Chi è il nazionale di pallavolo truffato per 15 anni, finalmente salvato

Questa storia mi ha colpito molto perchè frutto di una terribile cattiveria, non so se avete visto cosa è successo a Cazzaniga, un campione di pallavolo che ha giocato anche in Nazionale, vittima per 15 anni di una crudele truffa: una donna gli ha fatto credere di essere una supermodella brasiliana (Alessandra Ambrosio), sembra assurdo ma Cazzaniga, capitano della squadra di Gioia del Colle in Serie B credeva di essere il fidanzato della ragazza che non aveva mai incontrato e della quale aveva sentito solo la voce, oltre che ricevere foto false. 
Dopo averlo fatto innamorare perdutamente, sono iniziate ad arrivare richieste di soldi, di tanti soldi, con le più fantasiose giustificazione, motivazioni di salute che lo facevano preoccupare perchè Maya... gli diceva che era malata di cuore e doveva fare un intervento molto costoso ad esempio. 
Il giocatore è entrato in un vortice di bugie e mandava soldi rifiutandosi di pensare che tutto fosse falso e orchestrato da un gruppo di abili truffatori. Molti fra familiari, amici e compagni di squadra hanno cercato di fargli capire la situazione, ma nessuno riusciva ad aprirgli gli occhi, fino a quando è arrivato il suo angelo, Danilo Rinaldi, che lo ha salvato, Danilo è un compagno di squadra di Roberto e capito in che vortice di debiti era Cazzaniga, completamente annichilito da questi truffatori ai quali negli anni ha dato 700.000 euro, ha prima fatto un esposto in procura e poi, dato che non accadeva niente, ha contattato le Iene che hanno smascherato tutto.

Cazzaniga ha oggi 42 anni ed è molto provato da quello che gli è accaduto, ma grazie a Rinaldi e alle Iene, è uscito da un incubo durato 15 anni e sta ricominciando a vivere.

Credo che questi truffatori sappiano ben scegliere le loro vittime che non devono vergognarsi di quanto gli accade, sono persone di animo buono e compassionevole ingannate spesso da persone vicine delle quali si fidano, nel caso di Roberto il gancio con il gruppo di truffatori è stata una sua amica vera compagna di un carabiniere, Roberto credeva fosse amica e invece... 

Capisco bene che stato d'animo possa avere Roberto che oggi è circondato dall'affetto di amici e parenti perchè questo sono choc tremendi, è stata avviata anche una raccolta fondi per aiutarlo a ripianare i suoi debiti fatti per colpa di questa banda di delinquenti

Qui il video
https://www.iene.mediaset.it/video/pallavolista-cazzaniga-innamorato_1103486.shtml

cazzaniga.JPG



 

 

 

Modificato da mia-2017

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Ci sono persone che vendono numeri vincenti per il gioco del Lot to, altri che si definiscono pranoterapeuti, che impongono mani e sfilano portafogli; o ancora, rustici taumaturghi, streghe e druidi anche nelle sembianze, santoni autoreferenziati, tutti che intercedono presso qualunque Dio presente in un aggiornato catalogo delle religioni (pagane o monoteistiche) e, a quanto pare, ci sono anche quei fuoriclasse della truffa che vendono sentimenti senza bisogno di manifestarsi fisicamente per 15 anni.

Colletta? Solidarietà? Comprensione? Sono nuovi oneri di sistema?

Ingenuità, disperazione o semplicemente una testa vuota sono le caratteristiche che i truffatori sfruttano per tenere in piedi le loro attività ai danni del prossimo, ma immaginare che per 15 anni nessuno dei famigliari, parenti o amici della vittima di questo inverosimile raggiro, abbia sporto denuncia lo trovo assurdo.

 

DvMcEv

Modificato da londonercity
censura idiota

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963