gretini si nasce o si diventa??sentite questo

Inviata (modificato)

Fulco Pratesi ha una «cura medievale», citiamo appositamente Pulp Fiction, per contrastare la penuria d’acqua dovuta al preoccupante stato di siccità in cui versa la Penisola. Medievale mica per scherzo, perché il presidente onorario del Wwf spiega ai microfoni del Corriere come egli, per risparmiare quel bene preziosissimo che è l’acqua, da anni e anni non si fa la doccia, lavandosi «a pezzettini», non tira lo sciacquone dopo aver urinato — aspetta almeno la terza volta — e si cambia le mutande ogni «tre giorni, a volte anche di più».

Modificato da director12
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

bè,se è per questo,qualche trippone di sx le mutande le cambia ogni 15 gg....la gira..davanti con il retro....consigliato in siberia

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, director12 ha scritto:

bè,se è per questo,qualche trippone di sx le mutande le cambia ogni 15 gg....la gira..davanti con il retro....consigliato in siberia

probabilmente tu, che sei un caprone a cui piace salvini. le mutande sei costretto a metterle sulla faccia. xD

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, lelotto2 ha scritto:

probabilmente tu, che sei un caprone a cui piace salvini. le mutande sei costretto a metterle sulla faccia. xD

ha parlato il collaudatore di ...condom.!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

Fulco Pratesi ha una «cura medievale», citiamo appositamente Pulp Fiction, per contrastare la penuria d’acqua dovuta al preoccupante stato di siccità in cui versa la Penisola. Medievale mica per scherzo, perché il presidente onorario del Wwf spiega ai microfoni del Corriere come egli, per risparmiare quel bene preziosissimo che è l’acqua, da anni e anni non si fa la doccia, lavandosi «a pezzettini», non tira lo sciacquone dopo aver urinato — aspetta almeno la terza volta — e si cambia le mutande ogni «tre giorni, a volte anche di più».

Ho messo un mi piace non al tuo post ma alla "cura" Pratesi. La applico anch'io, anzi più drastica, nei giorni o nei periodi in cui sono solo in casa. Però non orino tre volte nel water ma uso un orinale (con coperchio) da circa 1,5 litri e tiro lo sciacquone quando lo svuoto. Ho nei due bagni sciacquoni esterni a galleggiante e regolo l'asta in modo che il getto non sia eccessivo. Inoltre curo la sostituzione periodica del gommino e della valvola a funghetto per evitare anche la minima perdita.  Nel medio evo e nell'antica Roma le preziose urine non finivano sprecate nelle fogne ma venivano raccolte e utilizzate come fertilizzanti e nell'industria tessile. Le mutande, i calzini e le magliette intime mia moglie me le cambia tutti i giorni ma le lava solo quando può riempire il cestello della lavatrice. Altrimenti lava a mano risparmiando acqua. Il lavaggio in ammollo e il risciacquo a mano consentono un notevole risparmio di acqua per molti altri capi di vestiario, es. i jeans. La doccia quotidiana la faccio solo in estate. Ma breve e senza sprechi.  Nelle altre stagioni una o due a settimana. Per il resto una pulizia locale delle zone critiche, con acqua, saponetta, e una spugna usata con energia, è più che sufficiente. 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
40 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Ho messo un mi piace non al tuo post ma alla "cura" Pratesi. La applico anch'io, anzi più drastica, nei giorni o nei periodi in cui sono solo in casa. Però non orino tre volte nel water ma uso un orinale (con coperchio) da circa 1,5 litri e tiro lo sciacquone quando lo svuoto. Ho nei due bagni sciacquoni esterni a galleggiante e regolo l'asta in modo che il getto non sia eccessivo. Inoltre curo la sostituzione periodica del gommino e della valvola a funghetto per evitare anche la minima perdita.  Nel medio evo e nell'antica Roma le preziose urine non finivano sprecate nelle fogne ma venivano raccolte e utilizzate come fertilizzanti e nell'industria tessile. Le mutande, i calzini e le magliette intime mia moglie me le cambia tutti i giorni ma le lava solo quando può riempire il cestello della lavatrice. Altrimenti lava a mano risparmiando acqua. Il lavaggio in ammollo e il risciacquo a mano consentono un notevole risparmio di acqua per molti altri capi di vestiario, es. i jeans. La doccia quotidiana la faccio solo in estate. Ma breve e senza sprechi.  Nelle altre stagioni una o due a settimana. Per il resto una pulizia locale delle zone critiche, con acqua, saponetta, e una spugna usata con energia, è più che sufficiente. 

Immagino che non avete nemmeno per un attimo pensato che Fulco Pratesi non avesse messo in atto tutte le misure utilizzare dal Cazzaro di Napoli per risparmiare sul consumo dell’ acqua …!! Ecchekazzo, non era possibile !!F0A685FE-D618-4565-B18A-082D8508629F.jpeg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo311 ha scritto:

Inoltre curo la sostituzione periodica del gommino e della valvola a funghetto per evitare anche la minima perdita.

hai vinto!!

xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Ho messo un mi piace non al tuo post ma alla "cura" Pratesi. La applico anch'io, anzi più drastica, nei giorni o nei periodi in cui sono solo in casa. Però non orino tre volte nel water ma uso un orinale (con coperchio) da circa 1,5 litri e tiro lo sciacquone quando lo svuoto. Ho nei due bagni sciacquoni esterni a galleggiante e regolo l'asta in modo che il getto non sia eccessivo. Inoltre curo la sostituzione periodica del gommino e della valvola a funghetto per evitare anche la minima perdita.  Nel medio evo e nell'antica Roma le preziose urine non finivano sprecate nelle fogne ma venivano raccolte e utilizzate come fertilizzanti e nell'industria tessile. Le mutande, i calzini e le magliette intime mia moglie me le cambia tutti i giorni ma le lava solo quando può riempire il cestello della lavatrice. Altrimenti lava a mano risparmiando acqua. Il lavaggio in ammollo e il risciacquo a mano consentono un notevole risparmio di acqua per molti altri capi di vestiario, es. i jeans. La doccia quotidiana la faccio solo in estate. Ma breve e senza sprechi.  Nelle altre stagioni una o due a settimana. Per il resto una pulizia locale delle zone critiche, con acqua, saponetta, e una spugna usata con energia, è più che sufficiente. 

gennarino esposito..ma che dici?? che raccogli le urine (e altro)..ok...ma non dici che le getti alla mattina dalla finestra,incurante se passano persone sotto ?? sono le vostre culture....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963