Ho visto questo video in rete, devo ammettere che non mi ricordavo più di questo disastro ferroviario accaduto da dodici anni. mi chiedo se fatti di questo genere accadano solo e soltanto in italia, pensando anche al disastro del ponte Morandi di Genova, incidente avvenuto a soli tre anni da adesso. Ecco il link :Il crollo del ponte Morandi a Genova . Disastri che a quanto pare continuano a ripetersi, questo perché a molti, nonostante il loro smisurato guadagno non importa un cavolo della vita altrui, infatti, gli incidenti sono avvenuti solo e soltanto a causa di dirigenti il cui unico scopo era fare soldi e fre ga rs ene della sicurezza e della vita altrui.

Video sul disastro ferroviario: Viareggio 29 giugno 2009 ore 23.48

 

Screenshot 2022-07-01 09.55.48.png

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

Ciao Vincent da d/b e grazie per il video di “geopop” su Viareggio e sugli altri temi collegati. (ponte Morandi, Ustica, Bologna, Mattarone, e molti altri). Essendo tu un saggio scrittore, avrai notato che sono (siamo) veramente in pochi a scrivere in termini tecnici, scientifici, storici, geografici, … Pochi giorni fa avevo affrontato il tema di “mauro moretti ed amici vari”. Esistono altri video su Viareggio (ovunque proteggi strage viareggio) ed altri ancora. Ciao, a presto, se senti Mariella salutala.    

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

quello che accadde a Viareggio e peggio ancora quello che è avvenuto dopo con i tempi biblici per i processi, le prescrizioni ed altro sono una pagina nera della nostra storia recente;    però le merci, tutte le merci, anche quelle più pericolose devono comunque viaggiare e a mio parere è più pericoloso farle viaggiare su strada in mezzo alle auto e ai camion piuttosto che farle viaggiare per ferrovia ; in base alle normative Europee è stata separata la rete ( i binari, tanto per intenderci)  dai treni che ci viaggiano sopra    https://it.wikipedia.org/wiki/Liberalizzazione_del_trasporto_ferroviario  in Italia abbiamo Icaro che è un treno passeggeri privato che viaggia noleggiando i binari, ci possono essere anche società private che fanno su quegli stessi binari il trasporto merci; però è economicamente più conveniente fare viaggiare le merci su strada piuttosto che su ferrovia e così ci sono autotreni carichi di gas che passano dai centri abitati, nelle gallerie stradali, in mezzo al traffico quando si potrebbero benissimo  far viaggiare con maggiore sicurezza sui binari evitando, è ovvio, quello che per incuria avvenne a Viareggio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, dune-buggi ha scritto:

Ciao Vincent da d/b e grazie per il video di “geopop” su Viareggio e sugli altri temi collegati. (ponte Morandi, Ustica, Bologna, Mattarone, e molti altri). Essendo tu un saggio scrittore, avrai notato che sono (siamo) veramente in pochi a scrivere in termini tecnici, scientifici, storici, geografici, … Pochi giorni fa avevo affrontato il tema di “mauro moretti ed amici vari”. Esistono altri video su Viareggio (ovunque proteggi strage viareggio) ed altri ancora. Ciao, a presto, se senti Mariella salutala.    

Ciao d/b, si, di tanto in tanto seguo questi articoli e video scientifici, più per passione che per competenza tecnica, quello che mi fa restare scioccato di queste notizie è e sempre la stessa, per la maggior parte delle volte, per non dire sempre, questi disastri succedono sempre per colpa umana, non tanto per errore ma proprio per incuria. Sempre per mancanza dei dovuti controlli, la manutenzione non è stata fatta come si deve, infatti, come dice il video dalle indagini s'è capito che il danno è stato dovuto proprio per non aver provveduto nel tempo alla sostituzione di quei pezzi danneggiati con ricambi nuovi, il tutto per risparmiare sulla manutenzione del treno.

per quanto riguarda Mariella, nemmeno io la senti più da qualche tempo in rete, si vede che deve essere andata in ferie, e quando si è in vacanza si sa, si spegne tutto. Ciao a presto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

quello che accadde a Viareggio e peggio ancora quello che è avvenuto dopo con i tempi biblici per i processi, le prescrizioni ed altro sono una pagina nera della nostra storia recente;    però le merci, tutte le merci, anche quelle più pericolose devono comunque viaggiare e a mio parere è più pericoloso farle viaggiare su strada in mezzo alle auto e ai camion piuttosto che farle viaggiare per ferrovia ; in base alle normative Europee è stata separata la rete ( i binari, tanto per intenderci)  dai treni che ci viaggiano sopra    https://it.wikipedia.org/wiki/Liberalizzazione_del_trasporto_ferroviario  in Italia abbiamo Icaro che è un treno passeggeri privato che viaggia noleggiando i binari, ci possono essere anche società private che fanno su quegli stessi binari il trasporto merci; però è economicamente più conveniente fare viaggiare le merci su strada piuttosto che su ferrovia e così ci sono autotreni carichi di gas che passano dai centri abitati, nelle gallerie stradali, in mezzo al traffico quando si potrebbero benissimo  far viaggiare con maggiore sicurezza sui binari evitando, è ovvio, quello che per incuria avvenne a Viareggio.

Ma qui non si tratta di solo di mettere in sicurezza le merci pericolose, facendoli viaggiare separatamente in binari appositi per non far corre rischi alle linee civili si passeggeri, il video parla chiaramente, il disastro è avvenuto solo e soltanto per la manutenzione fatta male e in alcuni casi addirittura non fatta affatto, anzi, hanno coperto il tutto con vernice per non far vedere che le parti che si sono rotte non erano danneggiate dal tempo. per evitare il disastro, sarebbe bastato sostituire quelle parti con ricambi nuovi, solo che questo secondo le ideologie di certi pacati mentali significava spendere soldi. questo era un disastro inevitabile data la condizione del vagone merci.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963