come sputare su 13miliardi

Fossero poco sensibili all’etichetta, potrebbero anche sorvolare. Ma i cinesi sono attentissimi al galateo. Soprattutto quello istituzionale. E’ quel che è successo ieri a Palazzo Ducale a Venezia, all’inaugurazione dell’Anno del Turismo 2018 Europa-Cina, rischia di finire negli annali degli incidenti diplomatici, come spiega il Gazzettino.

L’evento è stato organizzato dalla Commissione UE, ma neanche la Mogherini si è degnata di presenziare. In ballo vi erano accordi commerciali per circa 13 miliardi di euro.

Uno sgarbo che comincia con una prima defezione (il premier Paolo Gentiloni), che continua con una seconda defezione (l’Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri Federica Mogherini), poi con una terza (il ministro Dario Franceschini), fino all’affronto finale: l’improvviso forfait del presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani che solo pochi istanti prima dell’inizio della cerimonia ha comunicato di non poter partecipare. «Ammalato», è stato detto. Forse stava male per venire a Venezia, ma non così male per stare a Roma, nella sede di Forza Italia, a trovare un’intesa con gli alleati della Quarta Gamba.alla Ue avevano tanto da fare....come promulgare il carica batteria per cellulare universale!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora