Lettera a Berlusconi

Secondo voi, cari forumisti, ci sono o non ci sono in questo paese almeno 10 milioni di cittadini seri e onesti? Ammettiamo che ci siano. Bene, allora io penso che la cassetta della posta del pregiudicato Silvio Berlusconi dovrebbe essere sommersa da almeno 10 milioni di lettere simili a questa. Questa l'ha scritta l'ottimo Tommaso Merlo, giornalista serio, onesto, coraggioso. 

https://infosannio.com/2022/01/16/lettera-a-berlusconi/

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Ma abbiamo dimenticato tutto: Ruby, festini, Mangano, Lavitola, Mora, Fede, Bertolaso, la cricca, lo spread, le olgettine, Tarantini, l'Aquila, la frode fiscale, la Minetti: ed uno così dice che è tornato per salvare l'Italia dal baratro M. Crozza"

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una simpatica provocazione del Fatto Quotidiano.

È auspicabile e giusto che al Quirinale sia eletta una donna. E allora meglio Veronica Lario che Berlusconi. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

purtroppo lo sdegno non basta a fermare le porcherie, specie quando sono supportate da tanti sca.ra.fa..i, essi vivono nelle sozzerie, loro poi sono anche pagati dal pregiudicato.....:D

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Secondo voi, cari forumisti, ci sono o non ci sono in questo paese almeno 10 milioni di cittadini seri e onesti? Ammettiamo che ci siano. Bene, allora io penso che la cassetta della posta del pregiudicato Silvio Berlusconi dovrebbe essere sommersa da almeno 10 milioni di lettere simili a questa. Questa l'ha scritta l'ottimo Tommaso Merlo, giornalista serio, onesto, coraggioso. 

https://infosannio.com/2022/01/16/lettera-a-berlusconi/

No , giuro , non ci posso credere !! Ancora sta “Cosa” che Berlusconi potrebbe diventare PDR ?? Talvolta mi chiedo , davvero , come sia possibile che nel nostro sfortunato Paese che qualcuno dice essere quello di Pulcinella ma si dimentica di dire che Pulcinella e’ la maschera proprio di, guarda un po’ il caso , …Napoli , possa ancora albergare una così infima cultura politica .  Guardate che non e’ difficile prevedere che sto fatto e’ impossibile che possa accadere . Basta fare due addizioni ed il gioco e’ fatto anche se la triplice alleanza (Fi + Lega + F.lli d’Italia ) convergesse ( ma non lo farà mai , nda) sul cavaliere . Nemmeno se a quel terzetto si unisse la gran parte di quelli del gruppo misto  e se a dare manforte al cavaliere ci fosse anche qualcuno del m5s preoccupato di perdere un anno di stipendio da parlamentare . Ed allora proprio perché questo e’ il paese della maschera di Napoli , che personaggi O’Cazzimme , dediti all’alcol , sciamani , professionisti di accadimenti di sventura , appaiono un po’ da tutte le parti . E se qualcuno ci sfugge , così come ci era sfuggito  Tommaso Merlo , ecco che ci pensa subito l’impareggiabile Cazzaro di Napoli , a ricordarcelo . Non solo , però !! Il Cazzaro va oltre senza nemmeno prendere in considerazione che se la sua proposta fosse vista da qualche responsabile di strutture ospedaliere , sarebbe ricoverato seduta stante . Il Cazzaro propone che 10.000.000 ( anzi , almeno dieci milioni …, nda) , si armino di carta e penna e scrivano direttamente al Cavaliere alla sua cassetta della posta (?) , per esprimergli il loro “ Non ti vogliamo “ intasandola ( la cassetta della posta del cavaliere , ahahahahahah ) . Roba che mi chiedo come sia possibile che una mente normale possa solo pensare di attuare figuriamoci metterla in pratica .  Quanto a Tommaso Merlo , cari forumisti , lasciate perdere . E’ solo di un livello un po’ più alto del Cazzaro di Napoli . Dice le stesse cose su Infosannio mentre il Cazzaro si deve accontentare del nostro forum di politica . Merlo e’ un “intenditore dell’ovvio”. Insomma un personaggio che tenta di destreggiarsi tra chi non capisce un caz.z.o e chi capisce meno di un caz.z.o. E’ contro tutto : Contro il governo , contro Draghi , contro quelli del M5s che sono nel governo , contro la vaccinazione a tappeto perché e’ merito di Figkiuolo , contro le libertà costituzionali . Insomma , uno con ambizioni di “ influenzer” pescando nel mare degli storioni così vasto e pescoso come e’ il Mare Social .  Deve solo stare attento a recepirne gli umori , sostenendoli ed ampliandoli ,  e ,  nell’Italia pulcinelliana , può aspirare a qualcosa di importante . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

“C'è una cosa che va detta, e va detta adesso. Senza acrimonia, ma con serena durezza: la sola ipotesi suona come una spaventosa offesa a una parte di italiani che non ho la presunzione di poter quantificare, ma sicuramente non è piccola. Si tratta di milioni di cittadine e cittadini per i quali Berlusconi, uomo di parte per eccellenza, non è stato nemico "della sinistra", ovvietà scontata. È stato nemico della convivenza repubblicana, della misura democratica, della Polis e delle sue regole. Lo è stato con tenacia e orgoglio (gli va riconosciuto), l'orgoglio di chi si considera al di sopra di ogni legge, di ogni equilibrio dei poteri. Padrone del Paese, certo non suo servitore come dovrebbe essere l'uomo del Colle. Quanto alla sua immagine internazionale, non c'è italiano abituato a viaggiare che non si sia sentito umiliato dalle battute sul bunga-bunga e dalle risatine di compatimento. Ometto, perché lo considero perfino meno grave, il cumulo delle vicende giudiziarie: non è affatto irrilevante, ma basta e avanza, per rendere irricevibile la candidatura di Berlusconi, la sua figura politica. Da elettore del centrosinistra pretendo che i miei rappresentanti, eletti con il mio voto, lo dicano forte e chiaro: non se ne parla neanche. È offensivo solamente proporlo. C'è un limite a tutto, perfino in questo Paese smemorato, cinico, opportunista.” Niente da aggiungere, vostro onore.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono perfettamente d’accordo con chi ha scritto le parole di cui sopra . E’ offensiva la sua candidatura . Ma pur essendo offensiva e’ possibile perché non c’è nessuna controindicazione da renderla inapplicabile . Quel che però la rende altrettanto offensiva e’ l’aspettativa che questa candidatura e’ vista nel variegato popolo di sx . Attenzione dico il popolo perché a livello parlamentare non c’è nessuno , ripeto nessuno , che , a sx , l’ha caldeggiata e nemmeno auspicata e , se posso permettermi , anche Salvini e la Meloni recitano , a dx , un copione dal quale non si possono sottrarre ma che al momento opportuno lasceranno cadere . E’ offensivo che qualcuno , a sx , lo ponga come uno spauracchio possibile per mascherare la sua incapacità di contrastarla . E’ offensivo che qualche giornaletto , per farsi un po’ di pubblicità e di vendere qualche copia in più , apra addirittura petizioni farlocche che non contano un caz.z.o  ma permettano a dei decerebrati come il Cazzaro di Napoli , di venire sul forum ad invitare a parteciparvi ed infine a caldeggiare ed inviare più di 10 milioni di lettere nella cassetta della posta del Cavaliere per farlo recedere , dalla sua, impossibile a verificarsi, elezione . E’ offensivo perché si parla a nuora perché suocera intenda . E mi riferisco ai 5 stelle che pur di intascare un anno di stipendio di parlamentare in più , voterebbero pure Belzebu’. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, barbablu16 ha scritto:

“C'è una cosa che va detta, e va detta adesso. Senza acrimonia, ma con serena durezza: la sola ipotesi suona come una spaventosa offesa a una parte di italiani che non ho la presunzione di poter quantificare, ma sicuramente non è piccola. Si tratta di milioni di cittadine e cittadini per i quali Berlusconi, uomo di parte per eccellenza, non è stato nemico "della sinistra", ovvietà scontata. È stato nemico della convivenza repubblicana, della misura democratica, della Polis e delle sue regole. Lo è stato con tenacia e orgoglio (gli va riconosciuto), l'orgoglio di chi si considera al di sopra di ogni legge, di ogni equilibrio dei poteri. Padrone del Paese, certo non suo servitore come dovrebbe essere l'uomo del Colle. Quanto alla sua immagine internazionale, non c'è italiano abituato a viaggiare che non si sia sentito umiliato dalle battute sul bunga-bunga e dalle risatine di compatimento. Ometto, perché lo considero perfino meno grave, il cumulo delle vicende giudiziarie: non è affatto irrilevante, ma basta e avanza, per rendere irricevibile la candidatura di Berlusconi, la sua figura politica. Da elettore del centrosinistra pretendo che i miei rappresentanti, eletti con il mio voto, lo dicano forte e chiaro: non se ne parla neanche. È offensivo solamente proporlo. C'è un limite a tutto, perfino in questo Paese smemorato, cinico, opportunista.” Niente da aggiungere, vostro onore.

Analisi corretta e condivisibile, Los. Ma io non ometterei "il cumulo delle vicende giudiziarie" che secondo me, al contrario, è il nocciolo del problema. Forse sarà stato un caso ma finora avrò visto in tv una dozzina di dibattiti sulla candidatura del pregiudicato e non ho MAI sentito nessuno, che non fosse Marco Travaglio, accennare neppure di sfuggita al fatto che Berlusconi non è solo troppo di parte, inadeguato e troppo poco affidabile o poco serio per il ruolo di capo dello Stato, ma è anche o soprattutto un noto delinquente con una condanna definitiva per frode fiscale, una decina di prescrizioni più indagini e processi tuttora in corso. Questo lo renderebbe, qualora venisse eletto, un unicum non solo nella storia d'Italia ma in quella delle democrazie repubblicane a livello mondiale. Letta ripete come un disco rotto che B. è divisivo e si ferma lì. E allora ha ragione Travaglio nel dire che se il segretario del Pd assistesse a una rapina in banca, chiamerebbe il 113 così: "Correte, sta scappando una banda di divisivi con il malloppo". Addirittura ieri sera su La7 Rosy Bindi non trovava argomento più forte contro la candidatura B. della riformaccia costituzionale proposta nel 2006 dal centrodestra e bocciata via referendum. Quella riformaccia renderebbe, secondo lei, poco credibile l'eventuale giuramento di B. sulla Costituzione al momento dell'investitura. Roba da matti! Uno come B. io non lo vorrei nemmeno come vicino di casa, ma non per le sue riformacce bensì perché dovrei fare attenzione al portafoglio. Fa davvero cascare le braccia questo Pd lettiano o scendilettiano che a una settimana dal voto sembra ridotto alla misera alternativa tra un ex democristiano che non vuole saperne di restare al Colle, un ex banchiere che non desidera altro che il Colle, e un ex craxiano collezionista di poltrone (Amato). Misera ovviamente per un partito di sinistra. La sensazione netta è che lo spauracchio B. alla fine sarà usato da Letta nipote., e forse anche da Letta zio, come pretesto per un'altra "pacificazione" (leggasi asservimento e appiattimento della politica intorno a un uomo forte) per promuovere l'ex banchiere da Chigi al Colle e piazzare un uomo di re Mario a Chigi fino al 2023. Che poi sarebbe la migliore garanzia per i poteri forti, inclusi B. e le sue aziende. Ma sarebbe un oltraggio alla democrazia rappresentativa (re Mario rappresenterebbe solo le élite che l'hanno eletto) e una sciagura per la povera gente chiamata a pagare, via inflazione, il prezzo maggiore della crisi. Enrico Letta chiese la patrimoniale ma fu messo a cuccia in due minuti da re Mario. Oggi sembra dire: "Come è buono lei. Lei deve stare sette anni sul Colle più alto e noi altri 7 anni a cuccia". 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Le vicende giudiziarie di Berlusconi secondo il mio modesto parere hanno fatto di lui un martire perchè è acclarato che è stato all'indice della magistratura, ma è la sua dimensione morale e il suo modo di essere a non farlo apparire  adatto a ricoprire un ruolo dove serietà e principi morali devono essere specchiati, sono essenziali per non fare ridere il mondo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ormai la politica è MORTA!!! non esiste più!! da anni!! i vari governi che in questi anni si sono succeduti non hanno fatto altro che : tassare e pensare alle banche , lo vediamo tutti i giorni, con piccoli aggiustamenti, che vanno solo e solamente nell'interesse finanziario delle banche e di pochi individui ... Tutta l'informazione è filtrata da personaggi che non fanno altro che stendere una coltre di nebbia sui reali problemi. Ci vuole un personaggio capace , dinamico, onesto, e di carisma , !! le opere buone restano, le balle televisive rovinano il popolo italiano. Il signore in oggetto in barba alla " par condicio" di fatto avrebbe tutta l'informazione dalla sua , oltre al suo personale impero televisivo va aggiunto anche il potere delle tv di stato . facciamo un 'pò i conti ! Dai proviamo a ragionare seriamente !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963