auto elettrica:flop in italia..mentre ce chi vede piu' in la' della cieca ue

 L'Italia rallenta sulle auto elettriche.e non bisognava essere nostradamus per prevederlo

Nel mese di agosto le vendite di auto con possibilità di ricarica (somma di BEV, elettriche pure, e PHEV, veicoli ibridi plug-in) si sono attestate 4.961 unità a fronte delle 6.476 vendute nello stesso mese dello scorso anno, registrando un calo del 23,39%. Lo scrive nell'editoriale mensile dedicato alle immatricolazioni, Motus-E, associazione che raggruppa tutti gli stakeholders della mobilità elettrica.

la carenza di componenti chiave per le batterie, inclusi litio, nichel e cobalto, potrebbe minacciare l'approvvigionamento.

A differenza dell'Europa, dove ci sono solo una manciata di auto a idrogeno in vendita e circa 228 stazioni di rifornimento, l'Asia scommette sull'idrogeno.

Il governo giapponese prevede di avere 800.000 veicoli a idrogeno sulle strade entro il 2030, mentre la Cina ha fissato un obiettivo ambizioso di 1 milione entro il 2035.

È probabile che questi primi passi riducano i costi, aumentino il volume e sviluppino la catena di approvvigionamento.

Anche le case automobilistiche restano divise e, ad eccezione di Toyota e Hyundai, poche stanno investendo sull'idrogeno: più recentemente, però, la BMW sta rinnovando il suo interesse e vede un ruolo per le auto alimentate a idrogeno, da affiancare a quelle elettriche.

Ha in programma di lanciare un piccolo numero di auto BMW iX5 Hydrogen in tutto il mondo, a partire dalla fine di quest'anno.alla facciaccia dei gretini e della ue

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

13 messaggi in questa discussione

Pensi sig frizz che la Cina sta già sperimentando auto a lievitazione mentre lei ci parla di extracomunitari, di Pontida e di tasse. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Pensi sig frizz che la Cina sta già sperimentando auto a lievitazione mentre lei ci parla di extracomunitari, di Pontida e di tasse. 

grazie a voi dii sx,la cina comunista del riso e cappellaccio (unto) anni '60 siamo noi!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma che dice, sig frizz? Da le colpe alla sinistra perché voi di destra non siete stati in grado di mantenere il governo? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Ma che dice, sig frizz? Da le colpe alla sinistra perché voi di destra non siete stati in grado di mantenere il governo? 

FIN CHE SIETTE STATI AL GOVERNO PER DECENNI  sANZA MAI aver vinto le elezioni...ti dice nulla,vero??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

no, nel nostro ex bel paese le auto elettrike van forte... a patto carica batt con filo e presa elettrica a sensib vicinanza... 

unica autorità in materia è il serenissimo, entusiasta recente prestaz suo mezzo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

no, nel nostro ex bel paese le auto elettrike van forte... a patto carica batt con filo e presa elettrica a sensib vicinanza... 

unica autorità in materia è il serenissimo, entusiasta recente prestaz suo mezzo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

no, nel nostro ex bel paese le auto elettrike van forte... a patto carica batt con filo e presa elettrica a sensib vicinanza... 

unica autorità in materia è il serenissimo, entusiasta recente prestaz suo mezzo...

è rimasto a piedi due volte con i lsuo pulmino (pagato da chi??)..e sai che ha detto? che sono fake dei giornali di dx!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, director12 ha scritto:

è rimasto a piedi due volte con i lsuo pulmino (pagato da chi??)..e sai che ha detto? che sono fake dei giornali di dx!!

... allora speriamo x lui ke ste notizie diventino realtà di SX....  in sintesi ha dato del visionario a tt quelli ke l'han visto pedibus calcantibus...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
31 minuti fa, director12 ha scritto:

FIN CHE SIETTE STATI AL GOVERNO PER DECENNI  sANZA MAI aver vinto le elezioni...ti dice nulla,vero??

Appunto, sig frizz, potevate farlo voi, se ne eravate capaci.

Avete dimostrato di non saper governare dopo esser stati eletti, e non siete stati capaci di governare senza farvi eleggere. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

... allora speriamo x lui ke ste notizie diventino realtà di SX....  in sintesi ha dato del visionario a tt quelli ke l'han visto pedibus calcantibus...

e dire che qualcuno ci crede anche

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, director12 ha scritto:

e dire che qualcuno ci crede anche

purtroppo pandora nn ha kiuso bene il vaso...

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Con quello che costa oggi l'elettricità della rete era prevedibile, come minimo, una frenata nelle vendite delle auto elettriche. Anche perché le auto elettriche a batteria (BEV) oggi in commercio sono troppo potenti. Per invogliare i clienti a comprarle, le case le fabbricano con la stessa potenza o superiore dei corrispondenti modelli a benzina o diesel. In modo da garantire le stesse prestazioni anche con 200 chili e passa di pacco batterie di zavorra. Questo è un grave errore di prospettiva. I consumi energetici vanno ridotti in ogni caso, anche quando finiranno la guerra e la speculazione. Inoltre non ci sono abbastanza materie prime per elettrificare a batteria il parco automobilistico mantenendo gli attuali livelli di potenza e prestazioni. Salvo eccezionali sviluppi tecnologici, le BEV della green economy saranno paragonabili alle piccole utilitarie degli anni 60. Anche se saranno ricche di gadget elettronici. Diverso il caso delle FCEV, cioè delle auto a fuel cell, che sempre elettriche sono ma l'elettricità è prodotta nel veicolo stesso ricombinando l'idrogeno contenuto nel serbatoio con l'ossigeno atmosferico. In questo caso oggi c'è solo un grosso problema di rifornimento del carburante, almeno in Europa. Ma in prospettiva queste auto avranno un futuro solo se alimentate a idrogeno verde, ossia idrogeno ricavato per elettrolisi (la reazione inversa a quella che avviene nella fuel cell) usando elettricità da fonti rinnovabili. Questo processo fino a ieri era ancora troppo poco efficiente per rendere economicamente competitive le FCEV rispetto alle BEV. A meno che la fonte rinnovabile non fosse a bassissimo costo, es. fotovoltaico del deserto arabo o del sud del Portogallo. Ma con l'alto costo dell'elettricità di rete, che in Italia e in Europa (eccetto la Francia) oggi è prodotta soprattutto nelle centrali a gas, e con il progressivo calo dei prezzi del fotovoltaico e dell'eolico, le cose potrebbero presto cambiare. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Con quello che costa oggi l'elettricità della rete era prevedibile, come minimo, una frenata nelle vendite delle auto elettriche. Anche perché le auto elettriche a batteria (BEV) oggi in commercio sono troppo potenti. Per invogliare i clienti a comprarle, le case le fabbricano con la stessa potenza o superiore dei corrispondenti modelli a benzina o diesel. In modo da garantire le stesse prestazioni anche con 200 chili e passa di pacco batterie di zavorra. Questo è un grave errore di prospettiva. I consumi energetici vanno ridotti in ogni caso, anche quando finiranno la guerra e la speculazione. Inoltre non ci sono abbastanza materie prime per elettrificare a batteria il parco automobilistico mantenendo gli attuali livelli di potenza e prestazioni. Salvo eccezionali sviluppi tecnologici, le BEV della green economy saranno paragonabili alle piccole utilitarie degli anni 60. Anche se saranno ricche di gadget elettronici. Diverso il caso delle FCEV, cioè delle auto a fuel cell, che sempre elettriche sono ma l'elettricità è prodotta nel veicolo stesso ricombinando l'idrogeno contenuto nel serbatoio con l'ossigeno atmosferico. In questo dei prezzi del fotovoltaico e dell'eolico, le cose potrebbero presto cambiare. 

vedi cirino espssito..tutto nasce da ecologisti alla gretina..che hanno incultato ad una certa fascia di persone DEBOLI,che oltre che essere ecologisti e non inquinanti (e le batterie esauste?))...dichiaravano di girare gratis con la presa ai pannelli solari sui tetti....FALSi!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963