IL NIPOTE DI MUBARAK

Inviata (modificato)

Con la invereconda votazione di ieri al Senato della Repubblica non è stato solo dato uno schiaffo, l'ennesimo, alla Costituzione e al principio della separazione dei poteri, ma si arricchisce di un nuovo elemento il parallelismo quasi perfetto, quasi euclideo, sul quale scrivo da 8 anni, tra il pregiudicato di Arcore e il suo "allievo ripetente" (nella felice definizione di Andrea Scanzi). Solo il Movimento 5 Stelle e Leu si sono sottratti a questa ennesima vergogna. Nel video di Travaglio allegato troverete tutti i dettagli. Allego anche le motivazioni per cui Pietro Grasso (uno che della materia se ne intende) ha votato contro la mozione che replica la vergogna ipergalattica del conflitto di attribuzioni sollevato a suo tempo per la nota e squallida vicenda della "nipote di Mubarak". L'ex procuratore  generale antimafia avverte che se la Consulta non farà da argine a questo ennesimo assalto della politica (ovvero della Casta) alla magistratura, un capo mafioso potrà blindare il suo cellulare, utilizzandolo per i peggiori delitti con la certezza della nullità di qualsiasi intercettazione, semplicemente mandando un WhatsApp a un parlamentare. Speriamo che Amato e gli altri giudici costituzionali non decidano di far rivoltare Falcone e Borsellino nella tomba.

Aggiungo solo una cosa. Due rette parallele, come sapete, non si incontrano mai. Ma a rigore questo vale solo nella geometria euclidea. In geometria proiettiva due parallele si incontrano nel punto (improprio) all'infinito. Se tracciamo due parallele sulla superficie terrestre (geometria sferica), queste si incontreranno ai poli. E allora dove potrebbe realizzarsi il coronamento, la chiusura, la "convergenza parallela" come dicevano nella Prima Repubblica, del parallelismo di cui sopra? Semplice: accadrà se e quando l'allievo ripetente, attualmente inquisito, diventerà pure lui un pregiudicato. Noi, intanto, confidiamo nella giustizia, rinnoviamo la massima fiducia ai magistrati sotto attacco per avere fatto il loro dovere senza violare nessuna norma, e ci sediamo sulla sponda del fiume...

https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/02/23/open-travaglio-a-la7-il-senato-e-stato-ricoperto-di-ridicolo-e-di-vergogna-con-questo-voto-siamo-al-bis-di-ruby-nipote-di-mubarak/6504023/

https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/02/22/open-grasso-chat-documenti-non-corrispondenza-cosi-cellulare-di-un-mafioso-inutilizzabile-se-scrive-a-un-parlamentare/6503744/

 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

24 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

A mio modesto modo di vedere o tutti possono essere intercettati o nessuno può essere intercettato.

Indipendentemente che sia un parlamentare o un cittadino qualunque.

Modificato da ahaha.ha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

A mio modesto modo di vedere o tutti possono essere intercettati o nessuno può essere intercettato.

Indipendentemente che sia un parlamentare o un cittadino qualunque.

Sono d'accordo. I parlamentari sono cittadini come gli altri e la legge deve essere uguale per tutti. Un cittadino serio e onesto, così come un parlamentare serio e onesto, non ha nulla da temere dalle indagini della magistratura. Diverso il caso dei parlamentari poco seri o poco onesti. L'art.68 della Costituzione fu scritto poco dopo la caduta del fascismo, un regime che di fatto controllava la magistratura. Oggi non ha senso, se non come scudo per una Casta autoreferenziale e per i suoi membri disonesti. il secondo e il terzo comma vanno semplicemente aboliti. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
57 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

A mio modesto modo di vedere o tutti possono essere intercettati o nessuno può essere intercettato.

Indipendentemente che sia un parlamentare o un cittadino qualunque.

Pare che chi ha scritto la "Costituzione più bella del mondo" (a corrente alternata) avesse un proprio "modesto parere", "leggermente" diverso dal tuo. Ora, escluso che coloro che hanno scritto la Costituzione, fossero dei crеtіni, al tuo posto mi chiederei il perché hai un modo di vedere diverso da costoro.

Quanto all'altra "cima", neanche vale la pena parlarne, essendo un cazzaro abitudinario e dunque uso a raccontare ogni sorta di balla.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chi ha scritto la Costituzione più bella del mondo (che non significa "perfetta") non aveva e non poteva avere la più pallida idea che molti decenni dopo qualcuno (più di uno) sarebbe entrato in politica con il preciso scopo di farsi uno scudo per sé e per i propri affari con l'articolo 68. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Faccio poco sommessamente presente al Cazzaro di Napoli che quello che lui definisce uno “schiaffo alla Costituzione “ ,  naturalmente imbeccato dal pluripregiudicato Travaglio Calandrino Marco , e’ stato decisamente ed opportunamente smentito e sanzionato nientepopodimeno che dalla … Corte Costituzionale !’ E non una , non due ma solo per … 5 volte !! Onestamente non so voi , ma io rimango nel dubbio di giudicare se , in fatto di Costituzione , dobbiamo affidarci al Pulcinella partenopeo ed al diffamatore seriale Traraglio oppure ai Giudici della Corte . Mi sa che passerò una nottata in bianco per stabilire quale , tra i due blocchi contrapposti , dica il vero …. Scusate , vado a farmi una risata …!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Con la invereconda votazione di ieri al Senato della Repubblica non è stato solo dato uno schiaffo, l'ennesimo, alla Costituzione e al principio della separazione dei poteri, ma si arricchisce di un nuovo elemento il parallelismo quasi perfetto, quasi euclideo, sul quale scrivo da 8 anni, tra il pregiudicato di Arcore e il suo "allievo ripetente" (nella felice definizione di Andrea Scanzi). Solo il Movimento 5 Stelle e Leu si sono sottratti a questa ennesima vergogna. Nel video di Travaglio allegato troverete tutti i dettagli. Allego anche le motivazioni per cui Pietro Grasso (uno che della materia se ne intende) ha votato contro la mozione che replica la vergogna ipergalattica del conflitto di attribuzioni sollevato a suo tempo per la nota e squallida vicenda della "nipote di Mubarak". L'ex procuratore  generale antimafia avverte che se la Consulta non farà da argine a questo ennesimo assalto della politica (ovvero della Casta) alla magistratura, un capo mafioso potrà blindare il suo cellulare, utilizzandolo per i peggiori delitti con la certezza della nullità di qualsiasi intercettazione, semplicemente mandando un WhatsApp a un parlamentare. Speriamo che Amato e gli altri giudici costituzionali non decidano di far rivoltare Falcone e Borsellino nella tomba.

Aggiungo solo una cosa. Due rette parallele, come sapete, non si incontrano mai. Ma a rigore questo vale solo nella geometria euclidea. In geometria proiettiva due parallele si incontrano nel punto (improprio) all'infinito. Se tracciamo due parallele sulla superficie terrestre (geometria sferica), queste si incontreranno ai poli. E allora dove potrebbe realizzarsi il coronamento, la chiusura, la "convergenza parallela" come dicevano nella Prima Repubblica, del parallelismo di cui sopra? Semplice: accadrà se e quando l'allievo ripetente, attualmente inquisito, diventerà pure lui un pregiudicato. Noi, intanto, confidiamo nella giustizia, rinnoviamo la massima fiducia ai magistrati sotto attacco per avere fatto il loro dovere senza violare nessuna norma, e ci sediamo sulla sponda del fiume...

https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/02/23/open-travaglio-a-la7-il-senato-e-stato-ricoperto-di-ridicolo-e-di-vergogna-con-questo-voto-siamo-al-bis-di-ruby-nipote-di-mubarak/6504023/

https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/02/22/open-grasso-chat-documenti-non-corrispondenza-cosi-cellulare-di-un-mafioso-inutilizzabile-se-scrive-a-un-parlamentare/6503744/

 

Ma de che sta a parla’ il Cazzaro di Napoli ?? L’art.  68 della Costituzione dice : I membri del Parlamento non possono essere chiamati a rispondere delle opinioni espresse e dei voti dati nell'esercizio delle loro funzioni. Senza autorizzazione della Camera alla quale appartiene, nessun membro del Parlamento può essere sottoposto a perquisizione personale o domiciliare, né può essere arrestato o altrimenti privato della libertà personale, o mantenuto in detenzione, salvo che in esecuzione di una sentenza irrevocabile di condanna, ovvero se sia colto nell'atto di commettere un delitto per il quale è previsto l'arresto obbligatorio in flagranza. Analoga autorizzazione è richiesta per sottoporre i membri del Parlamento ad intercettazioni, in qualsiasi forma, di conversazioni o comunicazioni e a sequestro di corrispondenza.”. Paragonare le sentenze di Cassazione che si occupano si spacciatori ecc. al giudizio che riguarda un parlamentare mi pare giuridicamente insostenibile. Intercettazioni in qualunque forma recita il testo. Le guarentigie parlamentari vanno rispettate perché così stabilisce la Costituzione, neppure tramite una legge ordinaria. Quella del diffamatore seriale Calandrino Traraglio e’ una tesi idiotoide.  I principi costituzionali vanno rispettati sempre, non solo quando interessa o fa strumentalmente comodo. E poi: Renzi va condannato con la sua famiglia a prescindere? Non esiste più la civiltà giuridica? Ahahahahaha Non vedo nessun movimento o partito che voglia abolire l’art. 68. Perciò de che stamo a parla’ ?? Su , Cazzaro , facce na lectio magistralis , ahahahahahah. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ribadisco:

A mio modesto modo di vedere o tutti possono essere intercettati o nessuno può essere intercettato.

Indipendentemente che sia un parlamentare o un cittadino qualunque.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Ribadisco:

A mio modesto modo di vedere o tutti possono essere intercettati o nessuno può essere intercettato.

Indipendentemente che sia un parlamentare o un cittadino qualunque.

Ribadisco:

chi ha scritto la Costituzione non erano dei  crеtіni. Il dato di fatto è che tu ti ritieni diverso da chi ha scritto la Costituzione.

Capisco che tu voglia sempre prendere le distanze da Renzi e dal Pisano. Il problema (per te) è che per farlo sei obbligato a prendere le distanze anche dal buon senso, fino a trovarti contro a chi ha scritto la Costituzione e ritrovarti invece sul carro del Cazzaro raccontaballe.

Inutile aggiungere che anche il tuo partito (in passato hai dichiarato che il tuo partito è il PD) ha votato contro le intercettazioni di un senatore della Repubblica Italiana. Ma ormai è chiaro che il tuo punto di riferimento politico è Di Battista. Sempre più simile al Cazzaro, complimeti!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
42 minuti fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Ribadisco:

chi ha scritto la Costituzione non erano dei  crеtіni. Il dato di fatto è che tu ti ritieni diverso da chi ha scritto la Costituzione.

Capisco che tu voglia sempre prendere le distanze da Renzi e dal Pisano. Il problema (per te) è che per farlo sei obbligato a prendere le distanze anche dal buon senso, fino a trovarti contro a chi ha scritto la Costituzione e ritrovarti invece sul carro del Cazzaro raccontaballe.

Inutile aggiungere che anche il tuo partito (in passato hai dichiarato che il tuo partito è il PD) ha votato contro le intercettazioni di un senatore della Repubblica Italiana. Ma ormai è chiaro che il tuo punto di riferimento politico è Di Battista. Sempre più simile al Cazzaro, complimeti!

A mio modesto parere, vecchia pellaccia, o tutti sono intercettabili o nessuno deve essere intercettato, indipendentemente da cosa pensi il cazzaro o il Di Battista o abbiano pensato, in questo caso, i costituenti.

Perché mai, lei, vecchia pellaccia, non deve avere la stessa dignità e gli stessi diritti di un parlamentare, al quale lei stesso paga lo stipendio?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
51 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

A mio modesto parere, vecchia pellaccia, o tutti sono intercettabili o nessuno deve essere intercettato, indipendentemente da cosa pensi il cazzaro o il Di Battista o abbiano pensato, in questo caso, i costituenti.

Perché mai, lei, vecchia pellaccia, non deve avere la stessa dignità e gli stessi diritti di un parlamentare, al quale lei stesso paga lo stipendio?

Non  mi aspettavo che capissi. Per me l'unica scocciatura è dover spiegare cose che anche un bambino di 5^ elementare capirebbe dopo che uno glielo spiega una sola volta. Come semplice cittadino non ho alcun timore che intercettino le mie conversazioni telefoniche o le mie email perché io non ho un partito politico per cui avversari politici possano rendermi bersaglio per sconfiggermi senza dover passare per le elezioni. Ma non credo che tu sia in grado di capire; ed è per questo che ogni persona si occupa di cose diverse: c'è chi si occupa di scrivere la Costituzione e chi si occupa di mungere vacche. Il brutto è quando chi è bravo a scrivere la Costituzione si occupa della mungitura delle vacche e chi è bravo a mungere le vacche si occupa di Costituzione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Non  mi aspettavo che capissi. Per me l'unica scocciatura è dover spiegare cose che anche un bambino di 5^ elementare capirebbe dopo che uno glielo spiega una sola volta. Come semplice cittadino non ho alcun timore che intercettino le mie conversazioni telefoniche o le mie email perché io non ho un partito politico per cui avversari politici possano rendermi bersaglio per sconfiggermi senza dover passare per le elezioni. Ma non credo che tu sia in grado di capire; ed è per questo che ogni persona si occupa di cose diverse: c'è chi si occupa di scrivere la Costituzione e chi si occupa di mungere vacche. Il brutto è quando chi è bravo a scrivere la Costituzione si occupa della mungitura delle vacche e chi è bravo a mungere le vacche si occupa di Costituzione.

Io ho espresso il mio parere seppur modesto, vecchia pellaccia, un parere che, credo, ma mi posso anche sbagliare, valga quanto il suo.

Mi permetta però di farle un piccolo esempio:

supponga di avere alcuni dipendenti  che lavorano per lei, non li terrebbe d'occhio perché lavorino per lei invece di fare i caxzi propri?

Glielo dico perché sia lei sia io, abbiamo assunto i parlamentari perché lavorino per noi e non per loro, e quindi  lei mi deve spiegare perché, noi datori di lavoro possiamo essere intercettati e i parlamentari, nostri dipendenti, no.

Me lo spieghi e può darsi che le dia ragione.

Non mi dica però perché lo hanno scritto i costituenti, che non sapevano mungere, ma sapevano scrivere.

Aggiungo una postilla: "Forse sono loro che si considerano i datori di lavoro e noi i loro dipendenti?"

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Io ho espresso il mio parere seppur modesto, vecchia pellaccia, un parere che, credo, ma mi posso anche sbagliare, valga quanto il suo.

Mi permetta però di farle un piccolo esempio:

supponga di avere alcuni dipendenti  che lavorano per lei, non li terrebbe d'occhio perché lavorino per lei invece di fare i caxzi propri?

Glielo dico perché sia lei sia io, abbiamo assunto i parlamentari perché lavorino per noi e non per loro, e quindi  lei mi deve spiegare perché, noi datori di lavoro possiamo essere intercettati e i parlamentari, nostri dipendenti, no.

Me lo spieghi e può darsi che le dia ragione.

Non mi dica però perché lo hanno scritto i costituenti, che non sapevano mungere, ma sapevano scrivere.

Aggiungo una postilla: "Forse sono loro che si considerano i datori di lavoro e noi i loro dipendenti?"

 

Non “oso” neppure pensare alla faccia che , di fronte ad un esempio del genere , avrebbero fatto i vari De Gasperi , Terracini , De Nicola & C . Invece , sai che fo ?? La faccio !! Direi tra il serio ed il divertito con preferenza alla seconda . Ahahahahahah , ma te vedi un po’ che razza di idio ta nonché tuttascema naviga nel mare magnum del forum . La degrado a “Aiutante di campo della Fetecchia capo”. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

50 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Io ho espresso il mio parere seppur modesto, vecchia pellaccia, un parere che, credo, ma mi posso anche sbagliare, valga quanto il suo.

Mi permetta però di farle un piccolo esempio:

supponga di avere alcuni dipendenti  che lavorano per lei, non li terrebbe d'occhio perché lavorino per lei invece di fare i caxzi propri?

Glielo dico perché sia lei sia io, abbiamo assunto i parlamentari perché lavorino per noi e non per loro, e quindi  lei mi deve spiegare perché, noi datori di lavoro possiamo essere intercettati e i parlamentari, nostri dipendenti, no.

Me lo spieghi e può darsi che le dia ragione.

Non mi dica però perché lo hanno scritto i costituenti, che non sapevano mungere, ma sapevano scrivere.

Aggiungo una postilla: "Forse sono loro che si considerano i datori di lavoro e noi i loro dipendenti?"

 

Tu non sei il padrone proprio di nessuno: questa è una democrazia rappresentativa e i parlamentari che hai eletto ti dovrebbero rappresentare (a te come agli altri 59.999.999 che potrebbero volere altre cose diverse da te e anche loro hanno il diritto di essere rappresentati), ma non ne sei il padrone. Per quanto riguarda "i dipendenti che lavorano per me", per controllarli dovrei sottostare a quanto dicono le leggi dello Stato e gli accordi sindacali. In quanto ai controlli che posso fare, se si tratta di strumenti di proprietà aziendale (come la Mail o il telefono aziendale), posso farlo, sempre nel rispetto delle norme, ma commetterei comunque un crimine (o un reato, chiamalo come ti pare) se controllassi la email o il cellulare di un mio dipendente. Rimane il fatto che la Costituzione non è stata scritta a tuo uso e consumo, ma riguarda l'intero popolo italiano che se ne frega del "tuo parere seppur modesto".

Modificato da lupogrigio1953

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Non “oso” neppure pensare alla faccia che , di fronte ad un esempio del genere , avrebbero fatto i vari De Gasperi , Terracini , De Nicola & C . Invece , sai che fo ?? La faccio !! Direi tra il serio ed il divertito con preferenza alla seconda . Ahahahahahah , ma te vedi un po’ che razza di idio ta nonché tuttascema naviga nel mare magnum del forum . La degrado a “Aiutante di campo della Fetecchia capo”. 

Io purtroppo non la posso nemmeno degradare a causa dell'infimo livello della sua testolina da stupidissima gallina pisana diversamente intelligente.

Al  massimo potrei sepellirla, ma nel forum non vedo nessuno che mi diverte come lei.

Buon pomeriggio a lei, ad Alessandro e ad aria fresca, in attesa della monolaurea.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi appari sempre più come un vermetto che si agita nel fango che contribuisce a generare . Idio ta. (X 10).  Dolon …dolon 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Tu non sei il padrone proprio di nessuno: questa è una democrazia rappresentativa e i parlamentari che hai eletto ti dovrebbero rappresentare (a te come agli altri 59.999.999 che potrebbero volere altre cose diverse da te e anche loro hanno il diritto di essere rappresentati), ma non ne sei il padrone. Per quanto riguarda "i dipendenti che lavorano per me", per controllarli dovrei sottostare a quanto dicono le leggi dello Stato e gli accordi sindacali. In quanto ai controlli che posso fare, se si tratta di strumenti di proprietà aziendale (come la Mail o il telefono aziendale), posso farlo, sempre nel rispetto delle norme, ma commetterei comunque un crimine (o un reato, chiamalo come ti pare) se controllassi la email o il cellulare di un mio dipendente. Rimane il fatto che la Costituzione non è stata scritta a tuo uso e consumo, ma riguarda l'intero popolo italiano che se ne frega del "tuo parere seppur modesto".

Tu non sei il padrone proprio di nessuno: quindi nemmeno lei questa è una democrazia rappresentativa e i parlamentari che hai eletto ti dovrebbero  dovrebbero o devono, vecchia pellaccia. Vedo che pure lei ha dei dubbi di essere degnamente rappresentato (a te come agli altri 59.999.999 che potrebbero volere altre cose diverse da te e anche loro hanno il diritto di essere rappresentati), ma non ne sei il padrone. Allora sono loro i padroni? Come ho fatto intendere con la postilla precedente? Dica, dica pure: Sono loro i padroni, vecchia pellaccia? Sembrerebbe di si. Dunque i costituenti hanno detto: “noi siamo noi e voi siete un caxzo”. Voi siete nostri dipendenti e come tali ci manterrete lavorando a testa bassa e senza protestare: lo mettiamo per iscritto nella costituzione, così se protestate siete nel torto. Mi par di capire che lei è perfettamente d’accordo con loro, e questo è un suo diritto,  come è mio diritto esprimere il mio modesto parere. O mi nega pure questo? Di solito non è chi viene pagato che fa il dipendente? E non sono i parlamentari che vengono pagati dagli italiani?  Per quanto riguarda "i dipendenti che lavorano per me", per controllarli dovrei sottostare a quanto dicono le leggi dello Stato e gli accordi sindacali. In quanto ai controlli che posso fare, se si tratta di strumenti di proprietà aziendale (come la Mail o il telefono aziendale), posso farlo, sempre nel rispetto delle norme, ma commetterei comunque un crimine (o un reato, chiamalo come ti pare) se controllassi la email o il cellulare di un mio dipendente. Ecco bravo: io non ho mai detto che deve controllare il cellulare privato del dipendente, ma se è lei che gli fornisce il computer, il cellulare, l’auto, l’autotreno, la pala o l’escavatore, non controllerebbe che vengano usati con grano salis? Rimane il fatto che la Costituzione non è stata scritta a tuo uso e consumo, ma riguarda l'intero popolo italiano che se ne frega del "tuo parere seppur modesto". Esatto la costituzione è stata scritta per l’intero popolo italiano, nel quale sono compresi pure i parlamentari, mi da fastidio però che oltre alle sontuose prebende che ci richiedono per rappresentarci,  non si possa controllare se lo fanno con onestà e dedizione. Mi creda vecchia pellaccia, il mio parere seppur modesto, è condiviso da molte più persone di quel che crede.

Buonaserata.

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Tu non sei il padrone proprio di nessuno: quindi nemmeno lei questa è una democrazia rappresentativa e i parlamentari che hai eletto ti dovrebbero  dovrebbero o devono, vecchia pellaccia. Vedo che pure lei ha dei dubbi di essere degnamente rappresentato (a te come agli altri 59.999.999 che potrebbero volere altre cose diverse da te e anche loro hanno il diritto di essere rappresentati), ma non ne sei il padrone. Allora sono loro i padroni? Come ho fatto intendere con la postilla precedente? Dica, dica pure: Sono loro i padroni, vecchia pellaccia? Sembrerebbe di si. Dunque i costituenti hanno detto: “noi siamo noi e voi siete un caxzo”. Voi siete nostri dipendenti e come tali ci manterrete lavorando a testa bassa e senza protestare: lo mettiamo per iscritto nella costituzione, così se protestate siete nel torto. Mi par di capire che lei è perfettamente d’accordo con loro, e questo è un suo diritto,  come è mio diritto esprimere il mio modesto parere. O mi nega pure questo? Di solito non è chi viene pagato che fa il dipendente? E non sono i parlamentari che vengono pagati dagli italiani?  Per quanto riguarda "i dipendenti che lavorano per me", per controllarli dovrei sottostare a quanto dicono le leggi dello Stato e gli accordi sindacali. In quanto ai controlli che posso fare, se si tratta di strumenti di proprietà aziendale (come la Mail o il telefono aziendale), posso farlo, sempre nel rispetto delle norme, ma commetterei comunque un crimine (o un reato, chiamalo come ti pare) se controllassi la email o il cellulare di un mio dipendente. Ecco bravo: io non ho mai detto che deve controllare il cellulare privato del dipendente, ma se è lei che gli fornisce il computer, il cellulare, l’auto, l’autotreno, la pala o l’escavatore, non controllerebbe che vengano usati con grano salis? Rimane il fatto che la Costituzione non è stata scritta a tuo uso e consumo, ma riguarda l'intero popolo italiano che se ne frega del "tuo parere seppur modesto". Esatto la costituzione è stata scritta per l’intero popolo italiano, nel quale sono compresi pure i parlamentari, mi da fastidio però che oltre alle sontuose prebende che ci richiedono per rappresentarci,  non si possa controllare se lo fanno con onestà e dedizione. Mi creda vecchia pellaccia, il mio parere seppur modesto, è condiviso da molte più persone di quel che crede.

 

Buonaserata.

 

 

 

 

 

Mаvаdаviаlcսl

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Mаvаdаviаlcսl

Lei sig.lupo grigio, così dicendo, disattende l'art 3 della costituzione, e lei mi insegna che i costituenti la costituzione l'hanno scritta per il popolo italiano al  quale pure lei appartiene.

Mi perdonerà se insisto, ma le avevo fatto una domanda semplice semplice e mi attendevo una sua pregiata risposta : " siamo noi alle dipendenze dei parlamentari, o sono loro alle nostre dipendenze?"

Buonagiornata.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Lei sig.lupo grigio, così dicendo, disattende l'art 3 della costituzione, e lei mi insegna che i costituenti la costituzione l'hanno scritta per il popolo italiano al  quale pure lei appartiene.

Mi perdonerà se insisto, ma le avevo fatto una domanda semplice semplice e mi attendevo una sua pregiata risposta : " siamo noi alle dipendenze dei parlamentari, o sono loro alle nostre dipendenze?"

Buonagiornata.

Mаvаdаviаlcսl

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quindi non mi sa rispondere  e si limita a citazioni scatologiche, sig lupogrigio.

Suvvia, recuperi la sua serietà e signorilità di linguaggio vedrà che poi si sentirà più rilassato e mi risponderà secondo i canoni del bon ton che l'hanno sempre distinta tra tutti noi.

Buona giornata.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Quindi non mi sa rispondere  e si limita a citazioni scatologiche, sig lupogrigio.

Suvvia, recuperi la sua serietà e signorilità di linguaggio vedrà che poi si sentirà più rilassato e mi risponderà secondo i canoni del bon ton che l'hanno sempre distinta tra tutti noi.

Buona giornata.

 

Mаvаdаviаlcսl

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Urka, al sig. Lupogrigio si è incastrato il disco e non riesce più a spiaccicare un'altra parola.

Niente paura, sig lupogrigio, salga su uno sgabello o un gradino, poi salti giù a piedi uniti e vedrà che il disco si sblocca.

Buon pomeriggio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963