Miguel Bosè: "i miei genitori erano dei mostri"

Miguel Bosè ha scritto la sua biografia e ha raccontato del rapporto molto difficile con i genitori soprattutto con il padre il famosissimo torero Miguel Dominguín.
Figlio d'arte Miguel nato dall'amore del torero con la nostra Lucia Bosè è stato cantante, attore, ballerino dopo aver vissuto un'infanzia e adolescenza complicata essendo molto diverso da come lo avrebbero voluto i suoi genitori:  "Il problema che aveva Miguelito era quello di sopravvivere tutti i giorni a quei due mostri che così tanta ombra generavano un'eclisse su di me".
Da ragazzino era riservato e molto appassionato di cultura: "Mio padre voleva che fossi un uomo come Dio comanda: un ’macho’, un cacciatore, un donnaiolo. Io ero di carattere più lombardo, più sensibile. Mia madre gli chiese quale fosse il problema del fatto che io leggessi molto. ’Che il bimbo sarà gay, Lucia! Di sicuro!". 
Con la madre il rapporto era migliore ma nel libro Miguel non parla sempre bene di lei.
Lucia Bosè è scomparsa a marzo dello scorso anno all'età di 89 anni e condivideva con il figlio la passione per lo spettacolo ma lei stessa disse di non essere stata una madre affettuosa: "Non sono una di quelle che dà bacetti, abbracci, ho amato i miei figli e continuo ad amarli immensamente, anche se da lontano".

Insomma padre macho che temeva fosse gay, madre anaffettiva... si li amo ma da lontano... forse non ha tutti torti, che ne pensate?

miguel bosè libro.JPG

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963