ASSIEME MA CON IDEALI OPPOSTI

UNITI  MA  STANNO ASSIEME  SOLO PER  LE POLTRONE, GLI  ITALIANI  E  I LORO PROBLEMI  SOLO  SPECCHIETTO PER  LE  ALLODOLE,

Hanno governato assieme  e  con  maggioranze  anche   bulgare  ma  hanno  fatto  solo  disastri  e  leggi ad  persoman  o per  gli  amici  di merenda...

Meloni, Salvini e Berlusconi vinceranno, ma come terranno insieme europeisti e euroscettici, putiniani e atlantisti, liberali e statalisti, garantisti e giustizialisti? Le legislature hanno un orizzonte troppo ampio per una politica dal fiato corto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

dura minga, non può durare. giusto il tempo di far danni .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, tiberio1946 ha scritto:

dura minga, non può durare. giusto il tempo di far danni .

Purtroppo li hanno già fatti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il 20 luglio 2022 si è consumata l'ultima farsa della bassa politica italiana con i suoi troppi ominicchi urlanti. Ho visto l'ultimo atto di alcuni capi partito che sono più mezz'uomini che leader, anzi traditori codardi che al Senato, non avendo il coraggio di sfiduciare Draghi a viso aperto davanti a milioni di italiani, hanno mandato avanti a parlare i propri "ominicchi”, per poi abbandonare l’aula, come fosse iniziata la ricreazione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

guardo indietro, molto indietro (sono cresciuto a pane e politica) e vedo grandi statisti, grandi politici, persone di grande onestà e correttezza. poi scavo un ciccinino e scopro che anche loro avevano i loro intrallazzi. la DC con l'ammerica e il vaticano, il PCI con il cremlino, i socialisti pronti ad attaccarsi ad ogni tetta. chi aveva il potere era pronto a vendersi al miglio offerente. ma bene o male hanno fatto crescere l'italia.

poi c'é stata mani pulite, ci siamo svegliati dal torpore dei pannicelli caldi, abbiamo rottamato la vecchia classe politica buttando anche il bambino insieme all'acqua ma ci siamo innamorati di nuovi pifferai. suonavano una musico che piaceva a me, a te, a lui e chi se frega se non piaceva a tutti. ogni tanto una strofa con le note dei condoni, ogni tanto con quelle de RdC, poi quelle dell'immigrazione e tutti erano contenti.

mi guardo in giro vedo che anche le altre nazioni non sono messe bene, alcune ben peggio.

la via d'uscita?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Berlusconi ci vuole convincere che lui con la crisi non c’entra nulla

Silvio Berlusconi in questi giorni sta provando a convincerci che non è stato il suo partito a fare cadere Draghi. Dice che Draghi era stanco – da Palazzo Chigi hanno smentito piuttosto risentiti a questa illazione – e teorizza che gli orari di lavoro di un Presidente del Consiglio, più impegnativi di quelli di un governatore di una banca centrale, abbiano fiaccato il capo del governo. Lo dice con quel suo sorriso sornione, mentre promette di piantare un milione di alberi (una volta erano un milione di posti di lavoro ma la crisi climatica ha cambiato il pay off del marketing politico berlusconiano) e intanto promette pensioni a 1000 euro e una vecchiaia felice per tutte le mamme degli italiani.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, barbablu16 ha scritto:

Berlusconi in questi giorni sta provando a convincerci

finchè ci saranno persone attentamente attaccate a certi programmi di can 5, tipo la moglie di costanzo, si potrà permettere di raccontare quello che vuole che gli crederanno....xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nel PNRR di Draghi è già prevista la piantumazione di 6.000.000 di piante. 

I mille euro li aveva già promessi anni ed anni fa, oggi dovrebbe promettere almeno 2 mila. I creduloni ci sono ancora. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Pare che Salvini abbia convinto l'ex cavaliere promettendogli la presidenza del Senato. Formalmente è la seconda carica dello Stato ma alletta il pregiudicato soprattutto per un altro motivo: tornerebbe da presidente nell'Aula da cui fu espulso per indegnità 10 anni prima. L'ex puttaniere gradisce molto questo tipo di "rivincite". Superfluo aggiungere che sarebbe il coronamento definitivo del percorso, avviato nel 1994, di riduzione dell'Italia e delle sue istituzioni al livello di repubblichetta delle banane. La funzione non è particolarmente impegnativa e ci sono stati presidenti del Senato over 80 (uno solo in epoca repubblicana, Giovanni Malagodi). Bisogna però avere la mente fresca, programmare in modo razionale l'ordine dei lavori ed eventuali modifiche in corsa, seguire con attenzione lo svolgimento dei dibattiti e soprattutto evitare di addormentarsi sullo scranno durante le sedute fiume. Prevedo seri problemi per i commessi di palazzo Madama:

https://youtu.be/j_gjiMjmDSA

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963