ANCHE SU QUESTO NON CI NOTIZIERA

4 messaggi in questa discussione

Immaginate  il  post   se  solo   fossero  ALTRI

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per   chi varrà  la  legittima  difesa  ???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Un branco di 17enni (altro che baby gang: nei paesi seri sarebbero già tutti al fresco e avrebbero già assaggiato il manganello delle guardie carcerarie sulle natiche, o tra le natiche) si impadronisce di un bus, insulta l'unico passeggero che protesta (agli altri dico: vigliacchi, vergognatevi) scende alla stessa fermata per aggredirlo, 6 contro uno. Ma quello è un tranviere fuori servizio, si difende, lotta, ha in tasca un coltellino (visto che lo Stato non li protegge, i tranvieri sono costretti a proteggersi da soli), ferisce lievemente una bestia del branco e ora rischia un'accusa per lesioni e una sospensione dal lavoro. Roba da matti! Secondo me, e secondo ogni logica, uno contro 6 è sempre e comunque legittima difesa. Se quel tranviere avesse mandato al Creatore la metà del branco, gli avrei detto: hai fatto bene a fermarti lì: uno contro 3 potrebbe non essere più legittima difesa. Ma è chiaro che prima o poi il morto ci scapperà. Spero proprio che non ci scappi tra le vittime. Magari una bestia impunita in meno in Italia e una in più all'inferno servirà di lezione. Anche e soprattutto per i nostri politicanti.

Emergenza incendi, 150.000 ettari in fumo nel 2017, e dal governo: NIENTE. E dal parlamento (abusivo): NIENTE. 

Emergenza delinquenza minorile e baby gang: idem come sopra.

Proposte del sottoscritto: abolizione dell'età minima di punibilità (deve essere il giudice minorile a valutare la pena caso per caso); sottrazione temporanea, o definitiva nei casi gravi, del minore che delinque alla famiglia degenere che (non) lo ha educato; funzione rieducativa ma anche duramente punitiva del carcere minorile.

P.S. Il M5s ha alcune buone idee, alcune meno buone, qualcuna pessima. Tra queste ultime il voto ai 16enni. Semplicemente assurdo pensare di mandare dei teppistelli decerebrati di 16-17 anni, come quelli di Milano o dei recenti episodi di Napoli, a eleggere il parlamento. Anche se queste bestie votano già per le primarie del Pd.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Un branco di 17enni (altro che baby gang: nei paesi seri sarebbero già tutti al fresco e avrebbero già assaggiato il manganello delle guardie carcerarie sulle natiche, o tra le natiche) si impadronisce di un bus, insulta l'unico passeggero che protesta (agli altri dico: vigliacchi, vergognatevi) scende alla stessa fermata per aggredirlo, 6 contro uno. Ma quello è un tranviere fuori servizio, si difende, lotta, ha in tasca un coltellino (visto che lo Stato non li protegge, i tranvieri sono costretti a proteggersi da soli), ferisce lievemente una bestia del branco e ora rischia un'accusa per lesioni e una sospensione dal lavoro. Roba da matti! Secondo me, e secondo ogni logica, uno contro 6 è sempre e comunque legittima difesa. Se quel tranviere avesse mandato al Creatore la metà del branco, gli avrei detto: hai fatto bene a fermarti lì: uno contro 3 potrebbe non essere più legittima difesa. Ma è chiaro che prima o poi il morto ci scapperà. Spero proprio che non ci scappi tra le vittime. Magari una bestia impunita in meno in Italia e una in più all'inferno servirà di lezione. Anche e soprattutto per i nostri politicanti.

Emergenza incendi, 150.000 ettari in fumo nel 2017, e dal governo: NIENTE. E dal parlamento (abusivo): NIENTE. 

Emergenza delinquenza minorile e baby gang: idem come sopra.

Proposte del sottoscritto: abolizione dell'età minima di punibilità (deve essere il giudice minorile a valutare la pena caso per caso); sottrazione temporanea, o definitiva nei casi gravi, del minore che delinque alla famiglia degenere che (non) lo ha educato; funzione rieducativa ma anche duramente punitiva del carcere minorile.

P.S. Il M5s ha alcune buone idee, alcune meno buone, qualcuna pessima. Tra queste ultime il voto ai 16enni. Semplicemente assurdo pensare di mandare dei teppistelli decerebrati di 16-17 anni, come quelli di Milano o dei recenti episodi di Napoli, a eleggere il parlamento. Anche se queste bestie votano già per le primarie del Pd.

 

In un paese serio l’unico che dovrebbe stare al fresco ed assaggiare i manganelli delle guardie carcerarie sei te !! Di fatto faresti anche un piacere ai tuoi familiari che , per tutto il tempo della tua carcerazione , troverebbero un grande giovamento psicofisico . Sei un Cazzaro Bufalaro uso a cambiare totalmente gli episodi come invece di sono dimostrati nella realtà . Ora ti mando la vera ricostruzione dei fatti e non quella farlocca che ci hai propugnato . E’ quella pubblicata dal tuo giornalino di riferimento, il Fatterello Quotidiano : 

 
Sponsorizzato da logo-ligatus-single.png
 

Un dipendente Atm fuori servizio di 57 anni ha accoltellato un17enne dopo una disputa a bordo dell’autobus della linea 80, a Milano. L’episodio è avvenuto poco dopo le 22 del 19 gennaio in piazza De Angelis. Dai filmati delle telecamere installate a bordo dell’autobus è emerso come sia stato proprio l’uomo a dare inizio al litigio con un gruppo di cinque ragazzi, tutti di età compresa tra i 17 e i 18 anni. Il 57enne aveva rimproverato i ragazzi perché, nel tentativo di fermare il mezzo per permettere a un amico di salire a bordo, avevano bloccato la porta. Un altro passeggero era intervenuto per calmare il dipendente Atm e i ragazzi erano andati a sedersi in fondo al bus. In piazza De Angelis il gruppetto di adolescenti è sceso, seguito dal 57enne.

Prima di raggiungerli, però, l’uomo ha estratto dal proprio zainetto un coltellino multiuso con una lamadi circa 7 centimetri. Le telecamere del mezzo pubblico hanno registrato anche questa scena. Subito dopo, a quanto hanno raccontato alcuni testimoni ai carabinieri, la lite è degenerata in una rissa e il 56enne ha ferito in modo lieve uno del 17enni all’addome. Il ragazzo accoltellato è stato trasportato all’ospedale Fatebenefratelli dove si trova in condizioni non gravi, ma in prognosi riservata. Non è in pericolo di vita. L’uomo che lo ha colpito è stato accompagnato in ospedale per alcune contusioni al volto, ed è stato denunciato dai carabinieri per lesioni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora