Il cinema perde un altro mito: è morto Jean-Louis Trintignant

Jean-Louis Trintignant era nato nel piccolissimo comune francese di Piolenc in Provenza l'11 dicembre 1930, ha avuto una carriera lunga oltre 70 anni, un vero mito per la Francia, non solo come attore. Nel 2003 il dolore più grande, sua figlia Marie fu uccisa a calci e pugni dal suo compagno Bertrand Cantat. Lui recitava per sopravvivere a questo dramma che lo aveva annientato ma nel 2018 aveva annunciato di avere un tumore e di volersi ritirare dalle scene, invece nel 2019 aveva ceduto al richiamo del vecchio amico Claude Lelouch per tornare a fare coppia con Anouk Aime' per il ritorno dei personaggi di "Un uomo e una donna" 
Noi Italiani Trintignant lo ricordiamo sopratutto per capolavori come Il sorpasso o La terrazza. Trintignant faceva come nessuno il mite vessato dal bullo.

Nel sorpasso interpretò uno studente timido e impacciato che non riusciva a contenere l’invadenza e la prepotenza di Vittorio Gassman che avrebbe finito per ucciderlo. Un capolavoro degli anni sessanta dove Trintignat e Gasmann sono due mostri di bravura, personaggi antitetici che scorrazzano per le strade della costa livornese, in un affresco di una Italia che non c'è più e che molti ricordano con nostalgia, Jean-Louis era francese ma incarnò perfettamente lo studente italiano che voleva studiare a ferragosto ma non seppe dire di no a Gasmann che interpretava l'irresponsabile vacanziero senza progetti per il futuro.

Addio a un signore del cinema, chapeau Jean-Louis

trintignant.JPG

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963