AVETE VISTO CHE SUCCEDE IN RUSSIA ?

Forse  i russi   si stanno svegliando dal letargo  indotto  dallo zar , avete  visto  la reazione  del popolo contro l'annnuncio  dell'arruolamento obbligatorio, magari  serve  al capitandeimieistivali, reazione  che  purtroppo le  forze  dell'ordine  russe hanno soffocato  con  la  violenza ma  allora  non  è proprio  così  vero  che  i russi  adorino lo zar  di tutte  le russie  !

https://www.open.online/2022/09/21/russia-cittadini-confine-finlandia-video/

Fuga in massa dei civili russi dopo l’annuncio della mobilitazione militare: 35 km di coda al confine con la Finlandia – Il video

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

15 messaggi in questa discussione

Dimenticavo il crollo delle  borse in Russia

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scene apocalittiche al confine tra Russia e Finlandia, l’unica frontiera ancora aperta ai civili russi in possesso di un visto Shengen. La coda di macchine in fila per lasciare la Russia avrebbe raggiunto i 35 km e continua ad allungarsi ora dopo ora. A spingere alla fuga migliaia di persone l’annuncio di questa mattina del presidente russo Vladimir Putin, che ha dato il via alla mobilitazione militare parziale. Un provvedimento che chiamerà sul campo di battaglia ucraino altri 300 mila soldati e coinvolgerà esclusivamente i cittadini che già fanno parte delle riserve o che hanno esperienza nelle forze armate. L’escalation dei toni fa presupporre evidentemente un’escalation militare, almeno a coloro che stanno cercando di lasciare il Paese. Nella mattinata di oggi erano già esauriti i posti sui voli di linea diretti all’estero.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

È la conseguenza dell'avanzata Ucraina. 

Ma quando il dittatore è alla disperazione......? 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

È la conseguenza dell'avanzata Ucraina. 

Ma quando il dittatore è alla disperazione......? 

 

 

 

 

Cioè ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

È capace di tutto.... Per fortuna per sganciare l'atomica, seppur piccola, ci vogliono 3 chiavi

Quella di Putin, quella del ministro della difesa, quella del capo di stato maggiore interforze. 

Ma non è detto che Putin non sappia come convincerli. 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

https://www.corriere.it/cronache/22_settembre_21/guerra-ucraina-fuga-russia-aereo-10-mila-euro-un-volo-sola-andata-ec3bd602-39ae-11ed-88d4-6f9687a3379e.shtml?fbclid=IwAR251w4lRSfuYtMk63tBG5JMY4kKy4KFWaR3pxh5wqdxoeIbGI3dX2rMOKA

Fuga da Mosca: voli esauriti dalla Russia e fino a 10 mila euro per un biglietto di sola andata

di Leonard Berberi

Il boom delle prenotazioni iniziato poco prima dell’annuncio della mobilitazione parziale dei 300 mila riservisti da parte di Vladimir Putin. Fuga a Dubai, Istanbul, Doha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Credo che nessuno in Russia, non solo Putin, immaginasse che dopo 7 mesi la guerra fosse ancora in corso, quasi in stallo, e che l'Ucraina potesse perfino contrattaccare e recuperare terreno. Avevano sottovalutato la resistenza ucraina, oggettivamente sorprendente e ammirevole, e gli aiuti occidentali (cospicui), e avevano sopravvalutato le proprie forze (poco motivate, male armate e male organizzate. È diventata una guerra di posizione dove per i russi è difficilissimo avanzare, sia con i carri armati a causa dei missili anticarro e dei droni che ne fanno strage, sia con le truppe di terra che si espongono ai missili e all'artiglieria. Il problema è che Putin, a quanto pare, ha deciso di rinunciare o quasi all'aviazione, non sappiamo se per evitare di perdere decine di costosi cacciabombardieri o per non ammazzare troppi civili in regioni che la Russia intende annettere. Probabilmente ambedue le cose. In ogni caso un'avanzata non supportata dal cielo diventa simile a una guerra ottocentesca, con la differenza che il difensore oggi dispone di armi assai più potenti e precise. Ora Putin deve richiamare i riservisti per consolidare un'occupazione di 4 province tuttora incompleta e instabile. Ma naturalmente i riservisti hanno poca voglia di andare a morire in Ucraina in una guerra ottocentesca, e Putin sa benissimo che mandare altri giovani al macello significherebbe giocarsi la residua credibilità che conserva nell'opinione pubblica. Così ha escogitato una mossa molto pericolosa ma logica. 4 referendum per annettersi le 4 province, almeno due dei quali probabilmente pilotati o truccati dall'occupante. Perché Donetsk e Lugansk (le 2 oblast ribelli del Donbass) sono filorusse, mentre le oblast di Zaporizzja e Kherson lo sono assai meno. Dopodiché tutta l'attuale Ucraina orientale, dal confine russo fino alla Crimea, sarà considerata territorio della federazione russa e Putin si riserva o si arroga  il diritto di usare l'arma atomica su chiunque osasse attaccare la Russia sul suo territorio. In sostanza, subito dopo la ratifica dei 4 referendum dall'esito scontato, Zelensky dovrà affrontare il dilemma: ritirare le truppe e rinunciare a ogni atto ostile nelle 4 province contese (una resa di fatto, cioè) o rischiare di subire attacchi atomici. Un rischio che l'incosciente Zelensky potrebbe accettare, speculando sul fatto che sarebbero bombe o testate atomiche tattiche, cioè di potenza contenuta e non dirette sulla città, ma che scatenerebbero ugualmente l'indignazione mondiale. Un rischio calcolato male, a mio avviso. Per due motivi. Se queste armi terrificanti, ma pur sempre dimostrative, non sortissero l'effetto desiderato da Putin, seguirebbero quasi inevitabilmente carneficine tipo Hiroshima o Nagasaki, o poco meno tragiche, o bombardamenti convenzionali sulle città non molto meno tragici. Inoltre nessun paese terzo interverrebbe al fianco dell'Ucraina rischiando a sua volta l'ecatombe. Come dice il prof. Orsini, i media occidentali ci mostrerebbero dalla mattina alla sera i funghi atomici e le città incenerite, come ci mostrarono gli attacchi alle Torri Gemelle nel 2001. Ci sarebbero sbigottimento, titoloni apocalittici, dibattiti, filippiche e urla di indignazione in tutto il mondo, cortei di protesta, mozioni ONU, e via dicendo. Ma nulla di più. In pochi giorni l'Ucraina sarebbe costretta a piegarsi come il Giappone nel '45. Come scrissi a suo tempo, Zelensky avrebbe potuto rassegnarsi a perdere il Donbass filorusso, oltre alla Crimea già persa, e magari ottenere qualche compensazione, come una quota sui ricavi minerari della regione. Ora, dopo tanti morti e una guerra così lunga, la Russia vuole anche il corridoio verso il mare, cioè le due ricche province di Zaporizzja e Kherson. Perché dico che questo sarebbe "quasi" inevitabile se Zelensky scegliesse di fare l'eroe con il sangue del suo popolo (lui un rifugio antiatomico di sicuro ce l'ha). Perché i grandi partner commerciali della Russia, in primis Cina e India poi Germania e Francia, potrebbero forse riuscire nell'impresa di indurre Putin a più miti consigli. La stessa cosa potrebbe fare (forse) il popolo russo, o fare di più, cioè abbattere finalmente l'autocrate, essendo i russi gente pacifica, realista e cristiana.

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

manderanno volontari salviniani in aiuto al putin?...èh..èh..ah...ah...ma và là......xD....con la storia dei soldi avuti dalla russia tutti si sono sentiti scandalizzati da questo fatto chiedendo a gran voce chi fossero i destinatari, solo il salvini ha detto....io non li ho presi.....se lo dice lui.....xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Che  ci dicono  i pacifisti, ma  che  non sanno  come  mettere  al  tavolo delle  trattative  lo zar  di tutte  le  russie . Al tavolo delle  trattative    ci devono essere  almeno  i due e  soprattutto  chi ha  invaso  deve  smettere  di fare  la guerra sul territorio invaso  o meglio  dovrebbe   ritornare  nei  suoi confini  con  armi e  bagagli.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, barbablu16 ha scritto:

Che  ci dicono  i pacifisti, ma  che  non sanno  come  mettere  al  tavolo delle  trattative  lo zar  di tutte  le  russie . Al tavolo delle  trattative    ci devono essere  almeno  i due e  soprattutto  chi ha  invaso  deve  smettere  di fare  la guerra sul territorio invaso  o meglio  dovrebbe   ritornare  nei  suoi confini  con  armi e  bagagli.

Caro Los, la legge del più forte e l'istinto di sopravvivenza sono due immutabili leggi della Natura. Ci possono essere eccezioni a livello individuale (atti eroici, sacrifici) tra gli animali e tra gli esseri umani, ma a livello collettivo non c'è niente da fare: nessuna comunità disobbedirà mai a queste leggi. Sarebbe più facile che la Terra si mettesse improvvisamente a girare al contrario. I talebani e i vietnamiti sconfissero gli USA, ma solo perché gli USA non vollero usare tutta la loro forza. Oggi non sembra questo il caso della Russia. Le sole remote possibilità di Zelensky sono le due che ho indicato alla fine del post precedente. Ce ne sarebbe in verità una terza, ma è puramente teorica: sarebbe una roulette russa, un gioco contrario all'istinto di sopravvivenza. Gli USA dovrebbero regalare all'Ucraina un centinaio di missili a medio raggio, in grado di raggiungere Mosca, muniti di testata atomica. Un deterrente che potrebbe funzionare, ma solo un matto da legare tenterebbe un simile azzardo, e Biden per il momento mi sembra tutt'al più arteriosclerotico. Ho citato questa possibilità teorica solo perché rende bene l'idea del vicolo cieco in cui si è cacciato Zelensky, con l'aiuto dell'Occidente, nell'illusione di poter vincere la guerra. Le trattative c'erano state a marzo, si poteva concedere l'indipendenza al Donbass e ottenere delle compensazioni. Ed evitare lutti e distruzioni. Ora invece dell'indipendenza di due province ci saranno l'annessione alla Russia di 4 province e nessuna compensazione. Mi vengono in mente il 1968, la primavera di Praga, il breve sogno di un comunismo dal volto umano, l'invasione della Cecoslovacchia da parte dell'Unione Sovietica. Gli USA e l'Occidente non mossero un dito, il governo cecoslovacco ordinò all'esercito di non reagire. Dolorosa ma saggia decisione. Si evitò una inutile carneficina. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, barbablu16 ha scritto:

Che  ci dicono  i pacifisti, ma  che  non sanno  come  mettere  al  tavolo delle  trattative  lo zar  di tutte  le  russie . Al tavolo delle  trattative    ci devono essere  almeno  i due e  soprattutto  chi ha  invaso  deve  smettere  di fare  la guerra sul territorio invaso  o meglio  dovrebbe   ritornare  nei  suoi confini  con  armi e  bagagli.

andarlo a dire ad israele......:(

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Silvio: Putin voleva sostituire Zelensky con un governo di persone perbene. 
Fine battuta / Battuta fine

Fateschifo.it

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

UN ALTRO TUTTO DIO  PATRIA E FAMIGLIA

Assomiglia tanto a quel Gott mit Uns dei nazifascisti

https://www.tpi.it/esteri/guerra-ucraina-patriarca-mosca-esorta-fedeli-arruolarsi-20220923933232/?fbclid=IwAR3kHOQm4rTJmncDnBOykaDG1pUw2krEdbH1o77sifo3LIma9Rpc_hG97mo

ESTERI

Il patriarca di Mosca Kirill esorta i fedeli ad arruolarsi: “Se muori sarai con Dio”

Modificato da barbablu16

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma avete visto le modalità di votazione in Ucraina da parte degli occupanti Russi? Non sono filo-Zelenski ma i Filo-putiniani ( che credono che Putin sia un comunista) che ne pensano? Sarà dittatura questa?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Kirill per chi muore in guerra
In Ucraina lavati tutti i PECCATI
Quasi quasi mi ARRUOLO

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963