Esattamente due anni fa o poco più

Esattamente due anni fa o poco più – in questi due anni si sono fatte varie ricerche sulla diffusione, sulla prevenzione, sulla cura di questo strano virus (oppure si trattava di un virus strano). Sono state eseguite attente osservazioni da dove sia partito il tutto, se si conosce l'origine, il punto di partenza, risulta più semplice capire, curare, prevenire il seguito. La partenza è avvenuta all'interno di un certo stabile di ricerca e sperimentazione. Io mi limito a dire “un certo stabile”, le rubriche televisive delle varie emittenti hanno trasmesso interessanti ed utili documentari a tal proposito. Ora il “barattolo” contenitore … forse difettoso, forse aperto per errore o forse di proposito, … è stato trovato, ma manca il coperchio e la guarnizione di chiusura. Sarebbe il caso di chiudere e spianare quel certo stabile di cui prima, cosi dicono anche le numerose rubriche televisive durante le loro trasmissioni. - buon martedi di pioggia da d/b.-  

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

QUESTO QUANTO STAMPATO NEL SETTEMBRE 2019 !

"Alla fine del 2019" Zheng-Li Shi, "indiscussa leader mondiale degli esperimenti sui coronavirus dei pipistrelli" e a capo del Wuhan Institute of Virology, "individuò un dettaglio ben distinto nelle proteine di Sars-CoV2: fra la selva di aminoacidi si nascondeva un'arma letale" che "nessun altro coronavirus nella famiglia del Sars-CoV-2 possedeva in natura, mentre proprio i laboratori come il suo erano specializzati nell'inserimento artificiale, all'interno delle proteine dei virus, di quel potente meccanismo enzimatico per fini sperimentali". Lo scrive il giornalista Paolo Barnard nel libro-inchiesta 'L'origine del virus' (editore Chiarelettere), scritto in collaborazione con gli scienziati Steven Quay (Usa, Stanford University e Harvard Massachusetts General Hospital) e Angus Dalgleish (Uk, St George's University of London).La ricercatrice cinese "fu la prima al mondo - ricorda Barnard - a puntare i moderni sistemi di mappatura genetica sul nuovo coronavirus che stava già mietendo vittime a un ritmo preoccupante a Wuhan, la sua città", e "si rese conto che il Covid-19 non sarebbe stato affatto una malattia respiratoria di tipo Sars", ma che "sarebbe stata quasi di certo pandemia, falcidia debordante di vite umane, e proprio a causa della presenza nel virus di quel meccanismo, capace di ammalare gli uomini come in pochi altri contagi della storia".Ma la scienziata tacque, osservano gli autori del libro. "A sua giustificazione - ricorda Barnard - c'è da precisare che da tempo l'intero Wuhan Institute of Virology lavorava sotto l'occhio vigile dell'Esercito popolare di liberazione del Partito comunista cinese. Inoltre, nel gennaio del 2020 la generale Chen Wei prese di fatto possesso dell'istituto per dirigere le operazioni anti Covid-19". Insomma, "anche se ne avesse avuto tutte le intenzioni, la virologa non fu libera di parlare"."Zheng-Li Shi - si legge ancora - non poté dire una singola parola alle autorità sanitarie internazionali sulla presenza di quella terribile arma incastrata fra le proteine del Sars-CoV-2: non un allarme, un avviso, nulla, nonostante abbia avuto una clamorosa opportunità di farlo quando nel febbraio del 2020 pubblicò il genoma del nuovo coronavirus sulla rivista scientifica 'Nature'. Questo stato di cose - denuncia Barnard - è forse senza precedenti nella scienza moderna e ha condannato a una morte prevenibile schiere di vittime del Covd-19, poiché una 'diagnosi precoce' dell'arma biologica insita nel nuovo coronavirus e comunicata dalla scienziata cinese agli organi sanitari sovranazionali ben prima del dilagare dei contagi nel resto del globo avrebbe permesso loro di comprendere subito le vere dimensioni del pericolo e di attivare misure di contenimento assai più drastiche e mirate".

A IMPERITURO RICORDO ! 
 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, mariellasikelia ha scritto:

QUESTO QUANTO STAMPATO NEL SETTEMBRE 2019 !

"Alla fine del 2019" Zheng-Li Shi, "indiscussa leader mondiale degli esperimenti sui coronavirus dei pipistrelli" e a capo del Wuhan Institute of Virology, "individuò un dettaglio ben distinto nelle proteine di Sars-CoV2: fra la selva di aminoacidi si nascondeva un'arma letale" che "nessun altro coronavirus nella famiglia del Sars-CoV-2 possedeva in natura, mentre proprio i laboratori come il suo erano specializzati nell'inserimento artificiale, all'interno delle proteine dei virus, di quel potente meccanismo enzimatico per fini sperimentali". Lo scrive il giornalista Paolo Barnard nel libro-inchiesta 'L'origine del virus' (editore Chiarelettere), scritto in collaborazione con gli scienziati Steven Quay (Usa, Stanford University e Harvard Massachusetts General Hospital) e Angus Dalgleish (Uk, St George's University of London).La ricercatrice cinese "fu la prima al mondo - ricorda Barnard - a puntare i moderni sistemi di mappatura genetica sul nuovo coronavirus che stava già mietendo vittime a un ritmo preoccupante a Wuhan, la sua città", e "si rese conto che il Covid-19 non sarebbe stato affatto una malattia respiratoria di tipo Sars", ma che "sarebbe stata quasi di certo pandemia, falcidia debordante di vite umane, e proprio a causa della presenza nel virus di quel meccanismo, capace di ammalare gli uomini come in pochi altri contagi della storia".Ma la scienziata tacque, osservano gli autori del libro. "A sua giustificazione - ricorda Barnard - c'è da precisare che da tempo l'intero Wuhan Institute of Virology lavorava sotto l'occhio vigile dell'Esercito popolare di liberazione del Partito comunista cinese. Inoltre, nel gennaio del 2020 la generale Chen Wei prese di fatto possesso dell'istituto per dirigere le operazioni anti Covid-19". Insomma, "anche se ne avesse avuto tutte le intenzioni, la virologa non fu libera di parlare"."Zheng-Li Shi - si legge ancora - non poté dire una singola parola alle autorità sanitarie internazionali sulla presenza di quella terribile arma incastrata fra le proteine del Sars-CoV-2: non un allarme, un avviso, nulla, nonostante abbia avuto una clamorosa opportunità di farlo quando nel febbraio del 2020 pubblicò il genoma del nuovo coronavirus sulla rivista scientifica 'Nature'. Questo stato di cose - denuncia Barnard - è forse senza precedenti nella scienza moderna e ha condannato a una morte prevenibile schiere di vittime del Covd-19, poiché una 'diagnosi precoce' dell'arma biologica insita nel nuovo coronavirus e comunicata dalla scienziata cinese agli organi sanitari sovranazionali ben prima del dilagare dei contagi nel resto del globo avrebbe permesso loro di comprendere subito le vere dimensioni del pericolo e di attivare misure di contenimento assai più drastiche e mirate".

A IMPERITURO RICORDO ! 
 

errata corrige : settembre 2021

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

https://www.youtube.com/watch?v=2_uejkw_-6U&ab_channel=La7Attualità

La dottoressa dice una verità indiscutibile !! morti con il covid , non morti esclusivamente di covid .

Questa malattia artificiale è stata creata per portare attraverso la morte ,l' isolamento sociale degli individui , i quali poi, hanno mente libera per essere soggiogata dai media, gli individui isolati sono facilmente manovrabili si possono sottomettere senza alcuna difficoltà . Es per accedere alle operazioni postali devono inserire il grenn pass , per invadere l'italia con i barconi non serve nulla.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, mylord611 ha scritto:

Questa malattia artificiale è stata creata per portare attraverso la morte ,l' isolamento sociale degli individui , i quali poi, hanno mente libera per essere soggiogata dai media, gli individui isolati sono facilmente manovrabili si possono sottomettere senza alcuna difficoltà . Es per accedere alle operazioni postali devono inserire il grenn pass , per invadere l'italia con i barconi non serve nulla.

Di chi parli in concreto? Fai i nomi invece di fare disinformazione come tuo solito.

Comunque ieri sono andato alla Posta e nessuno mi ha chiesto il Green Pass. inoltre nessuno invade l'Italia, coi barconi arrivano perlopiù dei disgraziati che vorrebbero campare meglio, esattamente come cerchi di fare tu.

Evidentemente senza riuscirvi, infatti non fai altro che digitare frescacce su quella tastiera unta. E questo mi fa pensare che, pensando male, vivi male.

Modificato da lelotto2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Probabilmente , sono secoli che non esci di casa, oppure hai le utenze domestiche ad uso "gratuito", infatti per potele pagare l'impiegato/a postale postale chede esplicitamente il gren pass altrimenti la macchina non procede con l'operazione , prova a vedere una volta , è la pura verità .

Purtroppo quelle persone ci stanno invadendo c'è in atto una sostituzione etnica se non te ne sei ancora accorto , e non sono quì certo per vivere meglio sono quì per mantenere ed imporre la loro cultura , burqua, lapidazione, ramadam,reddito da cittadinanza, scuole coraniche, spaccio,e così via , il tutto ovviamente esentasse , quelle le devono pagare gli italiani , altrimenti fuori dall'europa

In pratica si stanno violando deliberatamente e consapevolmente i diritti umani degli italiani , e tutti tacciono è ora di finirla con questi abusi , ma ti rendi conto che siamo l'unico paese al mondo dove la libertà di movimentoe personale  è messa al bando con trucchi artificiosi? come quello degli uffici postali? delle banche od altri uffici pubblici? Ti è noto che le ondate di covid avevano cessato e poi hanno ripreso con numeri da capogiro quando sono ripresi gli sbarchi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Siamo fortunati ad avere un personaggio (uno solo) istruito e conoscitore dei fatti. Dice agli altri che vivono male poiché essi sono fatti male, pensano ed agiscono male. Solo lui (il personaggio) conosce la vera verità. In quanto saggio sapiente tiene per se stesso le proprie conoscenze conosciute senza divulgarle e popolo. Vi sono due tipi di agricoltori. Quelli che raccolto il grano ne tengono una parte per la farina del pane ed una parte per ripiantarlo l'anno successivo, per avere nuovo grano, nuova farina, nuovo pane, nuova scorta per proseguire la vita. Poi vi è l'agricoltore collezionista, esclusivista, possessivo, nasconditore. Tutto per se, nel proprio deposito segreto a marcire e putrefare … ovviamente i chicchi di grano seminati, cresciuti, raccolti da altri più abili di lui. - il sabato nel villaggio è giorno di festa -   

  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I fatti dimostrano che le prime due dosi del farmaco (quello comunemente chiamato vaccino) anti covid funzionano. Il richiamo (terza dose) è utile purché effettuata con dosaggio ridotto e dopo i sei / otto mesi dalla seconda. Sorge spontanea una domanda – la quarta dose, porta beneficio (… economico …) a chi … scusate, all'ora tarda di questa sera ben pochi saranno disposti a rispondere. Buona sera, a pensare male si indovina senza fare peccato.-   

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora