va a cambiare sexxo negli Usa:pagano i contribuenti italiani

Altra sentenza ‘creativa’ della magistratura rossa. Un uomo con disturbi dell’identità di genere andrà a farsi operare negli Stati Uniti e il conto sarà a carico della Regione Veneto (contribuenti veneti) e l’Ulss pagherà anche i voli. Andata e ritorno. Al paziente e all’accompagnatore. Perché mica può andare solo, per poi tornare indietro senza palle.

Preventivo del costo:21 mila dollari più altri 15 mila per le spese di viaggio con un accompagnatore. Alla risposta negativa e all’invito a farsi operare in Italia, l’uomo aveva avviato una causa conclusa nel 2015 con una sentenza del Tribunale di Treviso che gli dava ragione,sostenendo che l’Ulss doveva farsi carico dell’80% delle spese.Al rifiuto dei sanitari trevigiani di autorizzare la spesa è seguita un’altra causa. Ieri l’Ulss di Treviso ha comunicato la disponibilità ad affrontare la spesa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

bè,almeno per qualche forumista di sx ci sono ancora speranza!! cosi',dopo il ritorno in patria,potranno anche....allattare!!!

amongoloididisx!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963