costume & societa'

E’ successo ieri pomeriggio a Ostia. La giovane ha riferito di essere appena stata picchiata violentemente dal fratello per non aver indossato il burqa per uscire con le amiche: la 14enne ha mostrato i segni ed è stata portata immediatamente al pronto soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia, dove i medici hanno dato alla ragazza 15 giorni di prognosi, riscontrando graffi in faccia e altri segni di violenza.

 

Il burqa è solo la punta dell’iceberg: il fratello, 17enne da mesi picchiava la sorella minore perché si opponeva alla rigida educazione imposta dalla famiglia. La 14enne doveva invece essere ligia alle regole dell’Islam.

A dare man forte al fratello la madre dei due ragazzi, che maltrattata quotidianamente la figlia con continue vessazioni: tra botte, minacce e violenze psicologiche.

“Devi mettere il burqa e non puoi comportarti da occidentale”, poi le botte. Il fratello la graffia in faccia e la fa sbattere contro un mobile del soggiorno. Lei riesce a divincolarsi, a uscire dall’appartamento e a correre dai carabinieri. Da quel momento, dopo le cure al pronto soccorso, la 14enne viene portata in una struttura protetta. Dove la manterrete voi fino alla maggiore età.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

panzoni di sx...fate la solita fiaccolata?? come dite? mica è successo ad una bambina italiana...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963