checchè ne dica qualcuno,la disoccupazione cresce

Dopo la crescita del mese scorso a dicembre 2017 la stima degli occupati diminuisce dello 0,3% (-66 mila), tornando al livello di ottobre. Il tasso di occupazione scende al 58,0%(-0,2 punti percentuali). Lo rileva l’Istat.

Il calo dell’occupazione nell’ultimo mese rilevato nei dati provvisori Istat interessa entrambe le componenti di genere e tutte le classi di età ad eccezione degli ultracinquantenni. Risultano in diminuzione i dipendenti, sia permanenti sia a tempo determinato, mentre rimangono stabili gli indipendenti. Nel trimestre ottobre-dicembre, rileva l’Istat, si registra un lieve incremento degli occupati rispetto al trimestre precedente (+0,1%, +16 mila); la crescita interessa prevalentemente le donne e si concentra soprattutto tra gli over 50 e, in misura più lieve, anche tra i giovani di 15-24 anni, a fronte di un calo nelle classi 25-49 anni. L’aumento è stimato esclusivamente per i dipendenti a termine, mentre calano i permanenti e gli indipendenti. Su base annua si conferma l’aumento degli occupati (+0,8%, +173 mila) che riguarda donne e uomini. La crescita si concentra tra i lavoratori a termine (+303 mila) mentre calano gli indipendenti (-105 mila) e in misura minore i permanenti (-25 mila).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

é la solita solfa delle assunzioni a tempo determinato ke avvengono in periodi relativi a festività o stagionali... poi di nuovo a spasso quindi si esulterà x altre assunzioni, sempre a tempo determinato x successivo periodo festivo o stagionale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, director12 ha scritto:

Dopo la crescita del mese scorso a dicembre 2017 la stima degli occupati diminuisce dello 0,3% (-66 mila), tornando al livello di ottobre. Il tasso di occupazione scende al 58,0%(-0,2 punti percentuali). Lo rileva l’Istat.

Il calo dell’occupazione nell’ultimo mese rilevato nei dati provvisori Istat interessa entrambe le componenti di genere e tutte le classi di età ad eccezione degli ultracinquantenni. Risultano in diminuzione i dipendenti, sia permanenti sia a tempo determinato, mentre rimangono stabili gli indipendenti. Nel trimestre ottobre-dicembre, rileva l’Istat, si registra un lieve incremento degli occupati rispetto al trimestre precedente (+0,1%, +16 mila); la crescita interessa prevalentemente le donne e si concentra soprattutto tra gli over 50 e, in misura più lieve, anche tra i giovani di 15-24 anni, a fronte di un calo nelle classi 25-49 anni. L’aumento è stimato esclusivamente per i dipendenti a termine, mentre calano i permanenti e gli indipendenti. Su base annua si conferma l’aumento degli occupati (+0,8%, +173 mila) che riguarda donne e uomini. La crescita si concentra tra i lavoratori a termine (+303 mila) mentre calano gli indipendenti (-105 mila) e in misura minore i permanenti (-25 mila).

Imola oggi ?? Ahahahaga3FD3445C-0225-4940-8BA8-B77046DF1F59.jpeg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, mark525252 ha scritto:

Imola oggi ?? Ahahahaga

io leggo ISTAT.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, director12 ha scritto:

io leggo ISTAT.....

Infatti l’ho sempre saputo che da perfetto analfabeta , non sai leggere :Istat, la disoccupazione scende al 10,8%: ai minimi dal 2012

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963