Usiamo l'arma dell'indifferenza contro il catcalling?

Le donne ce la stanno mettendo tutta per diventare icone intoccabili. La loro logica è una sola: non chiamarmi, non contattarmi, non guardarmi, non parlarmi, non pensarmi, fai finta che io non esista. E così non bastava la legge contro il body-sharming. L’ultima trovata è quella di punire il catcalling, ovvero gli apprezzamenti che gli uomini dedicano alle donne nei luoghi pubblici. Un’abitudine che un tempo era di moda e che adesso è diventato fastidioso come una zanzara d’estate. Tutto ciò però contrasta con l’abitudine delle donne di uscire di casa solo dopo essersi truccate, pettinate, vestite in modo a volte provocante, con gonne corte e scollature mozzafiato, e non solo in estate, ma anche negli altri giorni dell’anno. Un modo di fare che le donne seguono proprio per essere ammirate dagli uomini, perché in fondo è sempre ciò che hanno desiderato. Adesso, però, improvvisamente il complimento diventa un reato, a meno che non arrivi dall’uomo bello, ricco e famoso e non da un muratore ucraino. Posso anche accettare che alle donne diano fastidio gli apprezzamenti in luogo pubblico. Ma ritengo giusto contrapporre a questa logica femminile la contro-logica maschile dell’indifferenza. Cioè, smettiamola di agevolare o aiutare le donne nei momenti di bisogno. Smettiamola per esempio di cederle il passo quando entriamo in un ufficio o in un negozio, smettiamola di aiutarle quando non riescono a mettere la valigia sul treno perché troppo pesante, smettiamola di tenere aperto il portone quando devono entrare con la spesa, smettiamola di trattarle come principesse e di offrir loro qualunque tipo di supporto positivo. Vedrete che il loro ego si sgonfierà come un pallone gonfiato e loro, per farci ridere, si inventeranno qualche altra legge che magari punisca pure il menefreghismo maschile. Perché queste donne vogliono tutto. Pure il marito ubriaco e la botte piena.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

Il 12/10/2021 in 17:32 , kagisorabada ha scritto:

Le donne ce la stanno mettendo tutta per diventare icone intoccabili. La loro logica è una sola: non chiamarmi, non contattarmi, non guardarmi, non parlarmi, non pensarmi, fai finta che io non esista. E così non bastava la legge contro il body-sharming. L’ultima trovata è quella di punire il catcalling, ovvero gli apprezzamenti che gli uomini dedicano alle donne nei luoghi pubblici. Un’abitudine che un tempo era di moda e che adesso è diventato fastidioso come una zanzara d’estate. Tutto ciò però contrasta con l’abitudine delle donne di uscire di casa solo dopo essersi truccate, pettinate, vestite in modo a volte provocante, con gonne corte e scollature mozzafiato, e non solo in estate, ma anche negli altri giorni dell’anno. Un modo di fare che le donne seguono proprio per essere ammirate dagli uomini, perché in fondo è sempre ciò che hanno desiderato. Adesso, però, improvvisamente il complimento diventa un reato, a meno che non arrivi dall’uomo bello, ricco e famoso e non da un muratore ucraino. Poss appvalley o anche accettare che alle donne diano fastidio gli apprezzamenti in luogo pubblico. Ma ritengo giusto contrapporre a questa logica femminile la contro-logica maschile dell’indifferenza. Cioè, smettiamola di agevolare o aiutare le donne nei momenti di bisogno . Smettiamola. tutuapp per esempio di cederle il passo quando entriamo in un ufficio o in un negozio, smettiamola di aiutarle quando non riescono a mettere la valigia sul treno perché troppo pesante, smettiamola di tenere aperto. tweakbox il portone quando devono entrare con la spesa, smettiamola di trattarle come principesse e di offrir loro qualunque tipo di supporto positivo. Vedrete che il loro ego si sgonfierà come un pallone gonfiato e loro, per farci ridere, si inventeranno qualche altra legge che magari punisca pure il menefreghismo maschile. Perché queste donne vogliono tutto. Pure il marito ubriaco e la botte piena.

issue got solved

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Look them in the eye and denounce their behavior with a strong, clear voice. Many *** prefer to name the behavior. For example, you can say, “Do not what they're doing], that's harassment.” 

 

UPSers

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

It forces them to think about what they've said or done." Use a firm voice. In an audible, unwavering tone, tell your harasser that his or her behavior is not okay. Try negative statements like, "No, leave me alone." "I don't appreciate it." "What you're saying is disrespectful." "Go away."

 

myccpay account

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963