Beh , per il Cazzaro napoletano e’ un bel problema . O no ?

Jean Luc Mélenchon sotterra Giuseppe Conte: “Non deve usare il mio nome, nulla a che spartire con il M5S”

063308993-301cfcaf-ebe0-45e3-834e-34ad35ad4353.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

Che poi prosegue : 

Mélenchon: votare per M5s non ha alcun senso

11:43 Giovedì 08 Settembre 2022

 

 

"Chi ha mai potuto immaginare che sarei stato uguale al Movimento 5 stelle? Non ho niente a che fare con loro dall'inizio. Nel passato ci sono stati politici del M5s che al Parlamento europeo mi hanno adulato. Gli esponenti di questo movimento fanno qualsiasi cosa ma alla fine finiscono sempre dallo stesso lato della mangiatoia. Il M5S è un annesso di tutti i potenti di questo Paese. Votare il M5s non ha alcun senso". Così Jean-Luc Mélenchon nella conferenza stampa di stamane a Roma nel quartiere Prati. 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E va ancora avanti :

Pugno chiuso e “resistenza” Mélenchon star al Quadraro. “Conte non usi il mio nome”

di Stefano Cappellini

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh insomma , anche se il Cazzaro fa finta di continuare il suo giuramento nel non leggermi , questa cosa che Melenchon ha preso a pesci in faccia Giuseppi Conte per andare da quello scoppiato di De Magistris , e’ per lui un colpo durissimo . Per lui , certo , ma pure per i ‘sedicenti” di sx a 5 stelle …!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per lei invece è stato un colpo che sia andato da quello scoppiato di DeMagistris invece che da Leopoldino, stupida gallina pisana diversamente intelligente e diversamente monolaureata? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Jean-Luc Melenchon sta lodevolmente facendo campagna elettorale per l'Unione Popolare di de Magistris e di Potere al Popolo. Una lista di estrema sinistra, cioè di sinistra vera, platealmente boicottata, emarginata e avversata dai media, che oggi lotta per superare il quorum, purtroppo quasi senza speranze secondo i sondaggi. Ormai potremmo quasi definirla una lista franco-partenopea. E qui penso non solo alla profonda amicizia e comunanza di idee tra Melenchon, Dema e i membri storici di PaP (partito nato nel quartiere Materdei, in un centro sociale, già visitato anni fa da Melenchon, che porta il nome di una canzone di Pino Daniele: Je so' pazzo), ma anche per i profondi e antichi legami tra le due culture. Centinaia di parole della lingua napoletana derivano dal francese (o viceversa?). Per es. la comunissima parola napoletana sparatrappo corrisponde al francese sparadrap.

[Un aneddoto. I miei genitori amavano l'Umbria e i luoghi francescani. Una volta, da bambino, mi ferii a un dito mentre eravamo ad Assisi. Mi ricordo che il farmacista rimase di sale quando mio padre gli chiese innocentemente uno sparatrappo. Una turista francese in pellegrinaggio, presente in farmacia, capì al volo e tradusse in italiano al farmacista ancora prima che lo facesse mio padre!]

Ebbene, è chiaro che buona parte delle sue poche chances l'Unione Popolare se le gioca in Campania, dove io spero che l'ex magistrato ed ex sindaco de Magistris possa essere eletto nell'uninominale. Non dimentichiamo che Dema, pur estraneo ai partiti del cd. arco costituzionale e da essi sempre trattato come un appestato (a parte l'Idv di Di Pietro, l'estrema sinistra e i 5s), vinse due ballottaggi a Napoli con il 66% dei voti. Ci fu un periodo in cui Dema e i 5stelle sembravano convergere ma l'ex magistrato d'assalto ha un carattere che gli impedisce nel modo più assoluto di convivere con un accentratore come Grillo (cosa che invece miracolosamente riesce a Conte, per ora). Ora purtroppo anche i Conte e i 5stelle hanno in Campania il loro principale serbatoio di voti. Un consenso concentrato più o meno nelle medesime fasce sociali cui fa affidamento Dema. Nel 2018 il M5s raggiunse in Campania percentuali quasi bulgare. Tanto è vero che non solo portò a Roma pressoché tutti i candidati in lista nel proporzionale e tutti quelli nell'uninominale, ma con il gioco dei resti fece eleggere con i voti della Campania diversi suoi candidati in altre regioni. Ora il serbatoio si è assottigliato per le note ragioni, in primis l'inopinata e sciagurata partecipazione al governaccio Draghi, e il M5s diventa, sotto il profilo elettorale, il principale avversario dell'Unione Popolare, che spera di conquistare elettori grillini del 2018. Logico quindi che Melenchon attacchi Conte. Ma io sono in grado di garantirvi, sulla base della logica e di una mia attendibilissima e informatissima fonte personale, che Dema, Conte e Melenchon sono tre grandi politici che in realtà si stimano e si rispettano a vicenda. E sono sicuro che dopo le elezioni, alla prima occasione, se si ritroveranno tutti e tre a Napoli, andranno a farsi una pizza nella mitica pizzeria Starita a Materdei. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Insomma , il solito kilometrico post del Cazzaro che non scioglie il dilemma e , soprattutto , non commenta le frasi di Melenchon che , dopo aver detto di considerare Giuseppi ed i 5 stelle lontanissimi da lui , fa capire che lo stesso Giuseppi e i 5 stelle , di sinistra hanno solo le labbra per incantare gli storioni . Ah Cazza’ , mi aspettavo di più invece che i Pino Daniele , Dema , Mater Dei , la ferita in Umbria ed i genitori devoti …!! Ahahahahaha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

Insomma , il solito kilometrico post del Cazzaro che non scioglie il dilemma e , soprattutto , non commenta le frasi di Melenchon che , dopo aver detto di considerare Giuseppi ed i 5 stelle lontanissimi da lui , fa capire che lo stesso Giuseppi e i 5 stelle , di sinistra hanno solo le labbra per incantare gli storioni . Ah Cazza’ , mi aspettavo di più invece che i Pino Daniele , Dema , Mater Dei , la ferita in Umbria ed i genitori devoti …!! Ahahahahaha

https://www.youtube.com/watch?v=xJFQBhlMVI0

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963