Reddito di Cittadinanza o Reddito di Inclusione ??

 

La differenza e’ filologica ma credo che siamo tutti d’accordo nell’affermare che redistribuire la ricchezza è un esercizio difficile che comporta dei rischi. Il sussidio a pioggia e indiscriminato nei confronti di chi rientra nel novero della "povertà" determina costi alti per la collettività e uno stato di ingiustizia sociale permanente ove il "furbo" o il "delinquente" ottiene una rendita garantita sulla base dei trucchi, delle omissioni e dei magheggi che è in grado di dispiegare.  Cosí si realizzano posizioni parassitarie come quella di un occupante abusivo di case popolari che percepisce un pizzo sotto forma di subaffitto mentre gestisce un piccolo network di spacciatori alla guida di un Cayenne intestato a un ottantottenne di Frattamaggiore (Napoli). Avendo 2 pargoli e la madre (falsa invalida) a carico, il nostro percepisce 1240€ al mese al netto della pensione per invalidità e all'accompagnamento per la genitrice vedova.
Oppure si assiste alle separazioni di comodo in modo da ottenere l'aggiramento del cumulo per rientrare nei parametri del RdC o le prestazioni professionali al nero per figurare privi di una occupazione stabile e di un reddito decente. Infine , ma cosa di non poco conto , la professionalità sommersa trova una potente quanto inopportuna giustificazione : 
esistono schiere di lavoratori "al nero" che rifiutano inquadramenti contrattuali o che hanno cancellato la loro Partita Iva per continuare a percepire il RdC e si propongono unicamente per compensi regolati in contanti. Le misure di contrasto all'indigenza devono essere attuate in un Paese civile ma devono anche individuare precisamente attraverso degli strumenti seri e professionalmente accettabili chi, come e per quanto tempo ne ha diritto. Il REI (in vigore fino al 2019) aveva trovato quei sistemi e quegli strumenti, affidando ai sindaci e alla Caritas il compito di acclarare lo stato di effettiva indigenza dei richiedenti, senza peraltro attendere la loro richiesta burocratica, ma predisponendo una rete di supporto attraverso i servizi sociali insieme alla organizzazione che dal 1971 conosce meglio di chiunque altro i poveri. L'unico limite del REI erano i fondi al tempo stanziati: 2,7Miliardi. Comuni e Caritas erano e sono le realtà territoriali più prossime ai potenziali destinatari dei sussidi.  Vanno chiamati con il loro nome originario perché trasformarli in redditi  comporta rischi profondi.  Chi ha voluto il RdC ha incassato una cambiale elettorale estremamente cospicua, una sorta di voto di scambio riuscito che ha stravolto il Parlamento italiano, riempiendolo di candidati impreparati quanto velleitari , insomma , scappati da cada che si sono rivelati dei fantastici estimatori del velluto di Palazzo Madama o della pelle di Montecitorio. Ad oggi sono 100 i parlamentari 5S fuoriusciti dal loro gruppo (quasi un terzo degli eletti). Fuoriusciti ma non certo dimissionari, perché dove caz.z.o potrebbero mai trovare un ingaggio simile nella vita reale. La "cambiale" versata è stata pagata dai contribuenti e degli 8 Miliardi devoluti al RdC 4,2 Miliardi sono elargiti a chi povero non è, mentre solo 3,8 Miliardi trovano la giusta collocazione. Inoltre la natura e i meccanismi dei provvedimenti deliberati rende il Reddito praticamente permanente e non soggetto a regole precise e controllabili. In altre parole si cronicizza, in quanto il soggetto che lo riceve non avrà stimoli significativi a uscire dallo stato di indigenza. Solo se lo si vincola a una efficace normativa in tema di proposte lavorative vincolanti (anni luce distante dalla trovata dei Navigator , nda) si può evitare la sindrome parassitaria di coloro che rifiutano sistematicamente lavori in grado di affrancarli dalla soglia dell'indigenza. Considerazione finale : O’Reddito va abolito !!  Da subito senza se e senza ma . Occorre ripristinare immediatamente il Rei aumentando le risorse e la platea dei beneficiari . Stop !! Chi dice altro , seppur piagnucolando vittimisticanente sulla povera gente che senza O’Reddito morirebbe di fame , e’ un disonesto sapendo perfettamente di esserlo . Mi auguro che con la prossima legislatura , con i 5 stelle messi in disparte e senza più poter nuocere , si vada verso questa direzione . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

Ettepareva, che la più stupida delle galline pisane diversamente intelligenti e diversamente monolaureate, non copiasse l'ennesimo articolo, spacciandolo per farina del proprio sacco? 

Reddito di cittadinanza e reddito di inclusione

DI GIULIO GALETTI
 
 POLITICA
 
 04 GIUGNO
 
 
Da il
 
 
 
 
 
 
Nuovo giornale nazionale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Embe’. ?? Cosa c’è che non quadra ?? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quadra tutto, stupida gallina pisana diversamente intelligente e diversamente monolaureata, lei è una mugnaia senza farina. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non ti sbaglia’ mungitrice !! Mugnaio era tuo fratello prima che picchiasse il capo sul selciato con le conseguenze risapute . Da ora in avanti , da monolaureato , da te , voglio del lei sennò non ti rispondo . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

50 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Non ti sbaglia’ mungitrice !! Mugnaio era tuo fratello prima che picchiasse il capo sul selciato con le conseguenze risapute . Da ora in avanti , da monolaureato , da te , voglio del lei sennò non ti rispondo . 

Suvvia stupida gallina pisana diversamente intelligente e diversamente monolaureata, ci faccia vedere questa benedetta monolaurea che ci facciamo quattro risate. 

Ossequi ad Alessandro e ad aria fresca. 

Ops stavo per dimenticare mi saluti anche i figli intelligenti della sua genitrice. 

Quelli intelligenti, mi raccomando. 

Modificato da ahaha.ha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963