bologna....3°caso..e nessuno ne parla

Stupri, spaccio, fenomeni di delinquenza legato alle sempre più numerose baby gang dei cosiddetti italiani di seconda generazione scandiscono senza sosta le cronache del capoluogo emiliano. Un esercito di uomini di origine africana, nullafacenti e con nulla da perdere, consci di agire nella semi impunità garantita anche dal permissivismo ideologico di qualcuno. In particolare le violenze sessuali compiute da immigrati costituiscono ormai una terribile costante: in meno di un mese sono stati tre gli episodi denunciati. Il primo ha riguardato una turista finlandese, violentata da un gruppo di nordafricani in largo Respighi, per il quale un giovane magrebino è finito in manette. Poi, sempre in zona universitaria, è stata violentata una ragazza di 28 anni. Lo stupratore è un 43enne senegalese che ora si trova in carcere. Si tratta, in tutti e tre casi, di ragazze rimaste isolate a cui era stato offerta compagnia nel corso della notte.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

perchè non ne hanno parlato ai festvial dell'unita'??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

director, sei proprio un bel tipino... vorresti ke i compagnucci, sotto elez, possano elevare ragli al cielo lamentando stupri perpetrati dai loro protetti poveri extcmt, affamati, disperati, e sopratt torturati?  cuccia lì e zitti! 

...ekke cakkio, gli stuprat mica erano itaGliani da poter mettere alla gogna...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963