Le fiabe della buona notte dell'Occidente

Inviata (modificato)

Scusate, devo essermi perso qualcosa. Ma Erdogan non era un "dittatore"? Ricordo male o lo definì proprio così il nostro presidente del Consiglio, quasi innescando una crisi diplomatica tra Italia e Turchia? Ora, improvvisamente, il "dittatore" è diventato un "alleato e amico". Parole sempre di Draghi. 

https://www.iltempo.it/esteri/2022/07/05/news/draghi-erdogan-vertice-italia-turchia-ankara-dittatore-amico-e-alleato-accordi-crisi-alimentare-gas-guerra-ucraina-32287626/

Signori, i padri costituenti si rivoltano nella tomba, come pure i partigiani che ci liberarono dai dittatori, ma io sono ancora vivo e mi ribello a questo governaccio schifoso, e dico, anzi urlo, che non ci sto. Non ci sto ad avere un presidente del Consiglio amico di dittatori. Mario Draghi non è il mio presidente del Consiglio, non mi rappresenta, non riconosco la sua carica e il suo ruolo, per me è solo l'ennesimo e patetico mestierante che crede che una poltrona gli dia il diritto di prendere in giro gli italiani. Inoltre, affermo che egli, OGGETTIVAMENTE, non rappresenta più la democrazia italiana. Una democrazia non può essere rappresentata da un amico di dittatori. Punto. 

Naturalmente questo personaggetto non è, nelle istituzioni delle cosiddette democrazie occidentali, il solo ad avere dittatori come amici. Dirò di più: tra molti leader occidentali e molti veri dittatori la differenza reale è molto minore di quanto si pensa e di quanto ci raccontano. In fondo, molti di essi potrebbero scambiarsi senza troppe difficoltà i ruoli, cioè la parte del leader democratico e quella del dittatore. Vi invito a leggere questo bellissimo e illuminante articolo del filosofo Andrea Zhok:

https://infosannio.com/2022/07/06/realta-e-narrazione/

Alle parole di Mario Draghi e alle fiabe della buona notte dell'Occidente possono abboccare oggi solo i polli. 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

12 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Una democrazia non può essere rappresentata da un amico di dittatori.

A meno che il dittatore in questione sia Fidel Castro, Hugo Chavez o Nicolás Maduro.

Giusto per amore di precisione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora