E se tornassimo al baratto?

E se abolissimo la moneta (non solo l'euro: intendo dire il DENARO) e tornassimo al BARATTO? Lo stanno sperimentando gli abitanti di Xian, popolosa e ricca metropoli cinese di 13 milioni di abitanti, in lockdown duro da prima di Natale per spegnere un focolaio di un migliaio di casi sintomatici. Non si può uscire nemmeno per fare la spesa, le autorità provvedono alla distribuzione porta a porta dei viveri. È la strategia "Covid zero" adottata dalla Cina dopo i morti di Wuhan, che si è rivelata fino a oggi vincente, sia per la salute pubblica che per l'economia nazionale. Ovviamente ci sono degli inconvenienti e bisogna fare dei sacrifici, ben compensati peraltro, perché in quel paese comunista il valore più grande oggi è la vita umana, anche quella di una singola persona. Pensate: 2 soli decessi da Covid in tutto il 2021 su 1,4 miliardi di abitanti!  In effetti, a Xian ci sono inevitabili disfunzioni e ritardi nella consegna del cibo a domicilio, e la stampa occidentale stigmatizza ed esagera la cosa. Come se saltare una cena o due fosse peggio che finire intubati o tumulati con la pancia piena. D'altra parte, pensate che accadrebbe se, per esempio, la Regione Lombardia dei vari Fontana, Gallera, Moratti e Bertolaso, dovesse provvedere all'alimentazione quotidiana di 10 milioni di cittadini bloccati in casa. Sarebbe il caos:  penso che qualcuno rischierebbe sul serio di morire di fame senza la solidarietà dei vicini.  Ebbene, a Xian i cittadini si sono reinventati un'antica forma di scambio. Ho finito l'olio ma ho una dozzina di uova fresche, chi vuole fare cambio? Oppure: scambio la mia console playstation per un sacco di riso. Con applicazioni tipo Whatsapp basta creare una chat tra condomini e il gioco è fatto. Quindi tornare al baratto non significa necessariamente tornare alla preistoria. Del resto, ci sono già migliaia di siti web di baratto o di swapping, con milioni di utenti che si scambiano di tutto e di più. Il denaro allontana le persone, specie quello elettronico, il baratto le avvicina, specie quando la merce di scambio è consegnata di persona. Mangiare il cibo del frigorifero o dell'orto del mio vicino, il quale indossa un mio giubbotto usato, è anche un modo per sentirsi uniti e coesi. Se l'umanità andasse incontro a disastri epocali, tipo pandemie più severe di questa o catastrofi climatiche, il denaro ci ridurrebbe all'homo homini lupus, il baratto potrebbe essere un modo per tenere vivo il legame sociale. Ovviamente sarebbe molto problematico, in tempi normali,  basare un sistema economico complesso e produttivo sul baratto. Sarebbe possibile solo se ci ristrutturassimo in piccole comunità che vivono di autoproduzione e autoconsumo. Come accadeva, per esempio, ancora negli anni '50 e '60 in molte regioni dell'Africa, dove nessuno moriva di fame e nessuno era costretto a emigrare. Si viveva di poco ma si viveva felici e contenti. In realtà, al contrario di quanto si pensa, non ci sono prove di sistemi economici e sociali dell'antichità basati sul baratto. Prima dell'invenzione del denaro esso era limitato, sembra, solo agli scambi fra estranei, es. tra membri di clan o tribù diverse, o addirittura nemiche. All'interno della comunità vigeva un ben diverso sistema: la cosiddetta economia del dono. Spontaneamente, in base a una legge non scritta o tradizione, si donava, e il ricevente si sentiva tenuto a ricambiare. La regola quantitativa  generale, anch'essa non scritta, era:

a ciascuno secondo i suoi bisogni, da ciascuno secondo le sue possibilità.

Che è esattamente il principio del comunismo. "Comunismo" è una parola strettamente legata a "comunità" la quale deriva dal latino cum munus  che significa  "con il dono". I più antichi sistemi sociali ed economici della civiltà erano sistemi comunisti. L'invenzione del denaro ha stravolto il concetto stesso di comunità. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

39 messaggi in questa discussione

ANCHE MUOVERSI CON LE LIANE DA UN PUNTO AD UN ALTRO NON SAREBBE MALE , COSI' SI EVITANO LE PALESTRE E SI ABOLIREBBE IN TOTO IL CONCETTO DI OBESITA' E TUTTI I PROBLEMI DI SALUTE CHE GENERANO I CHILI DI TROPPO . ANCHE COMUNICARE CON I SEGNALI DI FUMO NON SAREBBE MALE . ANCHE VIVERE NELLE CAVERNE AVREBBE I SUOI VANTAGGI , UN GIACIGLIO , UN CUMULO DI LEGNA PER RISCALDARSI E CUCINARE , ANDARE A PRENDERE L'ACQUA DA UNA CASCATA SAREBBE INTERESSANTE ! INSOMMA TIPO L'UOMO DI NEANDERTHAL , E' UN OTTIMO PUNTO DI RIFERIMENTO !!! TUTTO CIO' DA QUESTE PARTI SI DICE " TORNARE INDIETRO COME FA I CORDAIO PER SROTOLARE LE CORDE " !! QUESTE RIFLESSIONI LI DEFINISCO DANNI COLLATERALI DEL COVID !!!

5 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mmmmmm.....sig fosforo io credo già il 50% di quello che leggo sui nostri giornali, si figuri cosa posso credere delle notizie che arrivano dalla Cina. Se poi lei dice che i cinesi in isolamento si scambiano tra loro derrate alimentari ci credo ancora meno.

La cosa è certamente possibile ma non in maniera generalizzata.

Per quanto riguarda l'antica collaborazione comunitaria (più che comunista) vorrei fare presente che non è affatto da escludere che anche con il baratto, il più abile e scaltro (o disonesto) fre.gava il più ingenuo e sprovveduto.

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, mariellasikelia ha scritto:

ANCHE MUOVERSI CON LE LIANE DA UN PUNTO AD UN ALTRO NON SAREBBE MALE , COSI' SI EVITANO LE PALESTRE E SI ABOLIREBBE IN TOTO IL CONCETTO DI OBESITA' E TUTTI I PROBLEMI DI SALUTE CHE GENERANO I CHILI DI TROPPO . ANCHE COMUNICARE CON I SEGNALI DI FUMO NON SAREBBE MALE . ANCHE VIVERE NELLE CAVERNE AVREBBE I SUOI VANTAGGI , UN GIACIGLIO , UN CUMULO DI LEGNA PER RISCALDARSI E CUCINARE , ANDARE A PRENDERE L'ACQUA DA UNA CASCATA SAREBBE INTERESSANTE ! INSOMMA TIPO L'UOMO DI NEANDERTHAL , E' UN OTTIMO PUNTO DI RIFERIMENTO !!! TUTTO CIO' DA QUESTE PARTI SI DICE " TORNARE INDIETRO COME FA I CORDAIO PER SROTOLARE LE CORDE " !! QUESTE RIFLESSIONI LI DEFINISCO DANNI COLLATERALI DEL COVID !!!

Posso permettermi?? Allora complimenti con tutto il cuore . Dopodiché invito i forumisti a leggere attentamente , e più volte , il post del Cazzaro di Napoli . Poi , chiudete gli occhi ed immaginatevi in una società ed in una comunità così come la descrive sto rimbecillito partenopeo . Poi scegliete . Tanti auguri per chi va . Ne avete bisogno .  Saluti 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo311 ha scritto:

E se abolissimo la moneta (non solo l'euro: intendo dire il DENARO) e tornassimo al BARATTO? Lo stanno sperimentando gli abitanti di Xian, popolosa e ricca metropoli cinese di 13 milioni di abitanti, in lockdown duro da prima di Natale per spegnere un focolaio di un migliaio di casi sintomatici. Non si può uscire nemmeno per fare la spesa, le autorità provvedono alla distribuzione porta a porta dei viveri. È la strategia "Covid zero" adottata dalla Cina dopo i morti di Wuhan, che si è rivelata fino a oggi vincente, sia per la salute pubblica che per l'economia nazionale. Ovviamente ci sono degli inconvenienti e bisogna fare dei sacrifici, ben compensati peraltro, perché in quel paese comunista il valore più grande oggi è la vita umana, anche quella di una singola persona. Pensate: 2 soli decessi da Covid in tutto il 2021 su 1,4 miliardi di abitanti!  In effetti, a Xian ci sono inevitabili disfunzioni e ritardi nella consegna del cibo a domicilio, e la stampa occidentale stigmatizza ed esagera la cosa. Come se saltare una cena o due fosse peggio che finire intubati o tumulati con la pancia piena. D'altra parte, pensate che accadrebbe se, per esempio, la Regione Lombardia dei vari Fontana, Gallera, Moratti e Bertolaso, dovesse provvedere all'alimentazione quotidiana di 10 milioni di cittadini bloccati in casa. Sarebbe il caos:  penso che qualcuno rischierebbe sul serio di morire di fame senza la solidarietà dei vicini.  Ebbene, a Xian i cittadini si sono reinventati un'antica forma di scambio. Ho finito l'olio ma ho una dozzina di uova fresche, chi vuole fare cambio? Oppure: scambio la mia console playstation per un sacco di riso. Con applicazioni tipo Whatsapp basta creare una chat tra condomini e il gioco è fatto. Quindi tornare al baratto non significa necessariamente tornare alla preistoria. Del resto, ci sono già migliaia di siti web di baratto o di swapping, con milioni di utenti che si scambiano di tutto e di più. Il denaro allontana le persone, specie quello elettronico, il baratto le avvicina, specie quando la merce di scambio è consegnata di persona. Mangiare il cibo del frigorifero o dell'orto del mio vicino, il quale indossa un mio giubbotto usato, è anche un modo per sentirsi uniti e coesi. Se l'umanità andasse incontro a disastri epocali, tipo pandemie più severe di questa o catastrofi climatiche, il denaro ci ridurrebbe all'homo homini lupus, il baratto potrebbe essere un modo per tenere vivo il legame sociale. Ovviamente sarebbe molto problematico, in tempi normali,  basare un sistema economico complesso e produttivo sul baratto. Sarebbe possibile solo se ci ristrutturassimo in piccole comunità che vivono di autoproduzione e autoconsumo. Come accadeva, per esempio, ancora negli anni '50 e '60 in molte regioni dell'Africa, dove nessuno moriva di fame e nessuno era costretto a emigrare. Si viveva di poco ma si viveva felici e contenti. In realtà, al contrario di quanto si pensa, non ci sono prove di sistemi economici e sociali dell'antichità basati sul baratto. Prima dell'invenzione del denaro esso era limitato, sembra, solo agli scambi fra estranei, es. tra membri di clan o tribù diverse, o addirittura nemiche. All'interno della comunità vigeva un ben diverso sistema: la cosiddetta economia del dono. Spontaneamente, in base a una legge non scritta o tradizione, si donava, e il ricevente si sentiva tenuto a ricambiare. La regola quantitativa  generale, anch'essa non scritta, era:

a ciascuno secondo i suoi bisogni, da ciascuno secondo le sue possibilità.

Che è esattamente il principio del comunismo. "Comunismo" è una parola strettamente legata a "comunità" la quale deriva dal latino cum munus  che significa  "con il dono". I più antichi sistemi sociali ed economici della civiltà erano sistemi comunisti. L'invenzione del denaro ha stravolto il concetto stesso di comunità. 

Io al tuo posto farei finta che qualcuno mi ha rubato la pаsswоrd...

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il sig fosforo ha scritto questo:

Quindi tornare al baratto non significa necessariamente tornare alla preistoria. 

Ci sono già delle app. in internet per scambiare oggetti barattandoli con altri, quindi fosforo non ha inventato nulla e nemmeno ha auspicato che il mondo intero torni al baratto, cosa che potrebbe anche succedere in caso di una terza guerra mondiale, Dio ce ne scampi.

La cosa, purtroppo scontata, non è stata compresa dalla stupida gallina pisana, che da stupida qual'e' ne approfitta per insultare il " cazzaro".

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Io al tuo posto farei finta che qualcuno mi ha rubato la pаsswоrd...

Pregasi motivare, possibilmente in modo serio, grazie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Il sig fosforo ha scritto questo:

Quindi tornare al baratto non significa necessariamente tornare alla preistoria. 

Ci sono già delle app. in internet per scambiare oggetti barattandoli con altri, quindi fosforo non ha inventato nulla e nemmeno ha auspicato che il mondo intero torni al baratto, cosa che potrebbe anche succedere in caso di una terza guerra mondiale, Dio ce ne scampi.

La cosa, purtroppo scontata, non è stata compresa dalla stupida gallina pisana, che da stupida qual'e' ne approfitta per insultare il " cazzaro".

Guarda tuttascema , il Cazzaro, dopo questo post non va offeso  . Va curato e molto probabilmente aiutato . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me dovrebbe essere curata lei, stupida gallina pisana, purtroppo qualora qualche psichiatra la prendesse in cura, potrebbe ottenere qualche piccolo miglioramento, ma non guarirla. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si sì . In prima battuta ho pensato al professionista che ha seguito tuo fratello . Poi sono stato informato che e’ lo stesso che ha seguito anche te e sono stato costretto a recedere . Ma va  a caga re ,va !! Ahahahahah 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ahi, ahi, stupida gallina pisana, c'è sempre quella venuzza pulsante che indica la sua irritazione.

Eppure c'è un modo per evitare le sue continue irritazioni; se mi posso permettere io le consiglierei di lasciare il posto ai figli intelligenti della sua genitrice e lei si ritira nei  luoghi che le piacevano tanto in gioventù, dove potrà incontrare qualche vecchio spasimante col quale giocare ancora a nascondino come un tempo.

Ops: ossequi ecc ecc.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

2 ore fa, mariellasikelia ha scritto:

ANCHE MUOVERSI CON LE LIANE DA UN PUNTO AD UN ALTRO NON SAREBBE MALE , COSI' SI EVITANO LE PALESTRE E SI ABOLIREBBE IN TOTO IL CONCETTO DI OBESITA' E TUTTI I PROBLEMI DI SALUTE CHE GENERANO I CHILI DI TROPPO . ANCHE COMUNICARE CON I SEGNALI DI FUMO NON SAREBBE MALE . ANCHE VIVERE NELLE CAVERNE AVREBBE I SUOI VANTAGGI , UN GIACIGLIO , UN CUMULO DI LEGNA PER RISCALDARSI E CUCINARE , ANDARE A PRENDERE L'ACQUA DA UNA CASCATA SAREBBE INTERESSANTE ! INSOMMA TIPO L'UOMO DI NEANDERTHAL , E' UN OTTIMO PUNTO DI RIFERIMENTO !!! TUTTO CIO' DA QUESTE PARTI SI DICE " TORNARE INDIETRO COME FA I CORDAIO PER SROTOLARE LE CORDE " !! QUESTE RIFLESSIONI LI DEFINISCO DANNI COLLATERALI DEL COVID !!!

Purtroppo ci siamo abituati - io per primo, sia chiaro - a "ragionare" in termini di vantaggi e svantaggi. Ma  nel mio post parlavo di altro, cioè di necessità e di solidarietà. Se tu fossi nata in Cina e abitassi a Xian, gentile Mariella, oggi cosa faresti: soffriresti la fame (o vedresti altri soffrirla) o ti arrangereresti con il baratto? In quello che accade laggiù, e che viene stigmatizzato dai nostri media, io non vedo solo il lato negativo. Siamo animali sociali, e socialità non è solo mettersi in fila davanti ai negozi per i saldi ma anche solidarizzare con gli altri nei momenti difficili. Purtroppo, come scrivevo, l'invenzione del denaro ci avrà facilitato la vita (non a tutti) ma ci ha profondamente SNATURATO. Non solo nella socialità, anche nella capacità di adattamento, che è un'altra caratteristica senza la quale penderemmo ancora dagli alberi, e vi penderemmo per la coda! Tendiamo a pensare che tutto o quasi sia risolvibile con un conto in banca e con la carta di credito. Chi non ce li ha si arrangi: noi non siamo tenuti ad arrangiarci. Noi siamo tenuti a goderci i vantaggi che ci danno il denaro e la modernità.  Ma a volte la natura ci ricorda la nostra intrinseca piccolezza e debolezza. Il 23 novembre 1980 tutta la Campania fu sconvolta da una terribile scossa di terremoto. Qui a Napoli, lontana dall'epicentro, crollò un grattacielo che il dio Denaro, il dio Vantaggio aveva indotto a costruire miscelando paglia e sabbia marina nel calcestruzzo. Furono ore drammatiche, tragiche, eppure ne conservo un bel ricordo. Perché mai come quel giorno vidi tanti animali sociali intorno a me. Vidi gente togliersi il maglione o il giaccone e regalarlo a chi era fuggito in strada, per passarvi la notte, in maniche di camicia.  È in queste grandi calamità naturali che emerge la debolezza, e nel contempo la forza, degli esseri umani. Nel mio post non ho affatto caldeggiato un ritorno al baratto, anzi verso la fine ho precisato che non è mai esistito un sistema economico, per quanto primitivo, basato sul baratto. Ma non è affatto detto che sia preferibile o possibile, sempre e comunque, lo scambio monetario. D'altra parte, grandi e floride civiltà, dai Sumeri agli Egizi e ai Maya, si svilupparono facendo tranquillamente a meno del denaro. In modo analogo, gentile Mariella, non è affatto detto, a mio avviso, che qualche uomo di Neanderthal non abbia condotto un'esistenza più serena, più felice e più appagante, di quella di uno dei ricconi della lista di Forbes.

Saluti

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

13 ore fa, fosforo311 ha scritto:

E se abolissimo la moneta (non solo l'euro: intendo dire il DENARO) e tornassimo al BARATTO?

Questa domanda merita una risposta da parte di chiarissimi specialisti.

Non sto parlando di Marco Travaglio, Marta Guindani, Tyler Pedigo, Fara Misuraca.

Qui dobbiamo lasciare la parola ad esperti di conclamata fama

http://www.aslna1.napoli.it/web/amministrazione-trasparente/dipartimento-di-salute-mentale

Cari forumisti seri, auspichiamo inoltre la restaurazione della civiltà egizia, che guidata dal faraone Tutanfosforo conseguirà mirabili risultati di decrescita economica grazie ad un programma politico che avrà come capisaldi:

1 - lavorare meno, lavorare tutti

2 - smettere immediatamente di fumare

3 - doccia consentita esclusivamente dalle 12 alle 16, con acqua calda fornita dai tubi del condominio esposti direttamente al sole

4 - el pueblo unido jamás será vencido

5 - hasta la victoria siempre

Modificato da ilsauro24ore
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il caposaldo N.3 e’ straordinario . Nutro una quasi certa sensazione che in una delle sue pubblicizzate assemblee condominiali, il Cazzaro , abbia preteso che questa sua proposta fosse messa ai voti . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Purtroppo ci siamo abituati - io per primo, sia chiaro - a "ragionare" in termini di vantaggi e svantaggi. Ma  nel mio post parlavo di altro, cioè di necessità e di solidarietà. Se tu fossi nata in Cina e abitassi a Xian, gentile Mariella, oggi cosa faresti: soffriresti la fame (o vedresti altri soffrirla) o ti arrangereresti con il baratto? In quello che accade laggiù, e che viene stigmatizzato dai nostri media, io non vedo solo il lato negativo. Siamo animali sociali, e socialità non è solo mettersi in fila davanti ai negozi per i saldi ma anche solidarizzare con gli altri nei momenti difficili. Purtroppo, come scrivevo, l'invenzione del denaro ci avrà facilitato la vita (non a tutti) ma ci ha profondamente SNATURATO. Non solo nella socialità, anche nella capacità di adattamento, che è un'altra caratteristica senza la quale penderemmo ancora dagli alberi, e vi penderemmo per la coda! Tendiamo a pensare che tutto o quasi sia risolvibile con un conto in banca e con la carta di credito. Chi non ce li ha si arrangi: noi non siamo tenuti ad arrangiarci. Noi siamo tenuti a goderci i vantaggi che ci danno il denaro e la modernità.  Ma a volte la natura ci ricorda la nostra intrinseca piccolezza e debolezza. Il 23 novembre 1980 tutta la Campania fu sconvolta da una terribile scossa di terremoto. Qui a Napoli, lontana dall'epicentro, crollò un grattacielo che il dio Denaro, il dio Vantaggio aveva indotto a costruire miscelando paglia e sabbia marina nel calcestruzzo. Furono ore drammatiche, tragiche, eppure ne conservo un bel ricordo. Perché mai come quel giorno vidi tanti animali sociali intorno a me. Vidi gente togliersi il maglione o il giaccone e regalarlo a chi era fuggito in strada, per passarvi la notte, in maniche di camicia.  È in queste grandi calamità naturali che emerge la debolezza, e nel contempo la forza, degli esseri umani. Nel mio post non ho affatto caldeggiato un ritorno al baratto, anzi verso la fine ho precisato che non è mai esistito un sistema economico, per quanto primitivo, basato sul baratto. Ma non è affatto detto che sia preferibile o possibile, sempre e comunque, lo scambio monetario. D'altra parte, grandi e floride civiltà, dai Sumeri agli Egizi e ai Maya, si svilupparono facendo tranquillamente a meno del denaro. In modo analogo, gentile Mariella, non è affatto detto, a mio avviso, che qualche uomo di Neanderthal non abbia condotto un'esistenza più serena, più felice e più appagante, di quella di uno dei ricconi della lista di Forbes.

Saluti

E TU CREDI VERAMENTE CHE A XIAN IL BARATTO SIA DIFFUSO COME VORREBBERO FARCI CREDERE ??? NON CREDO PROPRIO , PENSO INVECE CHE SIANO STATI GESTI COME QUELLI DA TE DESCRITTI DOPO IL TERREMOTO , CHI LI HA RIFERITI GLI E' PIACIUTO / CONVENUTO FARLI PASSARE COME UN SISTEMA DIFFUSO A LARGHISSIMO RAGGIO . ORMAI HO IMPARATO CHE QUELLO CHE CI RIFERISCONO E' DA PRENDERE SEMPRE , RIPETO SEMPRE CON IL BENEFICIO DELL'INVENTARIO ! HO VIAGGIATO TANTISSIMO ED HO AVUTO MODO CHE DI TUTTO IL MONDO CI RACCONTANO UN SACCO DI BALLE . TI DICO QUANTO ACCADUTO "" PROPRIO IN CINA "" E PERSONALMENTE , PECHINO , P.ZZA TIENANMEN ( AGOSTO 2001 , UNIVERSIADE BEIJING ) , ATTRAVESO LA PIAZZA DA UN SOTTOPASSAGGIO , IN CIMA ALLE SCALE C'ERA UNA SIGNORA CHE VENDEVA CARTOLINE , FORMATO FISARMONICA , 5 YUAN , LE COMPRO LE DO 10 YUAN , AVREBBE DOVUTO TORNARMI 5 YUAN , EBBENE SE NE E' LETTERALMENTE SCAPPATA FACENDO LE SCALE DEL SOTTOPASSAGGIO , QUANDO SONO TORNATA SUL PULLMANN ,OVVIAMENTO L'HO RACCONTATO AGLI AMICI STUPEFATTI E SORRIDENTI , E QUALCUNO EBBE A DIRE " TUTTO IL MONDO E' PAESE " . MAI POTEVO IMMAGINARE QUANTO SUDDETTO IN CINA , A PECHINO E NELLA VIGILATISSIMA P-ZZA TIENANMEN !!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

14 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Mmmmmm.....sig fosforo io credo già il 50% di quello che leggo sui nostri giornali, si figuri cosa posso credere delle notizie che arrivano dalla Cina. Se poi lei dice che i cinesi in isolamento si scambiano tra loro derrate alimentari ci credo ancora meno.

La cosa è certamente possibile ma non in maniera generalizzata.

Per quanto riguarda l'antica collaborazione comunitaria (più che comunista) vorrei fare presente che non è affatto da escludere che anche con il baratto, il più abile e scaltro (o disonesto) fre.gava il più ingenuo e sprovveduto.

Questa notizia dei cittadini di Xian che si arrangiano col baratto viene dai social media cinesi, cioè dai cittadini stessi, non dalle autorità. 

https://www.tag43.it/cina-cittadini-xian-lockdown-covid-baratto/

Sui dati pandemici cinesi è legittimo dubitare, ho qualche serio dubbio anch'io. In tutto il 2021 dichiarano 2 decessi. Ma anche se fossero 200 o 2.000, sarebbe un risultato straordinario su una popolazione pari a 24 volte quella dell'Italia (dove nel 2021 abbiamo registrato 63.243 decessi da Covid). Di certo il metodo cinese, o metodo brute force, o strategia ZERO COVID, è straordinariamente più efficace delle misure adottate in Occidente. E io mi tolgo il cappello davanti a un popolo che accetta enormi sacrifici per salvare vite umane. E me lo tolgo anche davanti al governo che li impone. Chi non condivide queste scelte dovrebbe almeno rispettarle. Forse dovrebbe anche ascoltare il parere di chi è uscito vivo da una terapia intensiva o dei familiari di chi non ce l'ha fatta.  

Sul baratto hai ragione, ma il comunitarismo/comunismo dell'economia del dono si basava sulla donazione libera e spontanea, non sul baratto.

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, ilsauro24ore ha scritto:

 

1 - lavorare meno, lavorare tutti

 

Quando i nostri sindacati in Italia predicavano il "lavorare meno, lavorare tutti", andò a finire che la massima si trasformo in: "lavorare meno per far lavorare tutti gli altri" (giapponesi, cinesi, coreani...).

Succede sempre quando "esperti" improvvisati dispensano consigli acquisiti durante gli incontri al bar.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Questa notizia dei cittadini di Xian che si arrangiano col baratto viene dai social media cinesi, cioè dai cittadini stessi, non dalle autorità. 

https://www.tag43.it/cina-cittadini-xian-lockdown-covid-baratto/

Sui dati pandemici cinesi è legittimo dubitare, ho qualche serio dubbio anch'io. In tutto il 2021 dichiarano 2 decessi. Ma anche se fossero 200 o 2.000, sarebbe un risultato straordinario su una popolazione pari a 24 volte quella dell'Italia (dove nel 2021 abbiamo registrato 63.243 decessi da Covid). Di certo il metodo cinese, o metodo brute force, o strategia ZERO COVID, è straordinariamente più efficace delle misure adottate in Occidente. E io mi tolgo il cappello davanti a un popolo che accetta enormi sacrifici per salvare vite umane. E me lo tolgo anche davanti al governo che li impone. Chi non condivide queste scelte dovrebbe almeno rispettarle. Forse dovrebbe anche ascoltare il parere di chi è uscito vivo da una terapia intensiva o dei familiari di chi non ce l'ha fatta.  

Sul baratto hai ragione, ma il comunitarismo/comunismo dell'economia del dono si basava sulla donazione libera e spontanea, non sul baratto.

FOSFORO , SONO STATA ANCHE A XIAN , DOVE C'E' IL BELLISSIMO ESERCITO DI TERRACOTTA , E PENSARE CHE IL BARATTO POSSA ESSERE UNA PRATICA DIFFUSA E GENERALIZZATA E' IMPOSSIBILE , HAI PRESENTE SALIRE E SCENDERE DA GRATTACIELI PER BARATTARE ?!?! DETTO DAI MEDIA LOCALI ? AVRANNO IMPARATO DAGLI OCCIDENTALI CHE ALLA BISOGNA FANNO DIVENTARE UNA TRAVE , UN PELO !!! NON CI CREDO NEANCHE UN PO' PERCHE' MATERIALMENTE E FISICAMENTE "" IMPOSSIBILE ""

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Pregasi motivare, possibilmente in modo serio, grazie.

La motivazione l'hai fornita tu stesso: basta leggere la prima riga del tuo lungo Post. Naturalmente non ho letto tutto il resto perché ho altro da fare di molto più interessante.

Semmai mi domando il perché uno con le tue conoscenze tecniche, che a me sembrano molto elevate, raggiunga un po' troppo spesso conclusioni sconclusionate (sto imitando dune-buggi).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bentornato vecchia pellaccia, sa che la invidio?

Vorrei essere come lei: capire tutto al volo leggendo solo la prima e riga trascurando tutto il resto.

Sarebbe così gentile da spiegarmi come si fa?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, ahaha.ha ha scritto:

Bentornato vecchia pellaccia, sa che la invidio?

Vorrei essere come lei: capire tutto al volo leggendo solo la prima e riga trascurando tutto il resto.

Sarebbe così gentile da spiegarmi come si fa?

Non ho letto a fondo tutti i commenti, ma mi pare che qualcuno abbia inteso che si parlasse di baratto limitato. Ma se uno legge la prima riga del post di fosforo che dice: "E se abolissimo la moneta (non solo l'euro: intendo dire il DENARO) e tornassimo al BARATTO?", se le parole hanno un senso, è smentita l'ipotesi di un baratto locale e limitato, ma si intende un qualcosa di generalizzato, non essendoci più la moneta. Prova a dire questa frase a qualcuno che ha studiato economia e poi vedi se non ti consiglia un ricovero urgente. E, come mi pare che abbia scritto Mariella (vado a memoria, mi potrei sbagliare), sarebbe il paradiso dei furbi (che già così non se la passano male).

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi perdoni, vecchia pellaccia, ma secondo lei con l'uso del denaro sono spariti i furbi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, lupogrigio1953 ha scritto:

 E, come mi pare che abbia scritto Mariella (vado a memoria, mi potrei sbagliare), sarebbe il paradiso dei furbi (che già così non se la passano male).

 

15 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Bentornato vecchia pellaccia, sa che la invidio?

Vorrei essere come lei: capire tutto al volo leggendo solo la prima e riga trascurando tutto il resto.

Sarebbe così gentile da spiegarmi come si fa?

Mi correggo: lo hai scritto proprio tu in un commento in cui ti avevo anche messo un like: "il più abile e scaltro (o disonesto) fre.gava il più ingenuo e sprovveduto".

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Mi perdoni, vecchia pellaccia, ma secondo lei con l'uso del denaro sono spariti i furbi?

"il più abile e scaltro (o disonesto) fre.gava il più ingenuo e sprovveduto".
Fonte: ahaha.ha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963