione di CO2), allora è chiaro che il benzina perde (ma non del tutto come spiegherò più avanti) i suoi vantaggi in termini di inquinamento sul diesel. Addirittura la Mazda sta per lanciare un motore a benzina ad accensione semispontanea: in pratica hai quasi un ciclo Diesel (invece del classico ciclo Otto) dove bruci benzina al posto del gasolio. Ma è del tutto chiaro, almeno lo è ai produttori, che il diesel ha pressoché esaurito, salvo clamorose novità tecnologiche al momento non in vista, i suoi margini di miglioramento sul fronte delle emissioni inquinanti.  Dunque non sarà possibile commercializzare a costi competitivi vetture diesel in grado di rispettare le norme di omologazione sempre più severe che arriveranno fin dal 2020. Al contrario, basterà montare appositi filtri FAP sui nuovi motori a benzina (come fa già Peugeot) per rientrare agevolmente in queste norme. Non a caso quasi tutte le grandi case europee si preparano ad abbandonare il diesel o lo stanno già abbandonando. Per es. sulle nuove Smart prodotte dalla Mercedes non ci sono più in listino motori diesel ma solo benzina ed elettrici. Mentre negli USA, dove il diesel non ha mai sfondato nonostante le alte percorrenze chilometriche degli utenti e dove perfino i camion vanno a benzina, dopo lo scandalo Volkswagen non si vende un'auto a gasolio neppure a regalarla. Naturalmente, come ho scritto, un diesel con FAP emette meno polveri di un benzina a iniezione diretta, ma c'è un ma. Questo vale nell'uso ordinario, ma a un certo punto il filtro si intasa e va rigenerato. La rigenerazione periodica può essere fatta in officina, ma normalmente avviene su strada dopo segnalazione di un'apposita spia. E lì, a causa delle alte temperature, vai a scaricare non più polveri fini ma nanopolveri estremamente pericolose e difficili da misurare. Il processo dovrebbe avvenire su strada extraurbana a velocità di almeno 70km/h. E i tanti che hanno un'auto diesel ma la usano solo in città, cosa fanno? E non dimentichiamo che anche ai margini delle strade extraurbane  ci sono persone che vivono, lavorano, respirano. Ribadisco in conclusione che la vera scelta epocale che i produttori si accingono a compiere non è quella tra benzina e diesel, ma quella tra motore termico e motore elettrico. La si potrà rinviare di un decennio o due ma alla fine sarà una scelta forzata. Nella seconda metà del secolo penseremo (chi ci arriva) alle automobili a benzina e diesel come oggi pensiamo alle locomotive a vapore o ai vascelli a vela. 

Saluti

 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Le auto diesel inquinano meno di quelle a benzina? Ma che stai dicendo? Secondo te, se inquinassero di meno, un colosso come Volkswagen avrebbe avuto bisogno di truccare le centraline? E un gruppo come FCA, che ha il suo punto di forza proprio nel diesel, penserebbe di rinunciare alla produzione di questi motori? I diesel emettono (a parità di potenza) un po' meno CO2 dei motori a benzina. Ma la CO2 non è una sostanza inquinante, è un gas serra presente nell'atmosfera e senza il quale la vita sarebbe impossibile (la Terra sarebbe un pianeta troppo freddo). L'aumento della sua concentrazione può alterare il clima sul lungo periodo, ma non causa malattie. I diesel sono nettamente peggiori dei benzina nelle emissioni di NOx e polveri sottili, inquinanti che in Italia causano decine di migliaia di morti l'anno. E i filtri antiparticolato non risolvono il problema, nemmeno per gli Euro6. Anzi trasformano le polveri sottili in nanopolveri, ancora più pericolose, che periodicamente vengono espulse nell'ambiente nelle fasi di rigenerazione del filtro. Comunque anche i benzina, sebbene molto meno inquinanti, non sopravviveranno a lungo ai diesel. Il global warming va fermato a tutti i costi. Tra il 2O25 e il 2050 verranno messi fuori legge TUTTI i motori a combustione (diesel, benzina, GPL, metano, le sole eccezione potrebbero essere i biocarburanti e i motori a combustione di idrogeno) e anche quelli ibridi, per fare posto alle auto elettriche (full electric a batteria o a fuel cell a idrogeno). Cominceranno Olanda e Norvegia, poi sarà la volta di Germania, Giappone, India, Cina, Francia. Noi probabilmente saremo tra gli ultimi ad adeguarci alla mobilità elettrica (siamo già in fortissimo ritardo) a meno che non ce lo imponga l'Europa.

geom.filini...tu sei rimasto alle auto diesel che fumano all'accensione..con le "candelette preriscaldo" ...che  puzzano..che inquinano...quelle che girano appunto nella tua citta'...facendo di fatti penalizzare tutta l'italia.le auto €6/1 e o 2,inquinano meno delle tue a merdano.....magari prima di parlare,conta fino a 10!! macchietta di edoardo scarpetta con la mascherina di pulcinella!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, director12 ha scritto:

geom.filini...tu sei rimasto alle auto diesel che fumano all'accensione..con le "candelette preriscaldo" ...che  puzzano..che inquinano...quelle che girano appunto nella tua citta'...facendo di fatti penalizzare tutta l'italia.le auto €6/1 e o 2,inquinano meno delle tue a merdano.....magari prima di parlare,conta fino a 10!! macchietta di edoardo scarpetta con la mascherina di pulcinella!!!!

Fai una cosa, direttoretto, prova a chiedere agli ingegneri della Porsche come mai fino a 6 mesi fa avevano in listino 4 modelli a gasolio, tutti di ultima generazione Euro6 (Panamera, Panamera Sport Turismo, Macan e Cayenne), e oggi non ne hanno nemmeno uno. Lo stop della sindaca Raggi ai diesel non è una mossa populistica, al contrario è una scelta di responsabilità e impopolare. L'Italia è il paese d'Europa (e forse del mondo) con la maggiore percentuale di auto diesel nel parco circolante. Guarda caso siamo anche quelli con il maggior numero di morti per gli NOx. Populisti sono i sindaci che fanno  circolare liberamente questi motori killer. 

http://www.blueplanetheart.it/2017/09/uccide-dieselgate-10-000-morti-allanno-europa-2-810-italia/

Per tua informazione, aggiungo che giù in garage conservo accatastati oltre 3 metri cubi di riviste specializzate di auto e moto, datate dagli anni '60 (le collezionava mio padre) al 2017. Non le ho mai contate, ma in base una media campionaria dei volumi saranno almeno 8.000 riviste.Quando ne avrai lette la metà di questo numero, cominci a discutere di automobili con il sottoscritto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Fai una cosa, direttoretto, prova a chiedere agli ingegneri della Porsche come mai fino a 6 mesi fa avevano in listino 4 modelli a gasolio, tutti di ultima generazione Euro6 (Panamera, Panamera Sport Turismo, Macan e Cayenne), e oggi non ne hanno nemmeno uno. Lo stop della sindaca Raggi ai diesel non è una mossa populistica, al contrario è una scelta di responsabilità e impopolare. L'Italia è il paese d'Europa (e forse del mondo) con la maggiore percentuale di auto diesel nel parco circolante. Guarda caso siamo anche quelli con il maggior numero di morti per gli NOx. Populisti sono i sindaci che fanno  circolare liberamente questi motori killer. 

http://www.blueplanetheart.it/2017/09/uccide-dieselgate-10-000-morti-allanno-europa-2-810-italia/

Per tua informazione, aggiungo che giù in garage conservo accatastati oltre 3 metri cubi di riviste specializzate di auto e moto, datate dagli anni '60 (le collezionava mio padre) al 2017. Non le ho mai contate, ma in base una media campionaria dei volumi saranno almeno 8.000 riviste.Quando ne avrai lette la metà di questo numero, cominci a discutere di automobili con il sottoscritto.

geom.filini..meglio che ti rileggi gli 8mila giornaletti di 100anni fa!!! leggili di notte...tanto non è che hai tanto da fare nella camera da letto!!!!

Fino ad oggi la maggior parte delle ricerche sosteneva che le auto a benzina inquinano meno di quelle a gasolio. Ma ora una ricerca apparsa su Scientific Reports ribalta questo modo di pensare. Lo studio è stato realizzato da ricercatori dell’Università di Montreal (Canada) con la collaborazione di altri istituti internazionali.  Spiega Patrick Hayes, responsabile della ricerca: “Oggi il diesel è molto più pulito di prima, e dunque coloro che sono addetti alle regole ambientali dovrebbero spostare la loro attenzione sulle auto a benzina e ad altre fonti di inquinamento dell’aria che sono molto più pericolosi rispetto ai motori diesel”.

 

Leggi anche: Lobby e conflitti d’interesse: così l’Ue è immobile sull’inquinamento delle auto

Il particolato carbonioso, spesso chiamato anche con i nomi comuni di fuliggine o nerofumo è una polvere nera, composta prevalentemente da carbonio e in minor quantità di altre sostanze, che generalmente si forma come sottoprodotto della combustione incompleta di una sostanza organica. È composto da particelle sottilissime composte da POA (aerosol organico primario) e soprattutto SOA (aerosol organico secondario) che hanno un PM inferiore a 2,5, ossia un diametro inferiore a 2,5 µm (un quarto di centesimo di millimetro), una polvere così fine da essere in grado di penetrare profondamente nei polmoni  e causare gravi danni al tessuto polmonare.

Sulle auto con motori a diesel sono richiesti ormai da tempo filtri antiparticolato molto potenti che riducono al minimo tale emissioni.

Leggi anche: Allarme camion inquinanti: truccano i controlli sugli scarichi e ci rovinano la salute

Stando alla ricerca eseguita presso l’Istituto Paul Sherrer, vicino a Zurigo in Svizzera, le auto a benzina emettono in media  una quantità di particolati 10 volte superiore rispetto a quelle a diesel quando la temperatura si aggira attorno ai 22 gradi centigradi, ma sale a 62 volte quando la temperatura scende a – 7 gradi centigradi. Le emissioni di particolato molto maggiori quando le temperature sono fredde dipendono dal fatto che un motore a benzina è meno efficiente a basse temperature e il suo catalizzatore non funziona al meglio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora