SELEZIONE ? RICORDA IL VENTENNIO

8 messaggi in questa discussione

AIUTARE E' UN DOVERE, RESPINGERE E' UN CRIMINE.

Claudio Khaled Ser

I Diritti Umani NON sono negoziabili.

Non se ne danno un po' ed un altro po' si negano, appartengono all'Uomo, a TUTTI gli Uomini.

Concetto semplice ma da alcuni impossibile da capire.

NON si riconosce un Diritto in base a più o meno conclamate "fragilità" a esamini fatti da laureati in umanesimo, ogni Persona ha il Diritto d'essere aiutata nella difficoltà e ciascuno di Noi, ha il Dovere di farlo.

Cosi' funziona, o meglio cosi' dovrebbe funzionare.

Nessuna politica, nessuna ideologia, puo' negare il Diritto.

Nessun Governo puo' mettersi al di sopra o al di fuori del Diritto.

E' il concetto base su cui si fonda la convivenza tra Uomini, in ogni Stato, in ogni angolo del Mondo.

Chi si mette di traverso e nega i Diritti, si pone al di fuori dell'Umanità.

E piantiamola di ribadire la "sacra territorialità" e la difesa dei confini nazionali quando si parla di una barca carica di disperati.

Ci sono Leggi e Regole che devono essere rispettate , una di queste é il Dovere internazionale di prestare soccorso in mare a chi chiede aiuto.

Senza fargli gli esami di fragilità.

Dividere gli Esseri Umani migranti in sotto-categorie per stabilire se hanno o meno il Diritto d'essere aiutati é la forma più becera ed intollerante di razzismo, siamo al limite delle famigerate Leggi razziali tipiche non tanto del fascismo ma del nazismo.

Questo Governo, maldestramente scelto dagli italiani,, figli e nipoti da quelli che applaudivano in Piazza Venezia, rappresenta non solo il punto più basso della Politica, ma il baratro dell'indifferenza, dell'arroganza di chi non avendo forza morale mostra quella dei muscoli.

Ginnastica politica già sperimentata in passato e per la quale abbiamo pagato un caro prezzo.

Io sono a fianco del Comandante della nave, di tutte le navi umanitarie, che si rifiuta di lasciare il porto fino a quando anche l'ultimo Uomo non é stato soccorso.

Nessuno puo' obbligarlo ad andarsene.

Nemmeno Hulk.

Volete sequestrare la nave ?

Fatelo.

Volete mettere in galera Lui e tutti gli altri ?

Fatelo.

Ma non é con i sequestri e le catene che vincerete la vostra stupida guerra, non é con le denunce, le multe, le espulsioni che eviterete la condanna morale che vi pende in testa.

Miserabili siete e tali resterete.

E miserabili sono e restano, TUTTI coloro che applaudono a queste scelte aberranti, che stanno dalla parte dei carnefici e non da quella delle vittime, quelli che "prima gli italiani" o peggio ancora "rispediteli a casa loro" pur sapendo che "loro" una casa non ce l'hanno, un futuro non ce l'hanno, una vita non ce l'hanno.

Ed é per questo, proprio per questo che sono scappati dall'inferno.

Ed é per questo che ci chiedono aiuto.

Ed é per questo che NOI dobbiamo aiutarli.

Si chiama UMANITA', quella cosa di cui voi *** non sapete nemmeno il profumo che ha.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, barbablu16 ha scritto:

AIUTARE E' UN DOVERE, RESPINGERE E' UN CRIMINE.

Claudio Khaled Ser

I Diritti Umani NON sono negoziabili.

Non se ne danno un po' ed un altro po' si negano, appartengono all'Uomo, a TUTTI gli Uomini.

Concetto semplice ma da alcuni impossibile da capire.

NON si riconosce un Diritto in base a più o meno conclamate "fragilità" a esamini fatti da laureati in umanesimo, ogni Persona ha il Diritto d'essere aiutata nella difficoltà e ciascuno di Noi, ha il Dovere di farlo.

Cosi' funziona, o meglio cosi' dovrebbe funzionare.

Nessuna politica, nessuna ideologia, puo' negare il Diritto.

Nessun Governo puo' mettersi al di sopra o al di fuori del Diritto.

E' il concetto base su cui si fonda la convivenza tra Uomini, in ogni Stato, in ogni angolo del Mondo.

Chi si mette di traverso e nega i Diritti, si pone al di fuori dell'Umanità.

E piantiamola di ribadire la "sacra territorialità" e la difesa dei confini nazionali quando si parla di una barca carica di disperati.

Ci sono Leggi e Regole che devono essere rispettate , una di queste é il Dovere internazionale di prestare soccorso in mare a chi chiede aiuto.

Senza fargli gli esami di fragilità.

Dividere gli Esseri Umani migranti in sotto-categorie per stabilire se hanno o meno il Diritto d'essere aiutati é la forma più becera ed intollerante di razzismo, siamo al limite delle famigerate Leggi razziali tipiche non tanto del fascismo ma del nazismo.

Questo Governo, maldestramente scelto dagli italiani,, figli e nipoti da quelli che applaudivano in Piazza Venezia, rappresenta non solo il punto più basso della Politica, ma il baratro dell'indifferenza, dell'arroganza di chi non avendo forza morale mostra quella dei muscoli.

Ginnastica politica già sperimentata in passato e per la quale abbiamo pagato un caro prezzo.

Io sono a fianco del Comandante della nave, di tutte le navi umanitarie, che si rifiuta di lasciare il porto fino a quando anche l'ultimo Uomo non é stato soccorso.

Nessuno puo' obbligarlo ad andarsene.

Nemmeno Hulk.

Volete sequestrare la nave ?

Fatelo.

Volete mettere in galera Lui e tutti gli altri ?

Fatelo.

Ma non é con i sequestri e le catene che vincerete la vostra stupida guerra, non é con le denunce, le multe, le espulsioni che eviterete la condanna morale che vi pende in testa.

Miserabili siete e tali resterete.

E miserabili sono e restano, TUTTI coloro che applaudono a queste scelte aberranti, che stanno dalla parte dei carnefici e non da quella delle vittime, quelli che "prima gli italiani" o peggio ancora "rispediteli a casa loro" pur sapendo che "loro" una casa non ce l'hanno, un futuro non ce l'hanno, una vita non ce l'hanno.

Ed é per questo, proprio per questo che sono scappati dall'inferno.

Ed é per questo che ci chiedono aiuto.

Ed é per questo che NOI dobbiamo aiutarli.

Si chiama UMANITA', quella cosa di cui voi *** non sapete nemmeno il profumo che ha.

Ci si indigna quando maltrattano gli animali, non si possiede coscienza verso chi soffre 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, ribelliamoci2 ha scritto:

Ci si indigna quando maltrattano gli animali, non si possiede coscienza verso chi soffre 

gli animali chiedono molto meno...ed il nostro egoismo ne gioisce....è più facile tenere a bada un cagnolino o un gatto che non un figlio...:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusate signori, ma gli addestrati stanno usando le navi ong per farsi pubblicità. 

Se poi andiamo a vedere, tra sett e ottobre i guardiamarina italiani hanno portato in salvo 27000 e rotti migranti. 

Ma gli addestrati plaudono il rintronato perché è stato aperto il porto di Marsiglia. 

Ma de che stamo a parla'? 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Scusate signori, ma gli addestrati stanno usando le navi ong per farsi pubblicità. 

Se poi andiamo a vedere, tra sett e ottobre i guardiamarina italiani hanno portato in salvo 27000 e rotti migranti. 

Ma gli addestrati plaudono il rintronato perché è stato aperto il porto di Marsiglia. 

Ma de che stamo a parla'? 

 

 

 

Rapporto Migrantes: sempre più italiani all'estero, sono più degli immigrati regolari

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Eeeeeee..... Ma i nostri mica vanno a farsi mantenere negli alberghi a 4 stelle. 

Vanno a laura' con tanto di laurea in tasca, mica vanno a raccogliere pomodori in nero

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963