Il silenzio degli innocenti... è rotto!

Inviata (modificato)

Ogni cosa a suo tempo e questo è il tempo della Coscienza: si vede dai suoi frutti l'albero delle mele bacate.

Una lettera mette nei guai il Papa: nel 2015 una vittima gli avrebbe portato prove contro il vescovo insabbiatore Barros

Quando si dice che il diavolo fa le pentole ma non i coperchi. Spunta ora una lettera che di fatto smentisce Papa Francesco sul caso della pe-do.filia cilena e sulle coperture dei vescovi. La lettera in questione, anticipata dalla Ap,  fu messa nelle mani del cardinale Sean O'Malley, presidente della Commissione per la Tutela dei Minori, e da questi consegnata al Papa. Porta la firma di una delle vittime e spiegava al Papa, fatti alla mano, che il vescovo Barros era un insabbiatore, un 'encubridor', di fatto un complice di padre Karadima (un prete pe-do-filo) e che per questo doveva essere dimesso.

https://www.ilmattino.it/primopiano/vaticano/papa_francesco_pedofilia_vittima_abusi_barros_cile_sepe_napoli_prete_pedofilo_lettera_o_malley-3529548.html

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

Si è scoperto solo la punta dell'iceberg, ed è solo un inizio, chissà in quanti hanno fatto porcherie messe poi sotto la sabbia.....

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

O’Malley di Boston: se parlare significa perdere il posto, tanto poi non finiscono in gattabuia.

Nel 2011 Fernando Karadima fu condannato dal Vaticano per avere abusato di alcuni adolescenti durante gli anni Ottanta e fu condannato a seguire una «vita di preghiere e penitenza»

http://www.ilpost.it/2018/01/21/o-malley-papa-francesco-vittime-abusi-sessuali-vile/

La bella lavanderina, fai la riverenza fai la penitenza, fai un salto fanne un altro...

https://www.youtube.com/watch?v=QcpEwHhi9Ds

Modificato da frattalis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora