Io vado a votare al referendum …

  1. E voterò convintamente 5 Si . Di questi 5 , su almeno 2 , sono più convinto ancora : Sono quelli relativi all’abolizione della Legge Severino e su quello della Carcerazione preventiva . Magari non si raggiungerà il quorum ed allora tutto finirà li . Su questo forum alcuni forumisti hanno già espresso i loro intendimenti . Hanno fatto di più : hanno detto pure quale sarà il loro comportamento , se andare o meno . I tre sono : Il Cazzaro di Napoli , la Mungitrice di tori veneta ed il forumista . Apprezzo solo la scelta è la motivazione di quest’ultimo. Andrà ad esercitare il suo diritto ed anche se la sua scelta e’ diversa dalla mia dimostra di essere una persona seria ed onesta . Il Cazzaro di Napoli e’ il
  2. solito impareggiabile Panzanaro . Con un lungo endorsement , dichiara urbi et orbi che andrà ,convintamente , al seggio e voterà 5 No. Non passano nemmeno 14 ore e cambia idea : non andrà più a votare . Infine , tre ore fa , dice che forse andrà e forse non andrà . Dipende : Se si sveglierà presto , come sarà la giornata ed il suo disappunto determinato dal fatto che si può andare a votare senza mascherina . Notevole Cazzaro , notevole . Per ultima rimane la palpatrice di palle e mungitrice di tori veneta . Con lei , bando alle ciance . Lei non va convinta a non andare , chiaro cari forumisti ?? Qualcosa mi dice che nelle scelte di questa disperata , e pure in quella del Cazzaro napoletano , gioca una discreta partita il raggiungimento del quorum. Comunque iniziamo a discutere : Iniziamo dalla Legge Severino . Bisogna votare Si perché la Severino e’ una legge ciofeca !!  è applicabile anche retroattivamente e possono subire la incandidabilità o la decadenza anche persone che hanno commesso il reato molti anni prima della sua approvazione, il cui processo si conclude durante le elezioni o il loro mandato. Secondo  la Corte Costituzionale le punizioni della Legge Severino non sarebbero sanzioni penali, soggette al principio dell’irretroattività, ma regole di diritto civile a tutela dell’ordine pubblico, che pertanto possono anche essere retroattive. Ma è un evidente cavilloso formalismo che non cancella il fatto che la legge prevede conseguenze del reato che potevano non essere previste al momento della sua commissione. Perché la legge, laddove dispone la decadenza o la sospensione in caso di condanna non definitiva, viola il principio della presunzione di innocenza: quante volte abbiamo visto condanne in primo grado trasformarsi in più meditate assoluzioni in appello? Intanto le vite personali e i percorsi politici delle persone sono irrimediabilmente distrutte. Perché la Legge è assurdamente più severa verso gli amministratori locali (che possono essere colpiti anche in caso di condanna non definitiva) che nei confronti dei parlamentari: perché questa differenza di trattamento ingiustificata? Sappiamo che proprio gli amministratori locali sono maggiormente esposti al rischio di rispondere, penalmente, per reati commessi da funzionari, il cui operato non possono controllare direttamente. E’ interessante notare che entrambi i casi esaminati dalla Corte Costituzionale (su ricorsi del Sindaco di Napoli e del Presidente della Regione Campania) hanno proprio visto De Magistris e De Luca condannati in primo grado, assolti in appello e, nel frattempo, (ingiustamente) sospesi dalle rispettive cariche. Ma veniamo all’incandidabilità in caso di condanna in via definitiva. Qui tutte le persone di buon senso si chiedono: beh, cosa c’è di male?. C’è di male che la legge introduce un automatismo implacabile e sbagliato. Infatti queste stesse (e altre) misure, anche prima della Legge Severino, ben potevano, e
  3. e tuttora possono  essere disposte dai giudici, alla fine del processo, con la sentenza di condanna alla pena accessoria della interdizione dai pubblici uffici. Tuttavia un conto è una sentenza della magistratura che ha ben esaminato e ponderato i comportamenti che hanno originato la condanna, e che decide caso per caso se infliggere anche – valutate tutte le circostanze con buon senso e ragionevolezza – la interdizione dai pubblici uffici (che determina, appunto, incandidabilità e decadenza dalle cariche). Altro conto è invece fare a meno di qualsiasi valutazione specifica e applicare automaticamente, indiscriminatamente e a qualunque caso e circostanza l’incandidabilità e la decadenza: così facendo viene meno qualsiasi considerazione sulla persona, la sua carica politica o amministrativa viene travolta in modo automatico, inesorabile e soprattutto demagogico. Così al centro della giustizia non sta più la persona: la Legge Severino esprime diffidenza e disprezzo per le persone che ricoprono cariche politiche e amministrative e ritenute meritevoli di punizione esemplare a prescindere, anche a prescindere dagli esiti dei processi. Qualche dato per meglio valutare gli effetti della legge: nel 2017 su 6.500 procedimenti per abuso di ufficio, se ne sono conclusi con sentenza passata in giudicato solo 57; su 9 persone condannate per abuso di ufficio in primo grado, 8 vengono assolte nei gradi successivi, e così su 3 persone condannate per corruzione o peculato almeno 2 sono destinate a essere assolte in appello.

 

 

Scheda di colore arancione, referendum n. 2
Il quesito restringe i casi in cui possono essere inflitte misure cautelari, abrogando l’ipotesi di pericolo di reiterazione dello stesso reato.Le misure cautelari sono provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria che limitano libertà fondamentali dell’individuo (arresti domiciliari, custodia in carcere, obbligo di firma, divieto di avvicinamento, sospensione della responsabilità genitoriale, sospensione da un pubblico ufficio o servizio, limitazione della libertà di disporre dei propri beni) durante le indagini e il processo, prima dunque della sentenza, anticipando la pena, che è incerta perché l’indagato potrebbe anche essere assolto.
 

 

 
 

Ora parliamo del quesito relativo alla Custodia cautelare in carcere.  La Costituzione (artt. 13 e 14) esige che la legge indichi chiaramente casi e modi in cui l’autorità giudiziaria può limitare le libertà fondamentali e, secondo la legge penale, per restringere la libertà occorrono a) gravi indizi di colpevolezza e b) esigenze cautelari, quali il pericolo di inquinamento della prova, il pericolo di fuga e il pericolo che vengano commessi ulteriori determinati reati.Si ha pericolo di commettere ulteriori reati quando, in sintesi, «per specifiche modalità e circostanze del fatto e per la personalità del reo, desunta da comportamenti o atti concreti o da suoi precedenti penali, sussiste il concreto e attuale pericolo che commetta gravi delitti con uso di armi o di altri mezzi di violenza personale o diretti contro l’ordine costituzionale ovvero delittidi criminalità organizzata o della stessa specie di quello per cui si procede (in tale ultimo caso soltanto per delitti per i quali è prevista la pena della reclusione non inferiore nel massimo a quattro o cinque anni) nonché per il delitto di finanziamento illecito dei partiti» (il testo è semplificato per renderlo maggiormente comprensibile ai non addetti ai lavori, e sono sottolineate le parti di cui il referendum chiede la abrogazione).

 

Il referendum vuole abrogare il caso del pericolo di commissione di delitti della stessa specie di quello per cui si procede (peraltro introdotto solo nel 1995, prima non esisteva). Perché questa abrogazione è opportuna?
 

 

 
 

Perché questa norma è spesso utilizzata per giustificare in modo quasi automatico forme intense di restrizione della libertà personale, cui non corrisponde una effettiva pericolosità del reo, in assenza di un accertamento definitivo della sua responsabilità penale. Da strumento da utilizzare in casi di emergenza, si è trasformato in vera e propria anticipazione della pena in violazione del principio costituzionale della presunzione di non colpevolezza.  La reclusione preventiva, imposta senza che si verifichino circostanze eccezionali o per un periodo eccessivo, lede il principio per cui ogni imputato dev’essere trattato come innocente fino a quando una condanna definitiva stabilisca la sua colpevolezza. Anche in questo caso qualche dato aiuta a capire meglio: ogni anno (dati pre pandemia) sono effettuati circa 50.000 arresti in custodia cautelare. Una valutazione ex post rivela che almeno il 20 % di questi non avrebbe dovuto essere disposto (o perché la persona viene assolta o perché beneficia della condizionale). Ogni anno migliaia di cittadini sono costretti a conoscere l’umiliazione della restrizione in carcere prima di un processo: l’Italia è il quinto Paese dell’Unione Europea con il più alto tasso di detenuti in custodia cautelare: il 30 % degli oltre 54.000 detenuti presenti nelle carceri italiane è in attesa di giudizio definitivo, la metà di loro sarà giudicata innocente. Il numero di detenuti senza condanna, rappresentando una grande parte della popolazione carceraria, contribuisce anche al deterioramento delle condizioni di detenzione di tutti i carcerati e determina una ingente costo per gli indennizzi (quasi 900 milioni di €).Non credete a chi vi dice che usciranno tutti fuori: il referendum limita i casi in cui è possibile disporre la custodia cautelare, lasciando inalterati tutti i casi diversi dal pericolo di reiterazione dello stesso reato: cioè il pericolo di fuga, di inquinamento delle prove e il rischio di commettere reati di particolare gravità, con armi o altri mezzi violenti. Ciliegina finale: il referendum abroga l’assurda speciale previsione di custodia cautelare per il solo reato di finanziamento illecito dei partiti, un vergognoso omaggio al populismo penale, che merita di essere seppellito con una croce sul SI . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

17 messaggi in questa discussione

Noto ora di aver dimenticato il nome del terzo forumista : Trattasi del firumista Tiberio . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ha parlato la stupida gallina pisana diversamente intelligente e diversamente monolaureata, quella che garantisce a tutti di esprimere le proprie idee senza insultare. 

Mi perdoni stupida gallina pisana diversamente intelligente e diversamente monolaureata, lei a che ora andrà a votare? Immagino che assieme a lei verranno Alessandro e aria fresca e voteranno 5 si. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

 Immagino che assieme a lei verranno Alessandro e aria fresca e voteranno 5 si. 

Vuole sapere se andrò a votare?

In caso di risposta affermativa, vuole sapere con chi andrò, a che ore e cosa voterò?

Mi dispiace darle una delusione, ma la lascerò nel dubbio, nella speranza di non farle chiudere occhio stanotte :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ariafresca123 ha scritto:

Vuole sapere se andrò a votare?

In caso di risposta affermativa, vuole sapere con chi andrò, a che ore e cosa voterò?

Mi dispiace darle una delusione, ma la lascerò nel dubbio, nella speranza di non farle chiudere occhio stanotte :)

Aria fresca voterà 5 SI.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
33 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Aria fresca voterà 5 SI.

 

ahahaah si si certo, ci fidiamo della tua parola. Per quel poco che vale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, mark222220 ha scritto:

Noto ora di aver dimenticato il nome del terzo forumista : Trattasi del firumista Tiberio . 

perdonato.

per completezza, sono diplomato, ho un fratello laureato, non ho la possibilità di mungere tori , le galline le ho avute ma davano troppo da fare come anche le caprette tibetane. invece ha avuto levrieri da caccia simulata (coursing).

firmato : il forumista tiberio 

:-)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 ore fa, wronschi ha scritto:

https://fb.watch/dyKZ6xfIaz/ 

Naturalmente io se voto voto 5 no ....

Non voto ma se voto sono 5 no

Sallo anco tu

Una volta dicevamo DESTREBETI SARÀ ANCORA VALIDO ?!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, tiberio1946 ha scritto:

perdonato.

per completezza, sono diplomato, ho un fratello laureato, non ho la possibilità di mungere tori , le galline le ho avute ma davano troppo da fare come anche le caprette tibetane. invece ha avuto levrieri da caccia simulata (coursing).

firmato : il forumista tiberio 

:-)

Le galline la impegnavano troppo, sig tiberio? 

Io ho smesso di mungere tori tempo fa perché mi diverto di più a mungere  galline pisane. Un vero spasso. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, wronschi ha scritto:

Non voto ma se voto sono 5 no

Sallo anco tu

Una volta dicevamo DESTREBETI SARÀ ANCORA VALIDO ?!

Allora mi spiego meglio ed in modo definitivo : I destrebeti esistono ancora . Come ancora esistono i grillebeti . Lo erano prima e lo sono ancora . Io sono sempre lo stesso : dove c’è un destrebete od un grillebete io non ci sono . Io non mi sono affatto spostato . Di sx ero e di sx rimango . Chi si e’ spostato e quindi non e’ più come un tempo , sono quelli come te e qualcun altro sul forum . Quelli che si incazzavano di brutto quando i grillebeti dicevano che. i Piddioti erano tutti ladri, avevano le mani sporche di sangue , erano i complici di Bibbiano . I grillebeti , nel caso tu non lo avessi capito , sono quelli che esultavano e montavano sui tetti quando arrestavano senza prove e senza flagranza di reato uno del PD . All’epoca ti incazzavi . Ora sei un loro alleato . Lo sei al punto che rivendichi con orgoglio la tua decisione di astenerti sui referendum sulla Giustizia e , se proprio invece andrai , voterai con convinzione SI.  Bravo Massimo , forse e’ meglio che lo “salli” te che hai cambiato strada . Non io !! Io non mi mescolo con quella gente lì . Te ti ci mescoli !! Dove sono loro io non ci sarò mai . Te invece ci sei e ci starai . Lo ricordi , vero , come ti incazzavi quando un giudice inviava un avviso di garanzia ad un piddino quando erano vicinissime le elezioni e ciò contribuiva a far perdere il PD oltre a stroncare la carriera di quel politico . Bene , io sono sempre lo stesso e mi incazzo’ anche ora . Mi incazzo perché significa entrare a pie’ pari nella politica e vincere non con le idee ma per via giudiziaria . Anche perché , statistiche alla mano , oltre il 90% di quegli indagati/arrestati  sono stati poi dichiarati innocenti per non aver commesso il fatto . Ed io allora voto Si perché sono sempre lo stesso , “sallo” te che sei cambiato , non io . Io mi incazzavo quando un magistrato faceva carriera non per la competenza ma solo perché apparteneva ad una corrente . Io siccome sono lo stesso mi incazzo ancora e voto Si , te che , “sallo”, invece, sei cambiato e voti Si . Spero di aver chiarito bene la questione . I rapporti umani non cambiano per le divergenze politiche . Sei un amico ed amico rimani sempre e comunque . Cerca di portare rispetto come io lo porto a te ed a quell’altro cantore Trentino . Ma sarà bene che abbandoniate le armi del tifoso con i paraocchi perché se non fosse ancora chiaro lo ribadisco : Non sono assolutamente meno di sx di voi due . Nemmeno di un mm . Basta capirsi cosa si intende per sx senza avere la pretesa di essere i depositari di un un’unica verità . Io sto con una sx che in quasi tutta Europa vince o ci va vicinissima . Voi state con quella sempre sconfitta e che non vincerà mai . Ne in Italia ne nel resto del mondo civile e democratico . Sallo te e speriamo che lo salla pure chi sai te !!  Buona serata 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Urka.... La stupida gallina pisana diversamente intelligente e diversamente monolaureata dice di essere di sx e voterà 5 si. 

Come Alessandro e  aria fresca. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

voterò no....anche se i giudici (non comunisti) hanno già sentenziato che l'indagato berlu potrà ricandidarsi, altrimenti rimane troppo depresso, povero silvio, è uno sgarbo fatto al salvini che voleva in qualche modo, se vincessero i si, dimostrare al suo ex capo quanto sia capace politicamente il salvi stesso.....xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 10/6/2022 in 10:38 , wronschi ha scritto:

https://fb.watch/dyKZ6xfIaz/ 

Naturalmente io se voto voto 5 no ....

Grazie per l'informazione sig Massimo, mi sono divertito a leggere i commenti all'invito fatto dal kapitone. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dice la più stupida delle galline pisane diversamente intelligenti e diversamente monolaureate :

Per ultima rimane la palpatrice di palle e mungitrice di tori veneta . Con lei , bando alle ciance . Lei non va convinta a non andare , chiaro cari forumisti ??

cari forumisti, la stupida gallina pisana diversamente intelligente e diversamente monolaureata, colpita dal virus foetentissimus, continua a starnazzare a casaccio mentre dovrebbe impegnarsi di più sul lung'Arno dove ha molti  estimatori. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Dice la più stupida delle galline pisane diversamente intelligenti e diversamente monolaureate :

Per ultima rimane la palpatrice di palle e mungitrice di tori veneta . Con lei , bando alle ciance . Lei non va convinta a non andare , chiaro cari forumisti ??

cari forumisti, la stupida gallina pisana diversamente intelligente e diversamente monolaureata, colpita dal virus foetentissimus, continua a starnazzare a casaccio mentre dovrebbe impegnarsi di più sul lung'Arno dove ha molti  estimatori. 

Per la verità ho aggiunto qualcos’altro . Questo :” Qualcosa mi dice che nelle scelte di questa disperata , e pure in quella del Cazzaro napoletano , gioca una discreta partita il raggiungimento del quorum. Comunque iniziamo a discutere …..  “      Con me devi essere più precisa pena aver sverniciato il Kuletto e rotto in più parti il tuo cigolante sfintere . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Suvvia stupida gallina pisana diversamente intelligente e diversamente monolaureata, vada a scopiazzare qualche articolo di giornale che è l'unica cosa che le riesce bene, e poi corra sul lung'Arno a portare le sue verità. La stanno aspettando per lucidare, a turno, il suo tubo di scarico. 

Su, su, vada a votare e poi corra da loro. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963