Le testediminkia…!!

No all’eolico selvaggio, No al nucleare, No al gas, No al petrolio , No all’idroelettrico. Avete fatto la guerra a Renzi e minacciato la Bellanova perché erano favorevoli al gasdotto TAP che diminuiva la dipendenza energetica da Mosca . Ha ragione Mario Draghi a dire che e’ stato un errore clamoroso aumentare e non diminuire la dipendenza dal gas russo . Ed ora , invece di venire a chiedere scusa ed assumersi la responsabilità di queste parole , venite qua a fare i professorini , gli esperti nel campo energetico !! E ora ?? Ora dove vorreste andare a parare ?? Dovete  ma andare nel kulo …Testediminkia !! 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

SBLOCCATE L'ENERGIA RINNOVABILE. TUTTA. SUBITO.

Finalmente il Governo inizia timidamente a sbloccare qualche impianto eolico, tenuto fermo dai veti cretini delle Soprintendenze, quindi del Ministro Pd Franceschini.

Pochissimo, un gigawatt e mezzo da inizio anno, ma qualcosa in più delle quantità omeopatiche del passato.

Ma ce ne sono fermi ancora cento volte tanto, circa 180 Gw, secondo i dati di Terna, il gestore delle rete: impianti già autorizzati all'allacciamento, bloccati soltanto dalla burocrazia.

180 Gw, è già più di tutta l'elettricità che ci dà il gas, e sono i tre quinti di TUTTO il gas che usiamo (per elettricità, riscaldamento, ecc), sia quello che ci arriva da Putin, che quello che ci arriva da tutti gli altri *** in giro per il Mondo.

Si, avete proprio capito: saremmo già liberi per il 60% del fabbisogno dal gas, dai dittatori, dai tumori che la combustione dei fossili ci regala ogni giorno, se non avessimo bloccato tutta l'energia eolica e fotovoltaica che ha chiesto di essere autorizzata in questi anni in Italia, e che si è invece impantanata in una folle burocrazia.

E guardate, quando diciamo che erano e sono impianti bloccati da veti cretini, non abbiate remore: non pensate che qualcuno sostenga che vale la pena sciupare il paesaggio, devastare crinali, tagliare boschi, pur di fare energie rinnovabili.

Non è così.

Sono veti proprio cretini, in totale malafede, funzionali non a difendere il paesaggio, ma i profitti del petrolio e del gas.
il paesaggio finanziario di Eni e compagnia, casomai.

L'energia eolica non devasta, non sciupa paesaggi, non distrugge foreste.

Ha un qualche limitato impatto in fase di cantiere, poi viene tutto ripristinato.

Basta osservare TUTTE le centinaia di migliaia di torri eoliche presenti ovunque nel Mondo, NESSUNA delle quali (assolutamente, radicalmente N-E-S-S-U-N-A) ha devastato proprio un bel *** di niente.

E' il modo più pulito in assoluto di fare energia (da letteratura scientifica consolidata, secondo l'LCa, l'analisi del ciclo vita completo, dall'estrazione dei materiali, all'installazione, alla manutenzione, allo smaltimento a fine vita).

Si impiantano in tre mesi.

Sono la soluzione.

Tenuta bloccata dai poteri forti, aiutati da giornalisti e politici servi, da comitati di ciuchi ignoranti terrapiattisti, utili idioti delle multinazionali fossili, e non ultimi da interessi corporativi locali (cacciatori, albergatori, titolari di agriturismi, pescatori contro l'eolico in mare, ecc).

Ora, però, per favore, è l'ora di farla finita per davvero con questo giochino di ***, ovviamente tutto e solo italiano, ca va sans dire, di mettere i veti sull'energia pulita.

E' l'ora davvero di finirla.

Sbloccate l'energia che salva il pianeta, salva il portafoglio, ci rende indipendenti come Paese.

SBLOCCATE L'ENERGIA RINNOVABILE.

TUTTA.

SUBITO.

https://www.facebook.com/EcoLobby/posts/685503816214216

4 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Eccome no , eccome no !! Continuiamo pure ad illuderci che risolveremo il problema energetico solo con le rinnovabili !! Continuiamo pure a farci prendere per il Kulo da questi integralisti ambientali . Poi ci accorgeremo , tra una cinquantina d’anni , che tramite il fotovoltaico , forse e ripeto il forse, avremo coperto il 20/30% del nostro fabbisogno . E sia chiaro eh ?? Che nel nostro Paese le temperature notturne siano più dolci e che aumenti , di molto , la ventosità . Alzeremo gli occhi al cielo e vedremo centinaia di migliaia di pale che girano sulle vette dei nostri monti con un impatto ambientandole nauseabondo , con una acustica spaccata e chiederci dove e come andremo a smaltire quelle pale da sostituire perché a fine vita o per consunzione delle stesse . Ci accorgeremo che nei nostri giardini stazioneranno milioni di container atti al contenimento degli impianti per far funzionare l’eolico in casa nostra .  Vuoi mettere ?? Ed allora qualcuno , non noi ma magari qualche nostro figlio e/ o nipote maledirà Greta e i cortei degli integralisti .  Ed invece, se non fossimo una nazione di persone scientificamente sottoistruite sarebbe stato molto più semplice . Staremmo come sta un Paese a noi confinante : La Francia !!  Con un (1) reattore ogni milione di abitanti , hanno quasi raggiunto i loro obbiettivi climatici . Hanno un’ampia indipendenza energetica ed un costo bassissimo dell’energia . Quello che noi spendiamo in bolletta a bimestre , i francesi, lo spendono in un anno !! Dovremmo solo installare una minima parte di eolico e solare e stoccare qualche decennio di energia sotto forma di ossido d’uranio . Stop !! Fine delle trasmissioni ed Arabi   Putin e Petrolieri ci farebbero un baffo !! Ma lo sappiamo bene come siamo fatti noi italiani : A noi le cose facili e semplici non piacciono e non le vogliamo !! A noi piace soffrire perché poi , e basta osservare bene anche cosa avviene sul forum , non disdegnamo affatto piangerci addosso . Dopo però !! Prima beviamoci la cicuta pure per intero . Sennò qualche idio ta come Cazzaro di Napoli che ce l’ha con il mondo intero come lo alleviamo ?? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ha ragione la stupida gallina pisana diversamente intelligente, ci vogliono le centrali nucleari.

La prima la costruirei proprio a Pisa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quello che noi spendiamo in bolletta a bimestre , i francesi, lo spendono in un anno !! 

†*************

Ce lo dimostra stupida gallinella pisana diversamente intelligente?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vuoi sempre fare delle figure di mer da !! 

Quanto pagano la luce i Francesi rispetto a noi?

Confronto bollette Italia Francia La differenza tra le bollette luce della famiglia media italiana e di quella francese (a parità di consumi).

Il confronto che si evince dallo studio di csttaranto.it è impietoso. In Francia il prezzo dell’energia elettrica al lordo delle tasse è del 20% inferiore al nostro. Gli Italiani hanno due grandi svantaggi rispetto ai cugini d’oltralpe:

  1. Non siamo un paese produttore di energia, mentre i Francesi con le loro centrali nucleari riescono a sostentare la maggior parte del fabbisogno nazionale.
  2. Le imposte sull’energia sono quasi il doppio di quelle Francesi, tra vecchie accise e l’IVA al 10% (anche se nell’ultimo periodo per la legge di bilancio 2020 si è parlato di ridurla al 5% in aiuto ai cittadini per l’emergenza Covid)

Aggiornato il 21 Feb, 2022

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ah ……!! 

Caro bollette, rincari doppi rispetto alla Francia (che ha il nucleare)

 

Il caro energia – acuito anche dalla crisi Russia-Ucraina – sta colpendo pesantemente le imprese italiane del commercio, della ristorazione, della ricettività e dei trasporti con effetti maggiori rispetto ad altri Paesi. Per l’elettricità, infatti, alberghi, bar, ristoranti e negozi pagheranno quest’anno una bolletta quasi doppia rispetto alla Francia e tra il 15 e il 20% in più della Germania. I numeri sono di Confcommercio che, in collaborazione con Nomisma Energia, ha elaborato l’impatto del caro energia nel 2022 sulle imprese del terziario di mercato. Secondo l’analisi per esempio per gli autotrasportatori pesa il raddoppio del costo del metano per autotrazione e una maggiore spesa annua per il gasolio di circa 10mila euro per ciascun mezzo pesante. Un impatto inevitabile anche sui consumi, visto che le merci in Italia viaggiano su gomma.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quello che noi spendiamo in bolletta a bimestre , i francesi, lo spendono in un anno !! 

†*************

Questo qua sopra lo ha scritto lei stupida gallina pisana, quindi se i francesi in un anno spendono 412 euro noi dovremmo spendere

 412x6 =2472 euro. E invece ci comunica sempre lei, spendiamo 518 eu.

Va bene che ormai tutti sanno le sue difficoltà in matematica, ma almeno riconosca che la figura di mierda l'ha fatta lei.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo Sorgenia 

In Italia 23 euro ogni 100 KWh.

in Germania è pari 29 euro ogni 100 KWh.; -

in Spagna equivale a 22 euro ogni 100 KWh.; -

nel Regno Unito ha un valore di 18 euro ogni 100 KWh.; -

in Francia è pari a 17 euro ogni 100 KWh.; -

in Austria e nei paesi dell’Europa settentrionale presenta un valore di 20 euro ogni 100 KWh.

Non conosco in che data siano state espresse queste valutazioni.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Quello che noi spendiamo in bolletta a bimestre , i francesi, lo spendono in un anno !! 

†*************

Questo qua sopra lo ha scritto lei stupida gallina pisana, quindi se i francesi in un anno spendono 412 euro noi dovremmo spendere

 412x6 =2472 euro. E invece ci comunica sempre lei, spendiamo 518 eu.

Va bene che ormai tutti sanno le sue difficoltà in matematica, ma almeno riconosca che la figura di mierda l'ha fatta lei.

Poveraccia !! Dire :” Piove come se stesse cascasse il mondo “ non significa che se il mondo non casca ( come non casca , nda) significhi dire una bugia . Significa dire che sta piovendo in modo straordinario , impensabile. Con una idio ta come te , presente solo per fare polemica , lo ammetto , dovevo essere più preciso . Ma una cosa rimane intonsa : sei una poveraccia alquanto idio ta che nega una cosa che tutti sanno . Al netto che stiamo parlando di elettricità e che il gas da riscaldamento rimane fuori e dove , anche qui , i francesi spendono molto meno di noi italiani . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bastava dicesse: è vero ho rimediato un'altra figura di mierda.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963