Leopoldino è andato In Onda (e nel pallone)

In crisi d'astinenza da prime serate tv (cui un tempo era abbonato) Leopoldino non si è fatto scappare una delle ultime puntate di In Onda su La7 prima del ritorno della Gruber e 8e1/2. Il buon Parenzo e l'impacciata Concita sono cagnolini docili per lui, mentre la rossa ed esperta gatta altoatesina l'ultima volta lo graffiò in modo doloroso. In ogni caso ho visto un Leopoldino più mansueto e più confuso del solito, anche se una cosa buona e giusta l'ha detta. Anzi due: bisognerebbe imporre il green pass anche per le funzioni religiose in chiesa; Vlahovic, attaccante della Fiorentina,  oggi è il più forte centravanti della serie A. Vero, anche se io vorrei rivedere Oshimen al netto di infortuni, Covid e Coppa d'Africa. Per la verità ha parlato anche di tennis, con riferimento al caso Djokovic, ma di certo ne capisce più di pallone. Infatti ha detto che Djokovic è andato in Australia per competere con Federer e Nadal per il Grande Slam. Purtroppo Roger è assente da un pezzo dai campi di gioco per l'ennesima operazione al ginocchio e potrà rientrare non prima dell'estate. Mi ha fatto comunque piacere che, accanto ai tre grandissimi, l'ex premier abbia citato un quarto tennista: Matteo Berrettini. Con disappunto, immagino, di un noto forumista innamorato di Leopoldino ma odiatore di Berrettini. Era meglio se parlava solo di tennis e di pallone perché per il resto della trasmissione il leader di Iv è andato a mio avviso proprio nel pallone. Incredibile a dirsi, ma ha fatto lo stesso paragone del cavolo sul quale si è incartato in questi giorni, in un'altra mia discussione, il forumista Sauro24ore. Ha detto che oggi (ieri per noi) abbiamo 1 milione e 674mila positivi in Italia (cioè i casi attivi) e 1500 pazienti in terapia intensiva. Mentre al picco della prima ondata, a inizio aprile 2020, avevamo circa 80mila positivi, cioè un 20simo rispetto a oggi, ma ben 4mila intubati. Dal che, facendo una proporzione, Leopoldino deduceva che senza i vaccini oggi avremmo 80mila pazienti in terapia intensiva. Molto timidamente il buon Parenzo faceva notare che oggi facciamo molti più tamponi di allora. In effetti ne stiamo facendo in media oltre 800mila al giorno contro i poco più di 30mila di inizio aprile 2020, cioè oltre 25 volte di più. Inoltre le varianti oggi in circolazione sono molto più contagiose del ceppo di Wuhan che circolava all'epoca. Dunque un confronto quantitativo tra le due situazioni, basato sui casi attivi, non ha alcun senso. Un altro confronto sballato Leopoldino lo ha escogitato a proposito della riapertura delle scuole. Ha detto che se sua figlia ha il diritto di andare in pizzeria o in ludoteca con il green pass, allora deve anche poter frequentare la scuola in presenza. Quindi sbaglia De Luca a non riaprire le scuole in Campania. Al posto dei docili Parenzo e Concita, io avrei obiettato che la scuola dell'obbligo non è una pizzeria dove un under12 oggi è libero di entrare, con il consenso dei genitori, anche senza vaccinazione e senza green pass. Lo fa a proprio rischio e pericolo, e un po' anche a rischio e pericolo degli altri. I quali altri a loro volta sono liberi di andare in pizzeria o di farsi consegnare, per maggior sicurezza, una pizza a domicilio. Ben diverso il caso della scuola. Se si riapre in presenza lunedì, allora gli studenti, vaccinati e non, saranno tutti obbligati alla frequenza ed esposti forzatamente a un rischio, come pure rischieranno gli insegnanti, sebbene vaccinati, specie i più anziani e fragili. Dunque la decisione di De Luca di ripartire in DAD, tesa anche a guadagnare tempo per vaccinare gli under12, è sacrosanta, e l'argomento di Renzi non regge. Ma Leopoldino propone di introdurre un presidio medico in tutte scuole. Addirittura propone di sottoporre gli alunni non ai tamponi (concordo: quelli rapidi sono troppo aleatori) ma a non meglio precisati "esami del sangue". Intende forse test sierologici a tappeto per gli anticorpi? E a cosa servirebbero? Boh! Naturalmente tutto questo avrebbe un costo rilevante. E allora cosa propone Leopoldino? Udite udite, propone anzi ripropone il MES. Roba da matti!  Chi non muore si rivede! Il MES, cui Giuseppe Conte era a ragion veduta contrarissimo, fu il pretesto utilizzato da Leopoldino per sfiduciarlo e sostituirlo con Draghi. Salvo poi rinchiuderlo nel cassetto all'arrivo del banchiere. "È Mario Draghi il nostro MES" sviolinava l'italovivo Davide Faraone. Forse intendeva dire: il nostro Messia. Ma ecco che il furbo Leopoldino tira di nuovo fuori il pugnale del Conticidio. Secondo me è un messaggio criptato a Draghi: sta attento che se per andare al Quirinale ci fai tornare al voto, ovvero fai morire Italia Viva, allora ti faccio fuori prima io. Però c'è una grossa differenza tra le due situazioni. Nella maggioranza che sosteneva Conte Leopoldino era decisivo, nell'accozzaglia Draghi non conta nulla. Conta, però, per l'elezione al Quirinale, e Draghi, che tiene molto più al Colle che Chigi, lo sa. Altro messaggio subliminale: Leopoldino ha detto che non si vede con Berlusconi da ben 7 anni, praticamente dal patto del Nazareno o poco dopo, quando i due litigarono sull'elezione di Mattarella (il pregiudicato voleva Amato). Non ci hanno creduto nemmeno i due cagnolini Parenzo e Concita. Conoscendo la falsità e la doppiezza del personaggio, da ieri sera non sto sereno, anzi ho qualche timore in più di vedere un delinquente al Quirinale (invece che a San Vittore). 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

19 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Incredibile a dirsi, ma ha fatto lo stesso paragone del cavolo sul quale si è incartato in questi giorni, in un'altra mia discussione, il forumista Sauro24ore

Incredibile a dirsi, ha fatto lo stesso paragone che CHIUNQUE può fare andando a leggere i dati di worldometers

https://www.worldometers.***/coronavirus/country/italy/

Capisco che il paragone è impietoso per il precedente governo retto dal pagliaccio impomatato, ma i dati sono quelli che sono. E i seri dubbi di Marco che propagandavi a metà agosto 2021 altro non erano che ghiotte esche per pescare i soliti storioni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono gli storioni che non capiscono che non si possono fare paragoni tra un governo con pochi vaccini e un governo con molti vaccini.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, fosforo311 ha scritto:

In crisi d'astinenza da prime serate tv (cui un tempo era abbonato) Leopoldino non si è fatto scappare una delle ultime puntate di In Onda su La7 prima del ritorno della Gruber e 8e1/2. Il buon Parenzo e l'impacciata Concita sono cagnolini docili per lui, mentre la rossa ed esperta gatta altoatesina l'ultima volta lo graffiò in modo doloroso. In ogni caso ho visto un Leopoldino più mansueto e più confuso del solito, anche se una cosa buona e giusta l'ha detta. Anzi due: bisognerebbe imporre il green pass anche per le funzioni religiose in chiesa; Vlahovic, attaccante della Fiorentina,  oggi è il più forte centravanti della serie A. Vero, anche se io vorrei rivedere Oshimen al netto di infortuni, Covid e Coppa d'Africa. Per la verità ha parlato anche di tennis, con riferimento al caso Djokovic, ma di certo ne capisce più di pallone. Infatti ha detto che Djokovic è andato in Australia per competere con Federer e Nadal per il Grande Slam. Purtroppo Roger è assente da un pezzo dai campi di gioco per l'ennesima operazione al ginocchio e potrà rientrare non prima dell'estate. Mi ha fatto comunque piacere che, accanto ai tre grandissimi, l'ex premier abbia citato un quarto tennista: Matteo Berrettini. Con disappunto, immagino, di un noto forumista innamorato di Leopoldino ma odiatore di Berrettini. Era meglio se parlava solo di tennis e di pallone perché per il resto della trasmissione il leader di Iv è andato a mio avviso proprio nel pallone. Incredibile a dirsi, ma ha fatto lo stesso paragone del cavolo sul quale si è incartato in questi giorni, in un'altra mia discussione, il forumista Sauro24ore. Ha detto che oggi (ieri per noi) abbiamo 1 milione e 674mila positivi in Italia (cioè i casi attivi) e 1500 pazienti in terapia intensiva. Mentre al picco della prima ondata, a inizio aprile 2020, avevamo circa 80mila positivi, cioè un 20simo rispetto a oggi, ma ben 4mila intubati. Dal che, facendo una proporzione, Leopoldino deduceva che senza i vaccini oggi avremmo 80mila pazienti in terapia intensiva. Molto timidamente il buon Parenzo faceva notare che oggi facciamo molti più tamponi di allora. In effetti ne stiamo facendo in media oltre 800mila al giorno contro i poco più di 30mila di inizio aprile 2020, cioè oltre 25 volte di più. Inoltre le varianti oggi in circolazione sono molto più contagiose del ceppo di Wuhan che circolava all'epoca. Dunque un confronto quantitativo tra le due situazioni, basato sui casi attivi, non ha alcun senso. Un altro confronto sballato Leopoldino lo ha escogitato a proposito della riapertura delle scuole. Ha detto che se sua figlia ha il diritto di andare in pizzeria o in ludoteca con il green pass, allora deve anche poter frequentare la scuola in presenza. Quindi sbaglia De Luca a non riaprire le scuole in Campania. Al posto dei docili Parenzo e Concita, io avrei obiettato che la scuola dell'obbligo non è una pizzeria dove un under12 oggi è libero di entrare, con il consenso dei genitori, anche senza vaccinazione e senza green pass. Lo fa a proprio rischio e pericolo, e un po' anche a rischio e pericolo degli altri. I quali altri a loro volta sono liberi di andare in pizzeria o di farsi consegnare, per maggior sicurezza, una pizza a domicilio. Ben diverso il caso della scuola. Se si riapre in presenza lunedì, allora gli studenti, vaccinati e non, saranno tutti obbligati alla frequenza ed esposti forzatamente a un rischio, come pure rischieranno gli insegnanti, sebbene vaccinati, specie i più anziani e fragili. Dunque la decisione di De Luca di ripartire in DAD, tesa anche a guadagnare tempo per vaccinare gli under12, è sacrosanta, e l'argomento di Renzi non regge. Ma Leopoldino propone di introdurre un presidio medico in tutte scuole. Addirittura propone di sottoporre gli alunni non ai tamponi (concordo: quelli rapidi sono troppo aleatori) ma a non meglio precisati "esami del sangue". Intende forse test sierologici a tappeto per gli anticorpi? E a cosa servirebbero? Boh! Naturalmente tutto questo avrebbe un costo rilevante. E allora cosa propone Leopoldino? Udite udite, propone anzi ripropone il MES. Roba da matti!  Chi non muore si rivede! Il MES, cui Giuseppe Conte era a ragion veduta contrarissimo, fu il pretesto utilizzato da Leopoldino per sfiduciarlo e sostituirlo con Draghi. Salvo poi rinchiuderlo nel cassetto all'arrivo del banchiere. "È Mario Draghi il nostro MES" sviolinava l'italovivo Davide Faraone. Forse intendeva dire: il nostro Messia. Ma ecco che il furbo Leopoldino tira di nuovo fuori il pugnale del Conticidio. Secondo me è un messaggio criptato a Draghi: sta attento che se per andare al Quirinale ci fai tornare al voto, ovvero fai morire Italia Viva, allora ti faccio fuori prima io. Però c'è una grossa differenza tra le due situazioni. Nella maggioranza che sosteneva Conte Leopoldino era decisivo, nell'accozzaglia Draghi non conta nulla. Conta, però, per l'elezione al Quirinale, e Draghi, che tiene molto più al Colle che Chigi, lo sa. Altro messaggio subliminale: Leopoldino ha detto che non si vede con Berlusconi da ben 7 anni, praticamente dal patto del Nazareno o poco dopo, quando i due litigarono sull'elezione di Mattarella (il pregiudicato voleva Amato). Non ci hanno creduto nemmeno i due cagnolini Parenzo e Concita. Conoscendo la falsità e la doppiezza del personaggio, da ieri sera non sto sereno, anzi ho qualche timore in più di vedere un delinquente al Quirinale (invece che a San Vittore). 

 

 

Ah ecco ecco . Quindi il Cazzaro di Napoli infrange un nuovo giuramento : Quello in cui , così più volte ha detto , in TV, si fosse imbattuto su Renzi, avrebbe cambiato immediatamente canale . Bene !! Sappiamo bene che la parola e la dignità del Cazzaro vale meno dei soldi del Monopoli , ma oggi si supera e dice che , per mancanza di alternative tv in prima serata , e’stato “ costretto”  a guardare la trasmisdione che lo vedeva protagonista . Ovviamente tra propaganda , decorazioni , bugie e panzane , il giudizio era quello che gli scommettitori non avrebbero bancato e quindi mi tocca di nuovo fare toc toc sul culone di Kg 130 del Cazzaro napoletano . Adotterò un nuovo sistema . In parte , dove possibile , lo percuoterò in diretta con questo post , in parte con altri post dedicati . 1) Il paragone di Djokovic con Nadal e Federer era da intendere considerando che i tre sono stati , e forse , lo sono ancora , i miglior tennisti degli ultimi 10/12 anni . Stop .  2) Ha citato Berrettini perché Renzi stima tutti coloro che difendono lo sport tinto di azzurro e quindi l’Italia . A differenza tua e del pregiudicato Travaglio che , a più riprese , avete detto che , invece ,fate il tifo per tuttocio e per chiunque non indossi una maglia azzurra dell’Italia . 3) Su De Luca , essendo una persona lineare e coerente ha detto che sbaglia nonostante che sia un suo “amico”.  Mi cambia idea per le posizioni che prende e se c’è da dire che sbaglia come sbaglia De Luca sulla DAD glielo dice chiaramente . La Campania e’ in zona Bianca e non e’ ne ammissibile ne’ tollerabile che la scuola rimanga chiusa dopo quasi 2 anni dove lo e’ stata . 4) “gli esami del sangue”, intesa come la intende il Cazzaro e’ una caga ta . Renzi ha detto che sarebbe opportuno un presidio medico in ogni scuola. Ciò avrebbe un costo ?? Certo che sì !! Come si paga ?? Attingendo dal MES che era , e’ e sarà un finanziamento senza condizioni dell’Europa . 5) Il Cazzaro di Napoli , invece di fare congetture miserabili , dimostri con i fatti  che negli ultimi 7 anni ci siano stati incontri bilaterali con Berlusconi . Se non lo farà vorrà dire che il Pulcinella partenopeo si e’ lanciato nella solita panzana atta alla pesca degli storioni . 6) Il Cazzaro di Napoli fa bene ad essere preoccupato . Il motivo e’ duplice . A) E’ molto più probabile che a scomparire prima e definitivamente dall’arco dei partiti sia il M5S che Renzi ed Italia Viva . B) E’ indubbio che il prossimo pdr dovrà essere di pieno gradimento di Renzi . E’ indubbiò che Renzi sarà il vero Top player a differenza del dono della divina provvidenza Giuseppi che non controlla manco Toninelli e la Taverna.                Ora vado a rispondere , con due post dedicati , in modo tematico ad altri 2 “argomenti “ del Panzanaro e Cazzaro Napoletano. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, fosforo311 ha scritto:

In crisi d'astinenza da prime serate tv (cui un tempo era abbonato) Leopoldino non si è fatto scappare una delle ultime puntate di In Onda su La7 prima del ritorno della Gruber e 8e1/2. Il buon Parenzo e l'impacciata Concita sono cagnolini docili per lui, mentre la rossa ed esperta gatta altoatesina l'ultima volta lo graffiò in modo doloroso…..

 

 

La rossa , esperta e graffiante gatta altoatesina , e’ questa ?? 

Otto e mezzo, la stoccata di Renzi alla Gruber: è una vedova di Conte! E lei va nel panico

194511102-03c2d55f-8152-48a2-90d2-9834b7e1febf.jpg
 
12 NOV 2021
 

Matteo Renzi nella fossa dei leoni. Sul tavolo di Otto e mezzo, il programma condotto da Lilli Gruber su La7, venerdì 12 novembre c'è l'inchiesta sulla Fondazione Open e il caso dei conti personali del leader di Italia Viva svelati dal Fatto quotidiano (Anche Marco Travaglio è ospite della trasmissione). "È un hackeraggio di Stato. Hanno preso il telefonino di centinaia di persone. Hanno preso illegalmente il mio conto corrente e lo hanno spiattellato in prima pagina. Ma la verità è che a Travaglio gli rode perché ho mandato a casa Conte. (...) È per questo che c’è questa campagna di odio contro di me", attacca Renzi.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

4 ore fa, fosforo311 ha scritto:

…..Incredibile a dirsi, ma ha fatto lo stesso paragone del cavolo sul quale si è incartato in questi giorni, in un'altra mia discussione, il forumista Sauro24ore. Ha detto che oggi (ieri per noi) abbiamo 1 milione e 674mila positivi in Italia (cioè i casi attivi) e 1500 pazienti in terapia intensiva. Mentre al picco della prima ondata, a inizio aprile 2020, avevamo circa 80mila positivi, cioè un 20simo rispetto a oggi, ma ben 4mila intubati. Dal che, facendo una proporzione, Leopoldino deduceva che senza i vaccini oggi avremmo 80mila pazienti in terapia intensiva. Molto timidamente il buon Parenzo faceva notare che oggi facciamo molti più tamponi di allora. In effetti ne stiamo facendo in media oltre 800mila al giorno contro i poco più di 30mila di inizio aprile 2020, cioè oltre 25 volte di più. Inoltre le varianti oggi in circolazione sono molto più contagiose del ceppo di Wuhan che circolava all'epoca. Dunque un confronto quantitativo tra le due situazioni, basato sui casi attivi, non ha alcun senso….

 

 

 

Quote

 

Purtroppissimo per il Cazzaro di Napoli , ha ragione Renzi . Basta dare una occhiata ai grafici proprio di Worldmeter su cui il Cazzaro di Napoli si abbevera …!! 

 

tn_it-flag.gif
 Italy 

Coronavirus Cases:

7,281,297 

Deaths:

138,881

Recovered:

5,323,523
 
ACTIVE CASES
1,818,893
Currently Infected Patients
1,817,336 (99.9%)
in Mild Condition
1,557 (0.1%)
Serious or Critical
Show Graph
Feb 15,…01M2M
Show Statistics
CLOSED CASES
5,462,404
Cases which had an outcome:
5,323,523 (97%)
Recovered / Discharged
138,881 (3%)
Deaths
Show Graph
Feb 15, 20…0%50%100%
Show Statistics

Total Coronavirus Cases in Italy

Total Coronavirus CasesTotal Cases(Linear Scale)Feb 15, 2020Apr 05, 2020May 25, 2020Jul 14, 2020Sep 02, 2020Oct 22, 2020Dec 11, 2020Jan 30, 2021Mar 21, 2021May 10, 2021Jun 29, 2021Aug 18, 2021Oct 07, 2021Nov 26, 202102.5M5M7.5MCases

Daily New Cases in Italy

Novel Coronavirus Daily CasesDaily New CasesCases per DayData as of 0:00 GMT+0Feb 15, 2020Apr 01, 2020May 17, 2020Jul 02, 2020Aug 17, 2020Oct 02, 2020Nov 17, 2020Jan 02, 2021Feb 17, 2021Apr 04, 2021May 20, 2021Jul 05, 2021Aug 20, 2021Oct 05, 2021Nov 20, 2021Jan 05, 20220100k200k300kDaily Cases3-day moving average7-day moving average
See also: Daily Deaths Graph

Active Cases in Italy

Total Coronavirus Currently InfectedActive Cases(Number of Infected ***)Feb 15, 2020Apr 02, 2020May 19, 2020Jul 05, 2020Aug 21, 2020Oct 07, 2020Nov 23, 2020Jan 09, 2021Feb 25, 2021Apr 13, 2021May 30, 2021Jul 16, 2021Sep 01, 2021Oct 18, 2021Dec 04, 20210500k1,000k1,500k2,000kCurrently Infected

Total Coronavirus Deaths in Italy

Total Coronavirus DeathsTotal Deaths(Linear Scale)Feb 15, 2020Apr 05, 2020May 25, 2020Jul 14, 2020Sep 02, 2020Oct 22, 2020Dec 11, 2020Jan 30, 2021Mar 21, 2021May 10, 2021Jun 29, 2021Aug 18, 2021Oct 07, 2021Nov 26, 2021050k100k150kDeaths

Daily New Deaths in Italy

Novel Coronavirus Daily DeathsDaily DeathsDeaths per DayData as of 0:00 GMT+8Feb 15, 2020Apr 01, 2020May 17, 2020Jul 02, 2020Aug 17, 2020Oct 02, 2020Nov 17, 2020Jan 02, 2021Feb 17, 2021Apr 04, 2021May 20, 2021Jul 05, 2021Aug 20, 2021Oct 05, 2021Nov 20, 2021Jan 05, 2022050010001500Daily Deaths3-day moving average7-day moving average
See also: Daily Cases Graph

Newly Infected vs. Newly Recovered in Italy

New Daily Coronavirus Cases+CuredNew Cases vs. New Recoveries(Number of newly infected vs. number of recovered anddischarged patients each day)Feb 15, 2020Apr 01, 2020May 17, 2020Jul 02, 2020Aug 17, 2020Oct 02, 2020Nov 17, 2020Jan 02, 2021Feb 17, 2021Apr 04, 2021May 20, 2021Jul 05, 2021Aug 20, 2021Oct 05, 2021Nov 20, 2021Jan 05, 20220100k200k300kNew RecoveriesNew Cases
 
Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963