Il pres del consiglio del governo ombra , guida i PM alla caccia di Renzi sfregiando la Costituzione ..

E’ bastato che Renzi abbia presentato una memoria difensiva che dovrebbe anche servire a dare un orientamento ai PM di Firenze che,  finora, sull’inchiesta Open sono un po’ allo sbando. Non ne hanno indovinato una che una . Anche perché l’impressione è che siano guidati più dalla furia di Travaglio Calandrino Marco  (il quale, ottimo pagatore verso la famiglia Renzi ,  ma che di legge capisce pochino pochino) che dalle norme del diritto. Nella memoria difensiva , Renzi ,  spiega che lui non ha mai avuto una corrente nel Pd. Lui era il capo del PD  finché lo è stato, poi ha dichiarato esplicitamente che era contro le correnti e che casomai, se si fosse trovato in dissenso, sarebbe uscito dal partito e avrebbe fondato un suo partito, non una corrente. Cosa che , come è noto , ha fatto.     Quindi , se non si trova nessuna carta , nessun documento e nessuna testimonianza che dimostri che esisteva una corrente renziana che dimostri che Open era la cassaforte di Renzi , l’inchiesta , e quindi il processo , non si regge in piedi . Comunque la stessa birba Fiorentina , l’ha già detto :” sono pronto ad affrontare il processo ed a spiegare ai Magistrati  come funziona la politica e come e’ disciplinata dalla Costituzione perche’non la facciano  a pezzi” . Come fare a non fare a pezzi la Costituzione ?? Per esempio non violando la riservatezza della corrispondenza ,non  intercettare un parlamentare senza averne la necessaria e legale autorizzazione , non spulciando i conti correnti di cittadini peraltro nemmeno indagati e/o in odore di qualsivoglia reato . Comunque ,  tuttocio’, ha mandato su tutte le furie il pluripregiudicato nonché diffamatore seriale ( 12 condanne passate il giudicato , nda) Travaglio Calandrino Marco soprattutto perché la Giunta per le autorizzazioni del Senato ha dato ragione a Renzi e , perfino i 5 stelle , che sono i suoi elettori e lettori , si sono  astenuti sul provvedimento a cui , perfino a loro ed e’ tutto dire , votare contro significava esporsi al pubblico ludibrio e ridicolo . Ma per il pregiudicato plurimo , ciò , ha fatto venire il sangue alla testa . ed e’ passato al contrattacco prendendo pure di sorpresa il Cazzaro napoletano , silente fino ad allora , ma apparso subito rinfrancato appena Calandrino ha fatto la lavata di capo a Giuseppi al punto che si e’ precipitato sul forum per fare copiaincolla di quel che aveva letto sul Falso . Quindi Traraglio ha violentemente richiamato all’ordine sia i PM sia il suo partito . Siccome il suo partito si era astenuto in Commissione , ha preteso da Giuseppi Conte ed ai parlamentari del suo partito ( i 5 stelle ) una decisa retromarcia e quindi di votare contro ( e quindi contro quella Costituzione che amava tanto e che fece innamorare pure il Cazzaro di Napoli ) quando il provvedimento approderà in aula . Conte Giuseppi , a nome di tutti i parlamentari del M5S , ha assicurato che obbedirà …!! 

 
  •  
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963