Renzi: se il Pd perde non faccio passi indietro

Renzi, interrogato da Sky sugli effetti di una sconfitta del Pd: "Non ci sarà nessun passo indietro". Poi, come fa abitualmente davanti alle domanda scomode, ha cambiato argomento (la mutatio controversiae, antica arma dialettica dei sofisti). Molti, anche sui giornali amici, interpretano la risposta come quella di un caudillo arrogante, incollato alla sedia e irrispettoso dell'opposizione interna (perfino laddove, in caso di tracollo elettorale, questa diventasse maggioranza). Sapete bene ciò che penso di Renzi, cari forumisti, ma in questo caso non sono d'accordo. Non c'era nessuna arroganza nelle sue parole, solo calcolo. Un banale calcolo dettato dall'esperienza e dalla paura, ma non dall'attaccamento alla poltrona. L'esperienza è quella delle ultime tornate elettorali, in modo particolare il referendum del 4 dicembre 2016. La paura è quella di vedere affluire alle urne milioni di potenziali astenuti attirati solo dall'odore del sangue del segretario del Pd. Gli astensionisti del voto si dividono in due categorie: gli indifferenti, ma questi ci sono sempre stati, e i nauseati per i quali l'astensione è una deliberata forma di protesta. Questi ultimi oggi sono molto più numerosi che in passato. Il 4 dicembre, quando si registrò un'affluenza imprevista e insolita per un referendum, alcuni milioni di nauseati da Renzi e dal Pd decisero di andare a votare, e di votare NO, perché il più antipatico degli italiani pretendeva di manomettere la Costituzione e aveva giurato di lasciare la politica in caso di sconfitta. É del tutto evidente che Renzi teme che un fatto analogo potrebbe ripetersi il 4 marzo. E allora assicura: toglietevi dalla testa l'idea di mandarmi a casa, comunque vada io resto segretario del Pd. Attenzione: questo è un calcolo plausibile, forse anche corretto, ma non è detto. Potrebbe anche darsi che molti elettori del Pd, anch'essi nauseati o quasi da Renzi, davanti alla sgradevole prospettiva di ritrovarsi un partito sconfitto e dimagrito ma con lo stesso segretario, scelgano di dirottarsi sui fuoriusciti Grasso e Bersani, oppure sulla Bonino (arruolata in coalizione solo per procurare qualche seggio in più al Pd, ma se la sua lista superasse il 3% gliene porterebbe via parecchi: uno dei possibili effetti boomerang di una legge elettorale a doppio taglio). Insomma, la vedo un po' nera in tutti i casi per il caudillo. Si discute molto per quantificare la soglia di galleggiamento per il Pd e per il suo segretario. Si parla di soglia Bersani del 25% (nel 2013 il Pd ottenne il 25,43 alla Camera esclusa la circoscrizione Estero), Paolo Mieli parla di un 23%, altri del 20%. A mio avviso la soglia è una sola e non dipende solo dai voti e dai seggi del Pd. É quel livello al di sotto del quale il Pd non riuscirebbe a restare al governo in un modo purchessia, ovvero alleandosi con Berlusconi e con cespugli, peones e trasformisti di contorno. Insomma, con il Pd all'opposizione Renzi va a casa, ovvero rimane a fare il senatore semplice in quell'assemblea che voleva abolire (o declassare a dopolavoro di nominati). I colleghi lo prenderanno in giro dalla mattina alla sera. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

Intanto una nota di costume che dimostra quanto ho sempre detto riferito al Cazzaro . E’ un fotocopiatore professionale e professionista . Da cosa lo desumo ?? Elementare  !! Notate bene e vi accorgerete che metà post ha dei caratteri diversi dall’altra metà. Leggete fino a “davanti alla sgradevole prospettiva “. Dopodiché cambiano completamente i caratteri . Significa che la prima o la seconda parte del post e’ stata completamrnte copiaincollata. Propendo per la seconda . Quindi il Cazzaro e’ un impostore !!  Dopodiché entriamo nel merito: Renzi non ha affatto tergiversato o cambiato discorso ma ha spiegato bene il senso delle sue parole che sono anni luce lontane dalle interpretazioni malevoli dello psicopatico Cazzaro napoletano. Dopodiché il Cazzaro si augura ( forse lo sogna sarebbe meglio specificare , nda) che molti che avevano votato PD possano confluire in altri partiti ( al Cazzaro non interessa dove . Al Cazzaro starebbe bene pure confluissero anche a dx . L’importante e’ che vengano sottratti a Renzi, nda). Mi dispiace Cazzaro !! Mai come questa volta , io che vado molto nelle sexioni non ho mai visto un tale spirito di appartenenza alla nostra comunità . Mica tutti sono vergognose banderuole come te che cambi schieramento ogni volta in base a quel che dice il trombaio di tua moglie . “Trombaio in dialetto toscano = Idraulico. Poi ognuno dia il significato che vuole “. Continuo affermando che se al refereundum ci furono molti milioni di italiani , tutti accozzagliati insieme , destra sinistra , Fascisti , Razzisti, che votarono No , c’è ne furono tanti altri , di milioni, che votarono Si e se quello  fu giudicato un referendum su Renzi, il “Caudillo “‘ raggiunse il 41%. Ergo , Cazzaro, lascia stata i sondaggi perché rischi di rimanerci male . e lascia stare pure gli scenari futuri ma parti da una certezza assoluta . Gli unici che non avranno nessuna possibilità di governarci e’ il Movimento 5 stronxi a meno che non raggiunga il 51% dei voti . Ergo di nuovo : Renzi ed il PD continueranno a farti scoppiare il fegato per tantissimo altro tempo. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo31 ha scritto:

Renzi, interrogato da Sky sugli effetti di una sconfitta del Pd: "Non ci sarà nessun passo indietro". Poi, come fa abitualmente davanti alle domanda scomode, ha cambiato argomento (la mutatio controversiae, antica arma dialettica dei sofisti). Molti, anche sui giornali amici, interpretano la risposta come quella di un caudillo arrogante, incollato alla sedia e irrispettoso dell'opposizione interna (perfino laddove, in caso di tracollo elettorale, questa diventasse maggioranza). Sapete bene ciò che penso di Renzi, cari forumisti, ma in questo caso non sono d'accordo. Non c'era nessuna arroganza nelle sue parole, solo calcolo. Un banale calcolo dettato dall'esperienza e dalla paura, ma non dall'attaccamento alla poltrona. L'esperienza è quella delle ultime tornate elettorali, in modo particolare il referendum del 4 dicembre 2016. La paura è quella di vedere affluire alle urne milioni di potenziali astenuti attirati solo dall'odore del sangue del segretario del Pd. Gli astensionisti del voto si dividono in due categorie: gli indifferenti, ma questi ci sono sempre stati, e i nauseati per i quali l'astensione è una deliberata forma di protesta. Questi ultimi oggi sono molto più numerosi che in passato. Il 4 dicembre, quando si registrò un'affluenza imprevista e insolita per un referendum, alcuni milioni di nauseati da Renzi e dal Pd decisero di andare a votare, e di votare NO, perché il più antipatico degli italiani pretendeva di manomettere la Costituzione e aveva giurato di lasciare la politica in caso di sconfitta. É del tutto evidente che Renzi teme che un fatto analogo potrebbe ripetersi il 4 marzo. E allora assicura: toglietevi dalla testa l'idea di mandarmi a casa, comunque vada io resto segretario del Pd. Attenzione: questo è un calcolo plausibile, forse anche corretto, ma non è detto. Potrebbe anche darsi che molti elettori del Pd, anch'essi nauseati o quasi da Renzi, davanti alla sgradevole prospettiva di ritrovarsi un partito sconfitto e dimagrito ma con lo stesso segretario, scelgano di dirottarsi sui fuoriusciti Grasso e Bersani, oppure sulla Bonino (arruolata in coalizione solo per procurare qualche seggio in più al Pd, ma se la sua lista superasse il 3% gliene porterebbe via parecchi: uno dei possibili effetti boomerang di una legge elettorale a doppio taglio). Insomma, la vedo un po' nera in tutti i casi per il caudillo. Si discute molto per quantificare la soglia di galleggiamento per il Pd e per il suo segretario. Si parla di soglia Bersani del 25% (nel 2013 il Pd ottenne il 25,43 alla Camera esclusa la circoscrizione Estero), Paolo Mieli parla di un 23%, altri del 20%. A mio avviso la soglia è una sola e non dipende solo dai voti e dai seggi del Pd. É quel livello al di sotto del quale il Pd non riuscirebbe a restare al governo in un modo purchessia, ovvero alleandosi con Berlusconi e con cespugli, peones e trasformisti di contorno. Insomma, con il Pd all'opposizione Renzi va a casa, ovvero rimane a fare il senatore semplice in quell'assemblea che voleva abolire (o declassare a dopolavoro di nominati). I colleghi lo prenderanno in giro dalla mattina alla sera. 

scusa fosforo se non l'ha fatto prima perchè dovrebbe farlo adesso poi mi sa che sta aspettando che l'attak sui pantaloni si dissolva.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La maggioranza degli italiani invece lo farà senz'altro un passo indietro, a mio parere, questo governo ha fatto un passo da progressista con la ottima Legge Cirinnà,  dopodichè solo globalizzazione sfrenata e sue problematiche conseguenze, dai bambini costretti a 10 vaccini per l'emergenza, inoculati addirittura 6 in una sola dose, per tamponare al più presto malattie maligne che ci erano proprie quando vivevamo nell'ignoranza e nella sporcizia, alla diffusione del Black Axe, una mafia orribile fondata sul cannibalismo, alla fame del posto di lavoro a tempo indeterminato che ha generato un esodo di italiani all'estero che non si vedeva da anni, abbiamo bisogno di rimettere a posto l'Italia, il caos e l'odio per le strade si taglia con il coltello, queste sono le vere emergenze, compresa la sanità che stà mietendo vittime a sua volta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, frattalis ha scritto:

La maggioranza degli italiani invece lo farà senz'altro un passo indietro, a mio parere, questo governo ha fatto un passo da progressista con la ottima Legge Cirinnà,  dopodichè solo globalizzazione sfrenata e sue problematiche conseguenze, dai bambini costretti a 10 vaccini per l'emergenza, inoculati addirittura 6 in una sola dose, per tamponare al più presto malattie maligne che ci erano proprie quando vivevamo nell'ignoranza e nella sporcizia, alla diffusione del Black Axe, una mafia orribile fondata sul cannibalismo, alla fame del posto di lavoro a tempo indeterminato che ha generato un esodo di italiani all'estero che non si vedeva da anni, abbiamo bisogno di rimettere a posto l'Italia, il caos e l'odio per le strade si taglia con il coltello, queste sono le vere emergenze, compresa la sanità che stà mietendo vittime a sua volta.

E te con chi vuoi rimetterla  a posto l’Italia ?? Con i 5 stelle perché te lo ha detto tuo marito con le lacrime all’addosso ?? Accidenti che sensibilità , che cultura politica !! Complimenti . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

32 minuti fa, mark55550 ha scritto:

E te con chi vuoi rimetterla  a posto l’Italia ?? Con i 5 stelle perché te lo ha detto tuo marito con le lacrime all’addosso ?? Accidenti che sensibilità , che cultura politica !! Complimenti . 

Ora, secondo me, l'Italia ha urgenza di una forza più tradizionalista che salvaguardi la nostra pace ed incolumità, ieri ho tirato fuori la tessera elettorale ed anche mia madre anziana che non votava da anni, domenica vota. Anche la Francia stà facendo un passo indietro a furor di popolo e Macron, da uomo intelligente con le sue nuove proposte di Legge ha sentito il dovere di rappresentarla.

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cari forumisti, di solito io non leggo i post dei maleducati e tanto meno gli rispondo, ma qui devo fare un'eccezione trattandosi di un nuovo forum dove i visitatori potrebbero non conoscere il becero mark(+sigle variabili). Si tratta di un irrecuperabile maleducato, un renziano, ultimamente renzusconiano, di cui perfino Renzi e Berlusconi, se lo conoscessero, si vergognerebbero. Accecato dalla faziosità e dall'odio, ultimamente anche dal razzismo, non si perde un mio post per farne pretesto per pesanti offese e volgari insulti nei miei confronti, che non risparmiano la mia famiglia e l'intero popolo napoletano cui ho l'onore di appartenere. Obnubilato dal livore personale, costui va blaterando che io copierei i post. Ripetutamente sfidato a dimostrarlo, questo poveraccio non è mai riuscito a indicare, su centinaia di post, nemmeno una frase copiaincollata dal sottoscritto senza citare la fonte. Tuttavia egli ancora insiste nelle offese e negli insulti, benché sia stato appena redarguito nel forum di Attualità dall'Amministratore (che ringrazio), e persevera pure in questa sua ridicola accusa. Cari forumisti, a differenza del suddetto perditempo che di post ne ha scopiazzati tanti, magari aggiungendo di suo qualche insulto, io sono aduso a pensare con la mia testa e francamente avrei di meglio da fare che frequentare un forum per copiare scritti altrui. Si potrebbe ipotizzare che costui giudichi il sottoscritto non all'altezza di scrivere i post che scrive. Testi di livello tutt'altro che eccezionale, ma forse per lo più dignitoso e sicuramente al di sopra del SUO livello culturale. Solo un ignorante, infatti, oggi non sarebbe in grado di confutare l'originalità di un testo di centinaia di parole, specie se incentrato su temi d'attualità, usando un banale motore di ricerca e senza ricorrere ai software antiplagio che hanno platealmente smascherato la ministra Madia nei suoi copia e incolla accademici. Tuttavia, vi assicuro che il maleducato fino a pochi anni fa, ovvero nel vecchio forum di politica ed economia, aveva ben altra opinione sul sottoscritto e lo ricopriva di sperticati elogi e salamelecchi per la qualità dei suoi post. Il punto é che all'epoca io criticavo Berlusconi e questi non aveva ancora fatto né preparava inciuci con il Pd (sebbene l'opposizione del centrosinistra, come io sottolineavo, già allora fosse troppo spesso blanda o di facciata). Oggi, invece, io critico, con non maggiore durezza e sempre in modo argomentato, non solo Berlusconi ma anche l'icona e l'idolo del fazioso, cioè Renzi, nonché il suo partito, un Pd degenerato, irriconoscibile e traditore della Sinistra, e tutto questo lo manda in bestia. Nel suo primo intervento in questa discussione, che è anche l'ultimo suo post che leggerò da qui alle elezioni, il poveraccio accampa un argomento a dir poco ridicolo. La prima parte del post che avrei copiato è scritta in caratteri un po' più  grandi di quelli della seconda parte. Dunque, secondo il delirante mark..., avrei accorpato due pezzi copiati da due fonti diverse. Pezzi che stranamente combaciavano nel bel mezzo di una frase, ovvero là dove si rimpicciolisce il carattere. Roba da matti! Sfido ancora una volta il forumista mark... a indicare una sola intera frase di quel post che non sarebbe farina del mio sacco. Se la trova, io lascio il forum, se non la trova, lo lascia lui o chiede scusa, oppure avrà dimostrato per l'ennesima volta di essere un mentecatto e un coniglio, cioè un uomo di niente. Chiaro?

Colgo l'occasione per precisare ai forumisti piu attenti, ai quali non sarà sfuggito uno scadimento della qualità e della ricchezza dei miei post, almeno sotto il profilo grafico, che sono tuttora in convalescenza e costretto a letto, purtroppo quasi h24, dopo un delicato intervento subito mesi fa. Sto quindi usando esclusivamente un tablet (un po' datato) e uno smartphone per scrivere i miei post e per quel poco di lavoro che riesco a portare avanti. Strumenti con i quali non riesco a controllare bene la grafica. Ad es. con il tablet in posizione verticale la barra degli strumenti dell'editor perde una parte delle funzioni. Però stamane qui a Napoli ha nevicato e mi sono affacciato alla finestra per ammirare il raro (per noi) spettacolo e respirare a pieni polmoni un po' di aria della Siberia mitigata da quella del Golfo. Sento che le forze mi stanno ritornando e spero di riaccendere il PC al più presto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Cari forumisti, di solito io non leggo i post dei maleducati e tanto meno gli rispondo, ma qui devo fare un'eccezione trattandosi di un nuovo forum dove i visitatori potrebbero non conoscere il becero mark(+sigle variabili). Si tratta di un irrecuperabile maleducato, un renziano, ultimamente renzusconiano, di cui perfino Renzi e Berlusconi, se lo conoscessero, si vergognerebbero. Accecato dalla faziosità e dall'odio, ultimamente anche dal razzismo, non si perde un mio post per farne pretesto per pesanti offese e volgari insulti nei miei confronti, che non risparmiano la mia famiglia e l'intero popolo napoletano cui ho l'onore di appartenere. Obnubilato dal livore personale, costui va blaterando che io copierei i post. Ripetutamente sfidato a dimostrarlo, questo poveraccio non è mai riuscito a indicare, su centinaia di post, nemmeno una frase copiaincollata dal sottoscritto senza citare la fonte. Tuttavia egli ancora insiste nelle offese e negli insulti, benché sia stato appena redarguito nel forum di Attualità dall'Amministratore (che ringrazio), e persevera pure in questa sua ridicola accusa. Cari forumisti, a differenza del suddetto perditempo che di post ne ha scopiazzati tanti, magari aggiungendo di suo qualche insulto, io sono aduso a pensare con la mia testa e francamente avrei di meglio da fare che frequentare un forum per copiare scritti altrui. Si potrebbe ipotizzare che costui giudichi il sottoscritto non all'altezza di scrivere i post che scrive. Testi di livello tutt'altro che eccezionale, ma forse per lo più dignitoso e sicuramente al di sopra del SUO livello culturale. Solo un ignorante, infatti, oggi non sarebbe in grado di confutare l'originalità di un testo di centinaia di parole, specie se incentrato su temi d'attualità, usando un banale motore di ricerca e senza ricorrere ai software antiplagio che hanno platealmente smascherato la ministra Madia nei suoi copia e incolla accademici. Tuttavia, vi assicuro che il maleducato fino a pochi anni fa, ovvero nel vecchio forum di politica ed economia, aveva ben altra opinione sul sottoscritto e lo ricopriva di sperticati elogi e salamelecchi per la qualità dei suoi post. Il punto é che all'epoca io criticavo Berlusconi e questi non aveva ancora fatto né preparava inciuci con il Pd (sebbene l'opposizione del centrosinistra, come io sottolineavo, già allora fosse troppo spesso blanda o di facciata). Oggi, invece, io critico, con non maggiore durezza e sempre in modo argomentato, non solo Berlusconi ma anche l'icona e l'idolo del fazioso, cioè Renzi, nonché il suo partito, un Pd degenerato, irriconoscibile e traditore della Sinistra, e tutto questo lo manda in bestia. Nel suo primo intervento in questa discussione, che è anche l'ultimo suo post che leggerò da qui alle elezioni, il poveraccio accampa un argomento a dir poco ridicolo. La prima parte del post che avrei copiato è scritta in caratteri un po' più  grandi di quelli della seconda parte. Dunque, secondo il delirante mark..., avrei accorpato due pezzi copiati da due fonti diverse. Pezzi che stranamente combaciavano nel bel mezzo di una frase, ovvero là dove si rimpicciolisce il carattere. Roba da matti! Sfido ancora una volta il forumista mark... a indicare una sola intera frase di quel post che non sarebbe farina del mio sacco. Se la trova, io lascio il forum, se non la trova, lo lascia lui o chiede scusa, oppure avrà dimostrato per l'ennesima volta di essere un mentecatto e un coniglio, cioè un uomo di niente. Chiaro?

Colgo l'occasione per precisare ai forumisti piu attenti, ai quali non sarà sfuggito uno scadimento della qualità e della ricchezza dei miei post, almeno sotto il profilo grafico, che sono tuttora in convalescenza e costretto a letto, purtroppo quasi h24, dopo un delicato intervento subito mesi fa. Sto quindi usando esclusivamente un tablet (un po' datato) e uno smartphone per scrivere i miei post e per quel poco di lavoro che riesco a portare avanti. Strumenti con i quali non riesco a controllare bene la grafica. Ad es. con il tablet in posizione verticale la barra degli strumenti dell'editor perde una parte delle funzioni. Però stamane qui a Napoli ha nevicato e mi sono affacciato alla finestra per ammirare il raro (per noi) spettacolo e respirare a pieni polmoni un po' di aria della Siberia mitigata da quella del Golfo. Sento che le forze mi stanno ritornando e spero di riaccendere il PC al più presto.

 

E dai , ci risiamo !! Mi hai letto di nuovo per caso !! Ahahhahaha , ma non ti accorgi che sei diventato una barzelletta del forum ?? Ma chi ti crede ?? Ahahahaha . Quanto poi al fotocopiaincollare te ne ho dato ampia dimostrazione a meno che tu non dimostri perché i caratteri sono cambiati . Saluti al Trombaio. Di tua moglie !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Renzi, interrogato da Sky sugli effetti di una sconfitta del Pd: "Non ci sarà nessun passo indietro". Poi, come fa abitualmente davanti alle domanda scomode, ha cambiato argomento (la mutatio controversiae, antica arma dialettica dei sofisti). Molti, anche sui giornali amici, interpretano la risposta come quella di un caudillo arrogante, incollato alla sedia e irrispettoso dell'opposizione interna (perfino laddove, in caso di tracollo elettorale, questa diventasse maggioranza). Sapete bene ciò che penso di Renzi, cari forumisti, ma in questo caso non sono d'accordo. Non c'era nessuna arroganza nelle sue parole, solo calcolo. Un banale calcolo dettato dall'esperienza e dalla paura, ma non dall'attaccamento alla poltrona. L'esperienza è quella delle ultime tornate elettorali, in modo particolare il referendum del 4 dicembre 2016. La paura è quella di vedere affluire alle urne milioni di potenziali astenuti attirati solo dall'odore del sangue del segretario del Pd. Gli astensionisti del voto si dividono in due categorie: gli indifferenti, ma questi ci sono sempre stati, e i nauseati per i quali l'astensione è una deliberata forma di protesta. Questi ultimi oggi sono molto più numerosi che in passato. Il 4 dicembre, quando si registrò un'affluenza imprevista e insolita per un referendum, alcuni milioni di nauseati da Renzi e dal Pd decisero di andare a votare, e di votare NO, perché il più antipatico degli italiani pretendeva di manomettere la Costituzione e aveva giurato di lasciare la politica in caso di sconfitta. É del tutto evidente che Renzi teme che un fatto analogo potrebbe ripetersi il 4 marzo. E allora assicura: toglietevi dalla testa l'idea di mandarmi a casa, comunque vada io resto segretario del Pd. Attenzione: questo è un calcolo plausibile, forse anche corretto, ma non è detto. Potrebbe anche darsi che molti elettori del Pd, anch'essi nauseati o quasi da Renzi, davanti alla sgradevole prospettiva di ritrovarsi un partito sconfitto e dimagrito ma con lo stesso segretario, scelgano di dirottarsi sui fuoriusciti Grasso e Bersani, oppure sulla Bonino (arruolata in coalizione solo per procurare qualche seggio in più al Pd, ma se la sua lista superasse il 3% gliene porterebbe via parecchi: uno dei possibili effetti boomerang di una legge elettorale a doppio taglio). Insomma, la vedo un po' nera in tutti i casi per il caudillo. Si discute molto per quantificare la soglia di galleggiamento per il Pd e per il suo segretario. Si parla di soglia Bersani del 25% (nel 2013 il Pd ottenne il 25,43 alla Camera esclusa la circoscrizione Estero), Paolo Mieli parla di un 23%, altri del 20%. A mio avviso la soglia è una sola e non dipende solo dai voti e dai seggi del Pd. É quel livello al di sotto del quale il Pd non riuscirebbe a restare al governo in un modo purchessia, ovvero alleandosi con Berlusconi e con cespugli, peones e trasformisti di contorno. Insomma, con il Pd all'opposizione Renzi va a casa, ovvero rimane a fare il senatore semplice in quell'assemblea che voleva abolire (o declassare a dopolavoro di nominati). I colleghi lo prenderanno in giro dalla mattina alla sera. 

Se il Califfo da Rignano non fa passi indietro li faccia di lato.Poi ripeta lo schema dei passi a destra,poi avanti e nuovamente indietro.Vada quindi a ballare la Lambata.E si tolga dai piedi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, virus128 ha scritto:

Se il Califfo da Rignano non fa passi indietro li faccia di lato.Poi ripeta lo schema dei passi a destra,poi avanti e nuovamente indietro.Vada quindi a ballare la Lambata.E si tolga dai piedi.

Ahahahah, buona questa! Un futuro da ballerino dopo la politica. In effetti il caudillo fallito potrebbe rendere di più con il tango e la lambada che con l'economia e le grandi riforme, e farebbe certo meno danni. Però dovrebbe perdere un po' di pancetta e fare un po' di muscoli. Vorrebbe atteggiarsi a uomo dinamico e sportivo, ma io me  ne intendo e vi dico che ha un fisico tendente al flaccido. La natura l'ha progettato per lavori sedentari e mentalmente poco impegnativi. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Ahahahah, buona questa! Un futuro da ballerino dopo la politica. In effetti il caudillo fallito potrebbe rendere di più con il tango e la lambada che con l'economia e le grandi riforme, e farebbe certo meno danni. Però dovrebbe perdere un po' di pancetta e fare un po' di muscoli. Vorrebbe atteggiarsi a uomo dinamico e sportivo, ma io me  ne intendo e vi dico che ha un fisico tendente al flaccido. La natura l'ha progettato per lavori sedentari e mentalmente poco impegnativi. 

Invece di osservare il fisico di Renzi che non credo abbia una qualsivoglia ambizione di fare il culturista , dai una occhiata al fisico del Trombaio di tua moglie che dimostra , giorno dopo giorno , di apprezzare  sempre più le qualità del suo lavoro rispetto a come era abituata con te . Ed ora , se permetti , rido pure io , Ahahahahahaha 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

e dov'é la novità? 

ovvio ke nn farà un passo indietro!  nn ha avuto il coraggio di farlo quando sbraitò ke sarebbe sparito dalla scena poiké sicuro di incassare un si ke nn arrivò ergo, memore della figura da cioccolatino al cacao o cioccolataio tanto la figura ke fece fu la stessa, mette le manine avanti x evitarsi un'altra figura cambronniana.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora