dal cuppolone:sono solo antichi pregiudizi....da superare!!

Tutto inizia il 30 aprile 2018, quando una ragazza rom si presenta ai carabinieri per denunciare la famiglia, “aiutatemi”. Accolta dai militari la giovane, allora 14enne, dice di essere nata in Italia ma di avere origini rom. E racconta che la famiglia la costringe a rubare, che i parenti la picchiano a mani ***, a volte con un bastone, quando il “bottino” sgraffignato è inferiore alle aspettative.

“Io non voglio più rubare. Non voglio più fare questa vita”, confessa la ragazza. All’epoca residente in un campo di Orbassano (Torino), oggi vive in una comunità protetta e ha iniziato a frequentare la scuola. I parenti, il padre, gli zii paterni e il nonno, invece, sono a processo in Tribunale a Torino (la madre è scappata anni fa). La conclusione del processo è attesa per questo febbraio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Ma ci pensa, sig Frizz, quanto le costa mantenere questa ragazza?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Ma ci pensa, sig Frizz, quanto le costa mantenere questa ragazza?

ma tu sei di buon animo...ospitela!! e non per i 35euro al di'....come fanno altri "benefattori"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963