Come dormire bene in gravidanza

Inviata (modificato)

La qualità del sonno è un aspetto fondamentale della nostra vita, che durante la delicata fase della gravidanza può essere messo a dura prova a causa dei continui cambiamenti del corpo e degli sbalzi ormonali. Per cercare di risolvere le difficoltà di addormentamento e migliorare la fase di riposo per le donne incinte abbiamo chiesto qualche consiglio a Mondoflex, azienda specializzata nella produzione di reti e materassi.

 Milano, marzo 2022. L’aumento del volume della pancia, assieme alle nausee, al gonfiore degli arti inferiori e agli squilibri ormonali sono i principali responsabili delle notti insonni delle donne in stato di gravidanza.

Per favorire il riposo notturno e rendere più immediato l’addormentamento si può provare a mettere in pratica i seguenti consigli:

- assumere liquidi solo al mattino e al pomeriggio per ridurre le minzioni notturne;

- non assumere tè o caffè dopo le 13,00;

- preparare cene leggere, favorendo il consumo di carboidrati complessi, che rilasciano elevate dosi di serotonina;

- dormire sul fianco sinistro: in questo modo il peso dell’utero non va a schiacciare la vena cava inferiore, che collega caviglie e gambe al cuore, favorendo una corretta circolazione di sangue e ossigeno.

Oltre a ciò, è bene specificare che il principale artefice di un buon sonno non può che essere il materasso, che dev’essere scelto con cura e seguendo le proprie esigenze. Stando a quanto affermano gli esperti di Mondoflex, il materasso perfetto per una donna in gravidanza deve: 

- adattarsi ai continui cambiamenti di peso e forma del corpo, accogliendolo al meglio; 

- garantire sufficiente libertà di movimento;

- supportare in modo adeguato colonna vertebrale, bacino e gambe.

Sulla base di tali considerazioni, un materasso a molle insacchettate si rivela la scelta ottimale: infatti, da un lato sopporta perfettamente la pressione del corpo lavorando in modalità elastica, mentre dall’altro si modella attorno alla figura senza che questa risulti eccessivamente infossata nel materasso, garantendole così indipendenza e libertà di movimento.  

In alternativa si può optare per un materasso in memory foam, che assicura massima ergonomia e perfetto sostegno a colonna vertebrale e bacino, ma che rispetto al modello a molle tende ad aderire maggiormente alla forma del corpo, con una conseguente sensazione di leggero infossamento.

Per maggiori infòrmazioni sulle varietà di materassi a molle insacchettate e in memory foam gli esperti di Mondoflex vi aspettano in sede per fornirvi tutta la loro competenza ed esperienza nel campo del riposo notturno. 

Modificato da pressmilano1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963