Elezioni, esposto sulla campagna di +Europa e dubbi sui finanziatori. Ma sui maxischermi nelle stazioni c’è lo sconto

La promozione della lista di Emma Bonino campeggia nei maggiori scali ferroviari. Secondo il segretario di Rifondazione comunista viola la legge che vieta, dal trentesimo giorno prima del voto, "ogni propaganda elettorale luminosa". La leader radicale: "Una circolare del Viminale esclude gli audiovisivi". E i costi? "Coperti con il nostro fund raising". In base alle norme sulla parità di accesso, il prezzo del "pacchetto" scende a meno di 

i radical chic

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963