GLI ANTICASTA

3 messaggi in questa discussione

Be', con Bibbiano aveva fatto tutt'altra figura.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vale   anche  per  il capitano dei  miei  stivali che oggi dice  una  cosa  e domani  il contrario della  stessa...

https://www.huffingtonpost.it/entry/abbiamo-ricostruito-il-delirio-m5s-con-unintervista-spaziotemporale_it_61a0fa8ee4b07fe20118aceb?ncid=other_twitter_cooo9wqtham&utm_campaign=share_twitter&fbclid=IwAR3YLKVtfMCFYTIPDbMprB3RLAYhKbsdB6uHRdcl490UZtmu8yp6LnLPhJc

È un discreto macello orientarsi nelle scelte del Movimento 5 stelle, tra alleanze, nodi interni e strategie per il Quirinale. Dopo l’uscita odierna del vicepresidente Mario Turco, secondo il quale la regola del limite di due mandati non è affatto intoccabile, abbiamo fatto un giro di tavolo intertemporale con alcuni dei principali leader del Movimento per capire qual è la linea sulle principali questioni politiche.

Inizierei da Mario Draghi. Qual è il vostro giudizio sul governatore della Bce?
Mario Draghi è una Mary Poppins un po’ suonata che tira fuori dalla sua borsetta sempre le stesse ricette. (Beppe Grillo, 5/9/2014)

Quindi il vostro sostegno è in discussione?
Io mi aspettavo il banchiere di Dio, invece è un grillino. (Grillo, 9/2/2021)

Addirittura un grillino?
Può colmare un vuoto di leadership che sicuramente si creerà  dopo la decisione della Merkel di non candidarsi. (Luigi Di Maio, 3/7/2021)

Per l’appunto oggi ha firmato con Macron il trattato del Quirinale.
Macron lavora più per le lobby che per i cittadini. (Di Maio, 10/12/2018)

Cosa intende?
Gilet gialli, non mollate! Il Movimento 5 Stelle è pronto a darvi il sostegno di cui avete bisogno. (Di Maio, 7/1/2019)

Mi scusi ma dunque il trattato firmato oggi non vi convince?
La visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Parigi ha segnato una nuova stagione nei rapporti fra Italia e Francia. L’abbraccio tra Emmanuel Macron e Mattarella dopo la pandemia simboleggia l’abbraccio tra i nostri due popoli, pronti a ripartire insieme. (Di Maio, 14/7/2021)

Beh, una bella affermazione di europeismo.
Fuori dall’euro c’è la salvezza! Solo così le Piccole medie imprese italiane potranno tornare di nuovo competitive. (Grillo, 12/10/2014)

Fosse per voi sarebbe deciso?
Io sull’euro voglio una consultazione popolare, poi sarà il popolo italiano a decidere: questa è la democrazia. (Grillo, 22/2/2013)

Pensate a un referendum per l’Italexit?
L’uscita dall’Euro non è mai stata in discussione, non è in discussione. E non e’ un obiettivo che ci proponiamo. (Giuseppe Conte 5/6/2018)

E i cittadini che dovevate consultare? E i vostri parlamentari che chiedevano le urne?
I parlamentari del Movimento 5 Stelle non si devono occupare di strategie politiche. Se qualcuno ancora insiste nel chiedere alleanze politiche, allora non ha capito niente e si pone fuori. (Vito Crimi, 27/5/2013)

Sicuri che non proporrete alleanze a nessuno?
Un governo M5S-Lega? Lo escludo, dico mai con Salvini, non mi fido di queste persone. (Danilo Toninelli, 13/1/2017)

Ma se la Lega aprisse a questa possibilità?
Io non mi fido di nessuno e spero che gli italiani impediscano al centrodestra di Berlusconi di raggiungere un risultato notevole. Non è che Salvini togliendo la parola Nord dal partito può cancellare parole come “Vesuvio lavali col fuoco”. (Di Maio, 25/2/2018)

E se vi precludesse la salita al governo?
M5s e Lega non hanno un’alleanza, ma dopo 90 giorni che non si è riuscito a formare un governo di altro tipo alla fine si è elaborato insieme al presidente Mattarella, e io di questo gli do atto, un governo politico per il bene del Paese. (Roberto Fico, 4/7/2018)

Ah, ma quindi con la Lega sì. Con il centrosinistra invece?
Uscirei dal Movimento. (Gianroberto Casaleggio, 9/3/2013)

Non se ne parla proprio?
Bisogna prendere tutti i vertici del Pd, dal 2005 ad oggi e processarli. (Grillo, 29/4/2014)

Meglio con Salvini dunque?
Ci fidiamo ciecamente l’uno dell’altro, lavoriamo fianco a fianco, Ci sentiamo dieci volte al giorno, non ho motivo di dubitare di lui. (Di Maio, 24/11/2018)

Ma ha quel problema dei 49 milioni, voi siete sempre stati attenti al finanziamento pubblico ai partiti.
Immaginate un leader di un partito che da oggi in poi non può più disporre di un euro per poter svolgere attività politica. Non ha senso banalizzare il problema. Capisco lo scoramento di Salvini. Se non avessi fatto il premier mi sarei offerto per difendere la Lega, sarebbe stato stimolante e non lo dico per offendere i legali che se ne occupano. (Conte, 7/9/2018)

Quindi siete pronti a fare leggi con lui?
Il decreto sicurezza è stato definitivamente approvato alla Camera dei Deputati. Un altro pezzo del contratto di governo è stato realizzato. Abbiamo assunto precisi impegni di fronte agli italiani e continueremo a rispettarli. Proseguiamo così. (Conte, 28/11/20)

Ma questi impegni precisi sono stati smantellati.
I decreti sicurezza hanno messo per strada decine di migliaia di migranti dispersi per periferie e campagne. L’eliminazione della protezione umanitaria ha impedito a molti migranti di entrare nel sistema di accoglienza e ad altri di farli uscire in quanto non aventi più titolo, con il risultato che migliaia di migranti sono diventati invisibili. Insomma, Salvini da ministro dell’Interno sui rimpatri e sull’immigrazione ha fallito. È un dato di fatto. (Conte, 30/8/2021)

Ah, adesso dunque i 49 milioni sono un problema.
La Lega deve restituire fino all’ultimo centesimo il maltolto. (Alessandro Di Battista 10/9/2018)

È dopotutto una vostra posizione storica.
I rimborsi elettorali a nostro avviso sono frutto di una vera e propria truffa ai danni dei milioni di elettori. (Crimi, 7/3/2013)

Non prenderete mai un euro di soldi pubblici?
Sul 2X1000 ci sono 4 o 5 contrari, qualcuno ha dubbi. Ma il resto è  favorevole. (Conte, 25/11/2021)

Quindi, ricapitoliamo: niente più governo con Salvini?
Crea sfiducia, lavora contro l’interesse nazionale. (Conte, 1/8/2020)

Ritornate dal Pd?
Questa alleanza può già contare su una solida base di dialogo alimentata da M5s, Pd, Leu, che sta mostrando la saldezza del suo ancoraggio e l’ampiezza del suo respiro. (Conte, 18/1/2021)

Ah. E vi muoverete insieme in vista del Quirinale?
Il mio programma è questo, tutti insieme per cinque anni suderemo sangue e allora, invece di prendere i soldi dal basso cominciamo a prenderli dall’alto, iniziamo a prenderli dal Presidente della Repubblica, che costa 240 milioni di euro l’anno. (Grillo 23/1/2015)

Volete tagliare i fondi al Colle?
Dico che bisogna mettere in Stato di accusa il Presidente. Bisogna parlamentarizzare tutto anche per evitare reazioni della popolazione. (Di Maio, 27/5/2018)

Parole gravi contro Mattarella.
Sull’impeachment ho chiesto scusa, Mattarella punto di riferimento per ognuno di noi, un grande uomo di stato. (Di Maio, 23/7/2021)

Ha tuttavia avuto qualche perplessità sulla vostra collocazione internazionale, sui gilet gialli, per esempio, o sulla vostra fascinazione per la Cina.
Posso assicurare che la firma dell’accordo sulla via della Seta è una grandissima opportunità per tutti noi, in cui ho creduto dal mio primo viaggio in Cina: è una cornice nella quale crescere insieme, sono veramente contento che domani si posa procedere alla firma come primo paese del G7. (Di Maio, 22/3/2019)

Ma ridisegna la strategia di politica internazionale del paese.
Siamo saldamente legati ai nostri alleati, in particolare gli Stati Uniti e i Paesi europei nel fare rispettare i diritti umani e nel sollecitare tutti i Paesi che non li rispettano. È successo con la Russia, succede con la Cina. (Di Maio, 4/11/2021)

Chiudiamo con le vostre regole interne. Quella sui due mandati è in discussione.
Il Movimento 5 Stelle è una comunità di cittadini fondata su delle regole. Sono poche, chiare e semplici. Proprio per questo inamovibili. Una delle regole fondanti è quella dei due mandati elettivi a qualunque livello. Consigliere comunale, sindaco, consigliere regionale, parlamentare nazionale ed europeo. Questa regola non si cambia né esisteranno mai deroghe ad essa. (Grillo, 3/10/2017)

Ma qualche parlamentare mugugna.
Il tema della partecipazione civica per un tempo limitato credo sia uno dei principi fondanti del M5s e penso che sia condiviso dalla maggior parte degli eletti. (Davide Casaleggio, 22/10/2020)

E se qualcuno per calcolo vi mollasse nel segreto dell’urna del Quirinale?Affronteremo il capitolo dopo il nuovo organigramma e il capo dello Stato. Va trovato un equilibrio tra una posizione storica e un M5s che cambia. La decisione ultima sarà rimessa agli iscritti. (Mario Turco 26/11/2021)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963