in italia si mangia male e fa freddo

Nuova protesta dei cosiddetti profughi ospitati nei centri accoglienza del veronese. Dopo Roncolevà, nuovo caso a Legnago.

Sciopero della fame per i 58 richiedenti asilo ospitati a San Vito perché “si mangia male e c’è freddo” queste le accuse mosse dal gruppo di giovani maschi africani in fuga dalla guerra in Siria che hanno “sequestrato” le pentole dei cuochi della cooperativa.
Il profughi richiedono inoltre il rilascio della carta di identità e il codice fiscale. E magari anche la tessera elettorale?

L’associazione che gestisce il centro ha ribadito che tutto funziona nei limiti della norma (il riscaldamento è acceso e l’acqua calda è disponibile) e le lamentele sul cibo vengono fatte principalmente da un gruppo di nazionalità maliana che pretende di mangiare sempre le solite cose, legate alle proprie tradizioni.Ma perchè allora non ve ne siete stati nel vostro amato paese??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963