IL CAIMANO...

Il Caimano, dopo aver sdoganato i fascisti di AN ora FdI, fatto leggi elettorali per far crescere la Lega Nord, ora, sarà l'età e la paura di rendere conto al Padre Eterno delle sue malefatte, sta cercando di andare verso il Centro. Penso che cerchi di guardare, non so se lui o i suoi, a una eventuale aggregazione ad un Csx allargato, per emarginare e distruggere le sue due creature. Che voglia imitare il Conte Ugolino?    

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

17 messaggi in questa discussione

Ieri sera, facendo zapping, capitavo in un programma, non ricordo il canale, dove si poneva all'onnipresente Sallusti la seguente non banale domanda:

Se Silvio Berlusconi, d'accordo con i suoi alleati Salvini e Meloni, oggi annunciasse ufficialmente: "Il candidato del centrodestra per la presidenza della Repubblica è Mario Draghi", come potrebbero le altre forze di maggioranza decidere di proporre e di votare un candidato diverso da Draghi? 

Non ricordo esattamente la risposta di Sallusti, ma è stata vaga ed elusiva.

Un inciso. Noi dobbiamo augurare lunga vita e salute a papa Francesco altrimenti, di questo passo, qualcuno finirà per proporre Draghi pure ai cardinali riuniti in conclave. Questo banchiere in pensione che a palazzo Chigi non sta facendo assolutamente niente di eccezionale, che temporeggia irresponsabilmente sulle misure anticovid e che ha lottizzato la Rai tra i partiti (eccetto un Movimento sgradito ai poteri forti) alla stregua  suoi peggiori predecessori, è la prova vivente dell'inclinazione patologica e servile degli italiani e dei media italiani verso il cosiddetto uomo forte (anche se questo qui non è stato capace nemmeno di sciogliere Forza Nuova) o uomo della provvidenza o uomo del balcone che dir si voglia. Invero l'ex banchiere non si affaccia al balcone, per ora, ma il presidente dei vescovi ha già detto che ce lo ha mandato la Provvidenza.

Chiuso l'inciso, la domanda di sopra purtroppo è un altro indizio su quello che potrebbe essere, a mio avviso, il sottile piano del Caimano per arrivarci sul serio al Quirinale. In sintesi, il piano che ho ragione di sospettare e di temere è questo: si allarmano i parlamentari ventilando con largo anticipo una candidatura Draghi che implicherebbe, laddove portasse all'elezione, come minimo una crisi di governo ma anche probabili elezioni anticipate. Il prossimo parlamento dimagrirà di ben 345 seggi, quindi almeno un parlamentare su due, per non dire due su tre, oggi rischia di andare a casa ed è quasi terrorizzato dalle elezioni anticipate. E così il voto segreto, magari anche un voto manovrato di una parte dei parlamentari del centrodestra che voterebbe contro l'indicazione ufficiale della coalizione, potrebbe impedire l'elezione di Draghi per un certo numero di votazioni.  Si profilerebbe uno stallo tipo 2013, titoli da tragedia greca sui giornaloni, magari salirebbe lo spread . A quel punto interverrebbe B. con un colpo di teatro nel suo stile:

In questo momento difficile mi sacrifico per il bene del Paese e anche per mantenere a palazzo Chigi un grande presidente del Consiglio, e accetto la candidatura che mi propongono la base di Forza Italia e gli alleati. Naturalmente ho 85 anni e vado per gli 86, quindi farei di tutto per ottemperare ai miei doveri di capo dello Stato, fino a quando la salute fisica me lo consentirà. 

Dal che tutti capirebbero che il furbo di Arcore si offre per scaldare la poltrona del Quirinale a Draghi fino al 2023 e molti lo voterebbero per scansare il pericolo delle elezioni anticipate. Anche traditori della sinistra o dei 5 stelle, che userebbero il voto segreto. Penso anche che in tutto questo il primo a essere d'accordo, sia pure senza darlo a vedere, sarebbe proprio Draghi. Che è una sfinge ma una sfinge terribilmente ambiziosa. Secondo Travaglio tramava fin dal 2020, in piena e tragica seconda ondata, per soffiare la poltrona a Conte. B. gli offrirebbe su un piatto d'argento la possibilità di portare a casa capra e cavoli: palazzo Chigi fino alla primavera inoltrata del 2023 (quando sarà nominato dal nuovo parlamento il nuovo governo) e poi il Quirinale per 7 anni. Niente male. Ma quale sarebbe il prezzo da pagare per lo sfizio di un ex puttaniere e l'ingordigia di poltrone di un ex banchiere? I prezzi sarebbero due: un pregiudicato, un ex piduista e un plurimputato al vertice delle istituzioni per quasi un anno e mezzo, a sporcare in modo irreversibile la dignità e la reputazione di questo paese; e il "vile affarista" (F. Cossiga) delle privatizzazioni selvagge, di Lehman Brothers e del Britannia, a fare i giochi dei poteri forti nazionali ed esteri fino al 2030. Il Cielo ce ne scampi e liberi!       

Modificato da fosforo311
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 19/11/2021 in 17:55 , fosforo311 ha scritto:

Ieri sera, facendo zapping, capitavo in un programma, non ricordo il canale, dove si poneva all'onnipresente Sallusti la seguente non banale domanda:

Se Silvio Berlusconi, d'accordo con i suoi alleati Salvini e Meloni, oggi annunciasse ufficialmente: "Il candidato del centrodestra per la presidenza della Repubblica è Mario Draghi", come potrebbero le altre forze di maggioranza decidere di proporre e di votare un candidato diverso da Draghi? 

Non ricordo esattamente la risposta di Sallusti, ma è stata vaga ed elusiva.

Un inciso. Noi dobbiamo augurare lunga vita e salute a papa Francesco altrimenti, di questo passo, qualcuno finirà per proporre Draghi pure ai cardinali riuniti in conclave. Questo banchiere in pensione che a palazzo Chigi non sta facendo assolutamente niente di eccezionale, che temporeggia irresponsabilmente sulle misure anticovid e che ha lottizzato la Rai tra i partiti (eccetto un Movimento sgradito ai poteri forti) alla stregua  suoi peggiori predecessori, è la prova vivente dell'inclinazione patologica e servile degli italiani e dei media italiani verso il cosiddetto uomo forte (anche se questo qui non è stato capace nemmeno di sciogliere Forza Nuova) o uomo della provvidenza o uomo del balcone che dir si voglia. Invero l'ex banchiere non si affaccia al balcone, per ora, ma il presidente dei vescovi ha già detto che ce lo ha mandato la Provvidenza.

Chiuso l'inciso, la domanda di sopra purtroppo è un altro indizio su quello che potrebbe essere, a mio avviso, il sottile piano del Caimano per arrivarci sul serio al Quirinale. In sintesi, il piano che ho ragione di sospettare e di temere è questo: si allarmano i parlamentari ventilando con largo anticipo una candidatura Draghi che implicherebbe, laddove portasse all'elezione, come minimo una crisi di governo ma anche probabili elezioni anticipate. Il prossimo parlamento dimagrirà di ben 345 seggi, quindi almeno un parlamentare su due, per non dire due su tre, oggi rischia di andare a casa ed è quasi terrorizzato dalle elezioni anticipate. E così il voto segreto, magari anche un voto manovrato di una parte dei parlamentari del centrodestra che voterebbe contro l'indicazione ufficiale della coalizione, potrebbe impedire l'elezione di Draghi per un certo numero di votazioni.  Si profilerebbe uno stallo tipo 2013, titoli da tragedia greca sui giornaloni, magari salirebbe lo spread . A quel punto interverrebbe B. con un colpo di teatro nel suo stile:

In questo momento difficile mi sacrifico per il bene del Paese e anche per mantenere a palazzo Chigi un grande presidente del Consiglio, e accetto la candidatura che mi propongono la base di Forza Italia e gli alleati. Naturalmente ho 85 anni e vado per gli 86, quindi farei di tutto per ottemperare ai miei doveri di capo dello Stato, fino a quando la salute fisica me lo consentirà. 

Dal che tutti capirebbero che il furbo di Arcore si offre per scaldare la poltrona del Quirinale a Draghi fino al 2023 e molti lo voterebbero per scansare il pericolo delle elezioni anticipate. Anche traditori della sinistra o dei 5 stelle, che userebbero il voto segreto. Penso anche che in tutto questo il primo a essere d'accordo, sia pure senza darlo a vedere, sarebbe proprio Draghi. Che è una sfinge ma una sfinge terribilmente ambiziosa. Secondo Travaglio tramava fin dal 2020, in piena e tragica seconda ondata, per soffiare la poltrona a Conte. B. gli offrirebbe su un piatto d'argento la possibilità di portare a casa capra e cavoli: palazzo Chigi fino alla primavera inoltrata del 2023 (quando sarà nominato dal nuovo parlamento il nuovo governo) e poi il Quirinale per 7 anni. Niente male. Ma quale sarebbe il prezzo da pagare per lo sfizio di un ex puttaniere e l'ingordigia di poltrone di un ex banchiere? I prezzi sarebbero due: un pregiudicato, un ex piduista e un plurimputato al vertice delle istituzioni per quasi un anno e mezzo, a sporcare in modo irreversibile la dignità e la reputazione di questo paese; e il "vile affarista" (F. Cossiga) delle privatizzazioni selvagge, di Lehman Brothers e del Britannia, a fare i giochi dei poteri forti nazionali ed esteri fino al 2030. Il Cielo ce ne scampi e liberi!       

Yes 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Urka......i porporati chiamano Leopoldino "la Provvidenza"?

Mi sa che mi devo aggiornare😂😂

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Urka......i porporati chiamano Leopoldino "la Provvidenza"?

Mi sa che mi devo aggiornare😂😂

L’unica cosa di cui abbisogni , e’ quella di stabilire quando prenderai il posto di tuo fratello più che disturbato , sul podio dei geni . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ed invece, stupida gallinella pisana, sono sempre qui a strapazzarle le uova.

In attesa di vedere la sua monolaurea, ossequi ad Alessandro e ad aria fresca.

PS. Come mai, oggi non ha ancora sfoderato, l'acuto pensiero di aria fresca?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

vedi panzone  e soci...denigra pure....offendi....ma sono pronto a scommettere che  in conto presso la SUA BANCA L'HAI APERTO!! SAI QUANTI KOMPAGNI LO HANNO FATTO??? LE PROPRE TASCE PRIMA DI TUTTO!! AMBECILLIIIII DI SX!!C

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Quale sua banca, sig Frizz?

non mi dire che non sei cliente dei doris....il panzone poi.....ha lasciato li la sua liquidazione..el'addebito in c/c dellapensione

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

parliamo di ciarlatano, putt.n..r. e altro, ma quelli che voteranno l'inquisito non sono certo da meno, sia che siano convinti che siano comprati, (questo molto più facile)....:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

È oltraggioso ed umiliante verso gli Italiani il solo pensare di candidare al Quirinale un pregiudicato con ancora 4 processi pendenti in corso. Già abbiamo una classe politica devastata e devastante ..almeno il P.d.R dovrebbe essere "sano"

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963